rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Calcio

Il Lascari-Cefalù espugna Cammarata e vola al terzo posto, Zappavigna: "Approcciato alla gara nel modo giusto"

I giallorossi trascinati dalle reti di Calderone e Sferruzza nel primo tempo e di Lo Bianco nella ripresa sconfiggono il Kamarat per 3-1 e agganciano il Fulgatore nella classifica del girone A di Promozione a quota 19 punti

Nuovo successo per la Polisportiva Lascari-Cefalù che dopo la vittoria contro il Gangi nel derby espugna l’ostico campo di Cammarata. La squadra giallorossa si è infatti imposta sui padroni di casa del Kamarat con un netto 3-1.

La partita viene sbloccata nel primo tempo grazie al gol di Calderone che al 13’ribadisce in rete il pallone dopo due respinte del portiere; il raddoppio arriva al 40’ grazie alla rete del solito Sferruzza, che corregge in porta una punizione tagliata di Fazio. Nella ripresa Sferruzza stavolta veste i panni dell’assistman confezionando al 65’ il passaggio che consente a Lo Bianco di chiudere i conti prima del gol della bandiera cammaratese. In virtù di questo risultato il Lascari-Cefalù aggancia il Fulgatore sconfitto dal Casteldaccia a quota 19 punti issandosi al terzo posto del girone A del campionato di Promozione.

 Il tecnico della squadra giallorossa Ferdinando Zappavigna ha commentato con grande soddisfazione la partita: “Un risultato molto importante -afferma a PalermoToday - contro un avversario che a parer mio stava ben figurando, al di là della classifica su 9 partite aveva 7 risultati utili, il che significa che è una squadra con una mentalità precisa. Il campo di Cammarata è poi difficile come dimostrato dalle squadre che si sono fermate lì come ad esempio il Gangi. Giusto dare merito ai ragazzi che stanno facendo qualcosa di importante basandosi su due aspetti fondamentali: umiltà e sacrificio. Oggi c’erano ragazzi che si stanno sacrificando in ruoli non loro e quindi fanno il doppio del lavoro per dare una mano mettendosi a disposizione mia, della squadra, della società. I ragazzi stanno facendo qualcosa di importante e piano piano stanno acquisendo la maturità per fare questo campionato. Siamo entrati col piglio giusto, sbloccandola dopo 4 minuti e siamo stati più maturi nella gestione della palla, cosa che ci ha permesso di aumentare il vantaggio sul 3-0 e gestire i minuti finali. Sono soddisfatto e contento per questi ragazzi che lavorano duramente e non si risparmiano anche in questa fase in cui il meteo rende quasi impraticabile il campo. Questa è la strada da seguire, affrontando con rispetto gli avversari e onorando la maglia delle due località che rappresentiamo”.

In merito alla situazione brillante di classifica della squadra l’allenatore del Lascari-Cefalù predica calma: “Vero che classifica alla mano siamo vicine al duo di testa Resuttana-Gangi  - conclude - ma se si guarda la classifica in nove punti ci sono nove squadre che certamente non staranno a guardare. Sicuramente dalla prossima settimana inizia un campionato con valori diversi ma questo a noi importa poco: noi come gruppo sappiamo bene quali sono i nostri obiettivi ovvero organizzazione, attaccamento e senso di appartenenza, i valori su cui puntiamo. Ogni domenica c’è un avversario diverso con caratteristiche diverse da quello precedente e ci vuole la giusta concentrazione”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Lascari-Cefalù espugna Cammarata e vola al terzo posto, Zappavigna: "Approcciato alla gara nel modo giusto"

PalermoToday è in caricamento