rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Calcio

La doppietta da record di Benny Iraci, lo storico uno-due del palermitano in 49 secondi

L'ala del Canicattì capolista del girone A di Eccellenza in meno di un minuto ha segnato due reti nella vittoria per 5-1 contro la Mazarese. Il giocatore: "Una bella soddisfazione ma sono felice per il risultato della squadra"

Due gol in 49 secondi. Una doppietta da record nella storia del calcio italiano parla palermitano. La firma è quella di Benedetto Iraci, per tutti Benny, una delle ali più estrose del calcio siciliano, oggi in forza nel super Canicattì che è a un passo dalla promozione in Serie D dopo aver dominato il girone A di Eccellenza. Il fatto è avvenuto a Ravanusa all’inizio secondo tempo, sfida tra i biancorossi e la Mazarese, stravinta dai primi per 5-1, proprio grazie alla performance di Iraci, dopo una prima frazione chiusa sull’1-1, nella quale aveva servito l’assist (l’ennesimo della sua stagione) al compagno e concittadino Peppe Iezzi.

I due gol storici arrivano nel lasso di tempo che va dal 49’ al 50’ di gioco. Prima un tiro nel cuore dell’area su passaggio di Gueye, poi un recupero palla concluso con un ingresso in area e un destro forte a incrociare, uno dei colpi del suo repertorio. Il pallone portato a casa un quarto d’ora dopo con la tripletta personale, il corredo di una prestazione monstre che ha portato il Canicattì sempre più vicino a un sogno e il giocatore a superare i due gol in 70 secondi realizzati da Ante Rebic in Milan-Crotone del febbraio 2021.

Il fantasista palermitano, che ha iniziato la sua lunga carriera da esterno a tutto campo nei professionisti, descrive le sue emozioni spiegando di non aver avuto subito consapevolezza di aver fatto la storia: “In realtà il record me lo hanno comunicato questa mattina - afferma a PalermoToday - non ero a conoscenza: è una bella soddisfazione e fa piacere ricevere questi complimenti ma la cosa più importante era portare i tre punti a casa e avvicinarsi alla Serie D. Poi sono contento dei gol, degli assist ma la cosa più importante resta questo obiettivo che sembrava difficile e che invece col passare del tempo abbiamo capito potesse realizzarsi”.

Per Iraci, che in stagione ha segnato 14 gol (vice capocannoniere alle spalle di un altro palermitano, Carioto della Parmonval) la giocata più appagante resta sempre il passaggio vincente, del quale è lo specialista per (e dell’) Eccellenza: "I gol sono importanti è vero ma per un esterno posso assicurare che gli assist ti danno la stessa soddisfazione, quest’anno ne ho fatti molti, sarebbe bello riuscire a raggiungere questo record, che mi darebbe più soddisfazione e gratitudine in questa stagione".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La doppietta da record di Benny Iraci, lo storico uno-due del palermitano in 49 secondi

PalermoToday è in caricamento