rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Calcio

Sconfitta beffarda per il Cus al Gaeta: l'Enna passa al 92'

I giallorossi resistono agli assalti dei gialloverdi anche dopo essere rimasti in dieci per l'espulsione di Alioto, fino al gol segnato nel recupero da Milizia. Il portiere Mortillaro: "Nonostante l'inferiorità numerica abbiamo tenuto contro una squadra esperta"

Sconfitta beffarda per il Cus che al Gaeta contro il quotato Enna di Mister Strano resiste agli assalti degli avversari anche in inferiorità numerica, cadendo solamente nel finale col punteggio di 1-0 per i padroni di casa. In virtù di questa sconfitta il Cus resta ultimo a quota 8 punti nel girone A di Eccellenza con la situazione che in zona play-out resta invariata, in attesa anche del recupero delle concorrenti.

Nel primo tempo i gialloverdi si rendono pericolosi in particolare con Caronia, che prima impegna Mortillaro e poi sul finale di tempo non trova la porta di poco. Nella ripresa arriva un primo punto di svolta con l’espulsione di Alioto, che spiana la strada all’assalto ennese. I gialloverdi si rendono pericolosi a più riprese trovando l’opposizione di Mortillaro, che però nulla può al 92’ quando sugli sviluppi di un corner la palla carambola verso la testa di Milizia, che segna il gol vittoria.

A fine partita l’estremo difensore del Cus ha espresso le sue considerazioni sul match e il dispiacere per il risultato: “Sapevamo di incontrare un avversario ben attrezzato e ostico -afferma a PalermoToday - nonostante la nostra giovane età abbiamo tenuto ai loro attacchi visto che ci hanno messo sotto pressione. Purtroppo, usciamo con un risultato negativo: oggi esco con l’amaro in bocca, non abbiamo costruito tanto ma nonostante fossimo rimasti in dieci abbiamo tenuto contro una squadra esperta”.

Il giovane portiere cussino guarda comunque con fiducia all’ultimo scampolo di stagione, in cui si deciderà la salvezza: “Sappiamo tutti la situazione di classifica - conclude - mancano cinque partite: adesso il calendario ci aiuta, andremo ad affrontare squadre secondo sulla carta più abbordabili rispetto al calendario dell’inizio che ci ha messo contro le prime della classe, contro le quali non abbiamo comunque sfigurato”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sconfitta beffarda per il Cus al Gaeta: l'Enna passa al 92'

PalermoToday è in caricamento