rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Calcio

E' un Palermo da sballo, Luperini e Brunori abbattono l'Entella

Dopo un primo tempo combattuto i rosanero passano in vantaggio con il centrocampista toscano in apertura di ripresa e prendono il largo col primo gol del 9 rosanero ai playoff. La rete biancazzurra di Merkaj tiene vive le speranze dei liguri. Sabato il ritorno al Barbera

Leggermente diversa la trama; identico l’epilogo. Al Comunale di Chiavari il Palermo replica il risultato ottenuto al Nereo Rocco vincendo per 1-2 contro l’Entella al termine di una partita rimasta a lungo sul filo dell’equilibrio. La storia del match si consuma nella ripresa dopo un primo tempo combattuto: Luperini sblocca la gara; l’ex Brunori si sblocca ai playoff e allarga la forbice del vantaggio; Merkaj segna il gol che tiene vive le speranze dei liguri in vista del ritorno. 

Nessun calcolo, nessuno studio: Entella e Palermo si affrontano a viso aperto e più che alla guardia pensano a colpire forte. Passano pochi secondi e la squadra di Baldini va vicina ad assestare un uppercut con Brunori, grande ex in cerca forse di rivalsa, sicuramente di gloria: Morra è reattivo nel respingere. Inizialmente i rosanero si rendono minacciosi ma con il passare dei minuti i padroni di casa cominciano a guadagnare metri di campo spingendo il Palermo alle corde. Al primo grande pericolo creato, con un colpo di testa velenoso di Morosini al 17’, i biancazzurri devono fare i conti con l’altro ex, Massolo, che si supera con un riflesso felino confermando di essere in stato di grazia. Il trend della partita resta immutato: l’Entella tiene il baricentro alto ma è il Palermo a creare il pericolo più grosso, ancora con Brunori, che nel finale trova nuovamente l’opposizione puntuale di Borra.

Baldini, evidentemente poco convinto dal centrocampo, decide di togliere Dall’Oglio (ammonito e squalificato per la gara di ritorno) e lanciare Odjer a fianco di Damiani. Non si può dire però che questa sia stata la mossa determinante nel vantaggio del Palermo, arrivato dopo un giro di lancette dall’inizio della ripresa. Sugli sviluppi di un corner battuto da Valente, Luperini, lasciato colpevolmente solo, batte di testa Borra. Un colpo pesantissimo, per portata e tempismo, che porta l’Entella a perdere orientamento e misure. Il raddoppio del Palermo arriva nello spazio di sei minuti. La firma è quella, attesa in questi playoff, di Brunori: il 9 rosanero al 55’ prima si guadagna il rigore subendo fallo da Pellizzer e poi lo trasforma con un ricamino spiazzando Borra. La gioia del Palermo e dei tifosi presenti sugli spalti viene strozzata da un malore occorso ad un tifoso rosanero nel settore ospiti: il gioco si ferma per cinque minuti per dare il tempo ai sanitari di intervenire.

Entella Palermo-2

Alla ripresa del gioco Volpe decide di aumentare la spinta offensiva mettendo prima i due attaccanti Magrassi e Merkaj, al posto del centrocampista Palmieri e del centravanti Lescano, e poi del fantasista Meazzi al posto di Morosini. Le scelte del tecnico dell’Entella si rivelano azzeccate al 68’: Magrassi con una bella azione personale chiusa con un tiro respinto in grande stile da Massolo si guadagna il corner sugli sviluppi del quale Merkaj ritrova palla da due passi battendo l’incolpevole estremo difensore rosanero. Il gol fa ritrovare ai padroni di casa quella verve persa dopo il micidiale uno-due del Palermo di inizio tempo dando il là ad un finale di speranza per l’Entella e di passione per la squadra di Baldini.

Il tecnico di Massa decide di togliere Floriano e aumentare la consistenza fisica della squadra con Soleri, come sempre impiegato alla Altafini. La difesa del Palermo, quasi impeccabile per 70’ di gioco, comincia a perdere qualche colpo. Massolo, che per due volte è costretto a uscire fuori dall’area per disinnescare due situazioni in campo aperto, rischia molto al 75’ quando Capello dopo un salvataggio miracoloso di Buttaro va a botta sicura e per poco non fa 2-2. Col passare dei minuti però l’Entella perde mordente offensivo senza creare più pericoli importanti. Il Palermo, che ha avuto un’occasione importante con Odjer che ha sprecato con un tiro di trasformazione rugbystico dal limite, nell’ultimo quarto d’ora di gioco (sei di recupero compresi) rintuzza bene e riesce a portare a casa il risultato.

Il Palermo regala così una gioia ai 1111 tifosi presenti in Liguria portandosi molto avanti nell'ottica di un passaggio del turno che però, come insegna la sfida contro la Triestina, resta ancora in bilico.

Il tabellino

Entella (4-3-2-1): Borra; Coppolaro, Pellizzer, Sadiki, Barlocco; Karic, Palmieri (57’ Magrassi), Rada (82’ Di Cosmo); Morosini (65’ Meazzi) Capello (82’ Lipani); Lescano (57’ Merkaj). All. Volpe

Palermo (4-2-3-1): Massolo 6,5; Buttaro 6,5, Lancini 6, Marconi 6,5, Giron 5,5 (86’ Crivello sv); Dall’Oglio 5,5 (45’ Odjer 6), Damiani 6,5; Valente 6, Luperini 7, Floriano 6,5 (71’ Soleri 6); Brunori 7. All.Baldini 6,5

Arbitro: Tremolada (Monza)

Reti: 46’ Luperini, 52’ Brunori (rig.), 67’ Merkaj

Ammoniti: 24’ Morosini, 39’ Dall’Oglio, 54’ Damiani, 60’ Buttaro, 74’ Rada, 93’ Crivello

I risultati delle altre partite

Monopoli-Catanzaro 1-2

Juventus U23-Padova 0-1 

FeralpiSalò-Reggiana 1-0

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' un Palermo da sballo, Luperini e Brunori abbattono l'Entella

PalermoToday è in caricamento