rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Calcio

Palermo, ti ricordi Sallai? Ora spaventa la Juve e flirta con la Lazio: "Io in rosanero, bellissima esperienza"

Il centrocampista offensivo oggi ha 25 anni: con l'Ungheria segna con continuità, è finito nel mirino dei romani che cercano un'alternativa a Immobile, e con il suo Friburgo affronta i bianconeri negli ottavi di Europa League

C'era un tempo in cui il Palermo giocava in A, subiva il fascino del vento dell'Est, e pescava sul Danubio. Esempi? Balogh e Sallai. Quest'ultimo, arrivato in rosanero a 19 anni, oggi è diventato grande. Classe '97, con l'Ungheria segna con continuità, Roland Sallai è finito nel mirino della Lazio che cerca un'alternativa a Immobile, e tra poche ore sfiderà la Juventus con il suo Friburgo negli ottavi di Europa League. 

Centrocampista offensivo con propensione al gol, Sallai alla Gazzetta dello Sport ha parlato della prossima finestra di calciomercato e ricordato la sua esperienza al Palermo. "Sono contento - ha detto - che ci siano squadre interessate a me, ancor di più se sono italiane perché ho un bellissimo ricordo della mia esperienza col Palermo". 

Sallai è un figlio e nipote d'arte. Anche il padre Tibor giocava a calcio mentre lo zio Sandor è stato un difensore che ha vinto cinque campionati ungheresi e ha partecipato anche ai Mondiali di Spagna 1982 e Messico 1986. Roland ha giocato nel Palermo nel 2016-17, una stagione disgraziata con cinque allenatori al timone e la retrocessione finale in B. L'ungherese giocò 22 partite andando a segno una volta, a Udine. All'epoca era forse un po' acerbo, ma aveva già fatto vedere schegge di talento puro. E ora? "So dell’interessamento della Lazio, ma è presto per parlare di futuro - ha detto Sallai -. Vedremo cosa accadrà in estate. Ora voglio concentrarmi sul Friburgo. Se tornerò in Italia? Solo la Premier è superiore a Bundesliga e Serie A. La Liga per me da quando se ne sono andati Messi e Ronaldo è un po’ calata. Vorrei giocare in un top club di un campionato quotato. Qualche parola d’italiano la so ancora. Chissà, magari avrò bisogno di studiare nuovamente la lingua. Se fosse così la imparerei in fretta, avendo già qualche nozione".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palermo, ti ricordi Sallai? Ora spaventa la Juve e flirta con la Lazio: "Io in rosanero, bellissima esperienza"

PalermoToday è in caricamento