Martedì, 23 Luglio 2024
Calcio

Dopo la vittoria a Chiavari Baldini pensa già al ritorno: "Dobbiamo fare la stessa partita senza accontentarci"

Il tecnico del Palermo elogia Massolo: "Con il lavoro e l'umiltà ha dimostrato di meritare il posto da titolare". Il bomber Brunori fa eco al mister: "Il pubblico ci trasmette grande entusiasmo, sabato dobbiamo essere aggressivi come oggi"

C'è grande soddisfazione, ma anche la consapevolezza che la partita non è ancora chiusa. Questo è lo stato d’animo del Palermo dopo il successo di misura al comunale di Chiavari contro l’Entella. Il tecnico Silvio Baldini, nel sottolineare il lavoro della squadra, invita a tenere alta la concentrazione in vista del ritorno in programma sabato sera al Renzo Barbera.

Palermo da sballo, a Chiavari finisce 1-2

L’allenatore del Palermo ha parlato in prima battuta della prestazione e di cosa bisognerà fare per ridurre ancora di più le opportunità concesse agli avversari: "Ci sono gli avversari in campo - ha spiegato - che hanno dei valori, possono crearti dei problemi: la bravura deve esserci nella lucidità di gestire i momenti di difficoltà. Questi ragazzi obiettivamente stanno facendo tantissimo ma bisogna stare sul pezzo. Sabato giocheremo davanti a 35 mila spettatori e dobbiamo fare una prestazione come quella vista contro l’Entella perché il tifo deve essere accompagnato da emozioni importanti, non solo da risultati".

Baldini ha voluto sottolineare il percorso compiuto dalla squadra in questo frangente: "I ragazzi - ha detto - stanno facendo qualcosa di straordinario, giocano con personalità e autostima. Per arrivare qui siamo passati dalle difficoltà, come nel periodo dei tre pareggi quando sembrava impossibile che questa squadra potesse fare una serie di vittorie, compresa quest'ultim Quando fai le cose con cuore e passione sarai sempre premiato e i ragazzi lo stanno facendo. Ora bisogna stare sul pezzo, non accontentarsi, giocare come se avessimo perso. La nostra gente ha bisogno di emozionarsi, non dobbiamo gestire il risultato".

Il tecnico rosanero si è poi soffermato sulle prestazioni dei centrocampisti scesi in campo ieri ribadendo la sua fiducia nel valore dell'organico: "Damiani ha fatto una grande partita - ha affermato - ma come l’hanno fatta Odjer e lo stesso Dall’Oglio. Moses ha dato una grossa mano, Jacopo è stato ammonito, quindi si rischiava. Ho sempre detto che chi gioca avrebbe fatto bene, dobbiamo centellinare le forze perché in questa fase tutti i particolari possono aiutare per arrivare in fondo e vincere".

L’allenatore massese ha poi elogiato Massolo, emerso come uno dei protagonisti di questi playoff rosanero: "Ha dimostrato col lavoro e l’umiltà - ha osservato - di meritarsi di giocare. Bravo a lui, pur sapendo che c’è un portiere altrettanto bravo che è Pelagotti, limitato dall’intervento che ha subito. Ora sta bene ma le prestazioni di Massolo sono talmente importanti che dimostrano che merita di giocare titolare".

Brunori: "Non mi hanno pesato le due partite senza gol"

Nella sfida contro il suo passato Matteo Brunori non ha deluso le aspettative, ritrovando anche la via del gol a coronamento di una prestazione di alto livello. Il numero 9 rosanero ha espresso in prima battuta le sue considerazioni sul match: "La cosa positiva - ha spiegato - è che siamo venuti qua giocando per come l’avevamo preparata, andandoli a prendere con le nostre idee. Abbiamo tanto entusiasmo, ce lo trasmette il pubblico che ci segue. Siamo contenti ma adesso pensiamo alla partita di ritorno".

L’attaccante del Palermo ha poi spiegato di non aver vissuto male la (breve) astinenza da gol: "Nei playoff, quando il Palermo vince e non segno, mi va bene uguale. Preferisco non fare più gol - ha dichiarato - e andare direttamente in B, non mi pesa non aver segnato per due partite. Sono felice di essere tornato al gol e averla portato il risultato sul momentaneo 2-0, ma adesso dobbiamo riposarci per poi pensare a sabato".

In conclusione Brunori parla della gara di ritorno, seguendo la stessa linea di mister Baldini: "Noi dobbiamo giocare come sappiamo, senza pensare - ha chiosato - che abbiamo il risultato a favore. Sarebbe l’errore più grande. Dobbiamo essere aggressivi come abbiamo fatto in questa partita, con le nostre idee per portare in casa con la nostra gente un grande risultato".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo la vittoria a Chiavari Baldini pensa già al ritorno: "Dobbiamo fare la stessa partita senza accontentarci"
PalermoToday è in caricamento