rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Calcio

Marineo, parola al ds Tantillo: "L'obiettivo adesso sono i play-off, chiedo a tutto l'ambiente di sostenerci"

Partita con l'idea di salvarsi la società biancorossa è al quinto posto nel girone A di Eccellenza: "Soddisfatto del nostro percorso, l'arrivo di Cocuzza testimonia le nostre ambizioni, possiamo far bene anche nel ritorno"

Al giro di boa della stagione l’Oratorio San Ciro e Giorgio arriva da quinta in classifica nel girone A di Eccellenza, a 26 lunghezze in zona play-off (pur in attesa dei recuperi dell’Enna, che ha 19 punti e cinque partite in meno) e con la semifinale di Coppa Italia contro il Mazara. Un ruolino di marcia importante quello della squadra biancorossa, autentica rivelazione di un campionato nella quale è diventata una delle protagoniste. Il direttore sportivo del Marineo Francesco Tantillo analizza il percorso compiuto dalla squadra fissando i target per la seconda parte di stagione.

In prima battuta il ds biancorosso traccia un bilancio di questa prima parte di stagione e fissa gli obiettivi della squadra: “Sono sicuramente soddisfatto - afferma a PalermoToday - noi eravamo consapevoli sin dall’inizio di organizzare una squadra per fare divertire i nostri tifosi e divertirci noi: lo abbiamo dimostrato, i ragazzi sono stati fantastici e hanno reso molto bene, coerentemente alle nostre aspettative. Penso inoltre che si sia visto come la società sia diventata sempre più ambiziosa come dimostra l’acquisto di Totò Cocuzza. La salvezza di cui si parlava a inizio stagione è sempre più vicina ma c’è in tutto questo anche la semifinale di Coppa, che ci vedrà il 5 gennaio impegnati a Mazara e una settimana dopo a Marineo per il ritorno. Questo oggi per noi è un obiettivo: siamo l’unica squadra palermitana a lottare per questo grande risultato. La speranza è di continuare su questa strada nel girone di ritorno, di andare a gonfie vele: promettiamo a tutti di disputare un grande campionato. L’obiettivo a questo punto può essere anche un piazzamento ai play-off, direi che la squadra ce lo permette”.

Il dirigente di Marineo parla pure del mercato, che ha portato in biancorosso un giocatore di spessore assoluto come Totò Cocuzza: “A questa squadra mancava solo la ciliegina sulla torta - spiega - siamo al completo sia in difesa che a centrocampo, mancava un tassello da affiancare a Sainey. Cocuzza, che sa fare bene tutto anche il finto 9 è la pedina che va ad arricchire l’attacco della nostra squadra: avendo anche Azzara siamo molto agevolati sugli esterni. Vero che sono andati via Montalbano e D’Agostino ma avendo sulle corsie Di Maggio, Azzara e Sainey abbiamo un parco abbastanza completo in quella zona di campo. La società ha dunque deciso di rinforzare l’attacco. Cocuzza può dare tanto vista la sua esperienza: è un giocatore sprecato per la categoria ed ha un curriculum di tutto rispetto. Spero che entri in forma il prima possibile e ci regali grosse soddisfazioni”.

In questo frangente, dunque, l’Oratorio San Ciro e Giorgio sta mettendo tutti i tasselli a posto e a breve potrà contare anche sulla presenza del pubblico allo stadio, un problema di questo inizio di stagione che adesso va verso la risoluzione: “Voglio ringraziare apertamente il comune di Marineo e il Sindaco Franco Ribaudo - dice - che si è mosso per l’adeguamento del campo. L’iter sta andando avanti: a breve gli spalti saranno agibili, quindi ritroveremo i nostri tifosi”.

In una stagione nella quale Marineo sta scrivendo pagine importanti della sua storia calcistica il direttore sportivo del club biancorosso chiama il sostegno della piazza per continuare a sognare: “Direi che ancora non è finita - afferma - C’è la Coppa Italia dove possiamo andare avanti come detto e c’è il campionato dove siamo in zona play-off. Quello che voglio chiedere a tutta la piazza di Marineo è di sostenerci e aiutarci, di starci vicino. Un campionato del genere ha costi importanti e quindi per noi è importante avere la vicinanza su tutta la linea. Per una comunità di seimila abitanti l’unione fa la forza”.

In chiusura Tantillo analizza le prospettive del campionato e della squadra in vista del girone di ritorno: “Io confrontandomi con i colleghi e gli addetti ai lavori .- conclude - ho potuto comprendere che questo campionato è competitivo come non lo era da tempo: tutte le squadre sono organizzate e sono lì in pochi punti come dice la classifica. Tutti si stanno attrezzando e stanno facendo un bel mercato. Io penso che ci possiamo esprimere sugli stessi livelli dell’andata avendo accumulato esperienza in più ma anche sapendo che molte big le incontreremo fuori casa, un aspetto da evidenziare".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marineo, parola al ds Tantillo: "L'obiettivo adesso sono i play-off, chiedo a tutto l'ambiente di sostenerci"

PalermoToday è in caricamento