rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Calcio

Palermo, tornano le visite dei giocatori nelle scuole della città

L'iniziativa rientra nella seconda edizione del progetto Kick Off prevede per tutto il mese di marzo sei incontri in tre istituti. Ad aprire il tour Giuseppe Fella e Marco Perrotta alla scuola Guttuso di Acqua dei Corsari

Con la prima visita alla scuola Renato Guttuso nel quartiere Acqua dei Corsari, è partita la nuova edizione del progetto Kick Off, che già all’inizio del 2020 aveva portato i giocatori del Palermo in visita in alcune scuole del territorio palermitano con l’obiettivo di incontrare di persona bambini e ragazzi e discutere insieme dei valori più sani legati allo sport.

Kick Off 2, progetto sostenuto dal Fondo sociale europeo Sicilia nell’ambito della programmazione 2014-2020, prevede per tutto il mese di marzo sei incontri in tre scuole cittadine, individuate simbolicamente per la loro collocazione periferica nei punti “di frontiera” dei confini di Palermo. Oltre alla scuola Guttuso, a essere coinvolti nel progetto saranno infatti l’istituto comprensivo statale Antonino Caponnetto, a Tommaso Natale, e l’istituto comprensivo statale Giuliana Saladino nel quartiere San Giovanni Apostolo.

Il gioco di squadra, l’etica sportiva, l’abbattimento di ogni tipo di disuguaglianza, i corretti stili di vita, l’impegno quotidiano per il raggiungimento degli obiettivi: sono solo alcuni degli argomenti su cui i giocatori del Palermo porteranno di volta in volta la propria testimonianza, rispondendo alle domande dei bambini e dei ragazzi, che – sotto la guida dei propri insegnanti – nei giorni precedenti la visita saranno coinvolti in attività didattiche preparatorie proprio su questi temi.

Le delegazioni degli studenti coinvolti nell’iniziativa saranno poi anche ospiti delle due partite casalinghe del Palermo contro la Fidelis Andria il 16 marzo e contro il Taranto il 30 marzo. A inaugurare  il ciclo di visite scolastiche, Giuseppe Fella e Marco Perrotta, accolti con grande affetto dalle scolaresche, tra cartelloni, autografi e selfie con gli studenti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palermo, tornano le visite dei giocatori nelle scuole della città

PalermoToday è in caricamento