rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Calcio

Eccellenza: un punto e qualche rimpianto per la Parmonval nella gara contro il Mazara

Nella sfida del Lo Monaco le due compagini pareggiano per 1-1. I biancazzurri pareggiano l'iniziale svantaggio di Mendy con Caronia: nella ripresa nonostante tante occasioni e la superiorità numerica non trovano il gol del ko complice la grande prestazione del portiere canarino Pizzolato

Pomeriggio agrodolce per la Parmonval che al Lo Monaco contro il Mazara fresco finalista di Coppa e diretto concorrente per l’uscita dalla zona pericolo, pareggia per 1-1 al termine di una partita combattuta nella quale i padroni di casa hanno avuto diverse occasioni per poter strappare un successo che sarebbe stato pesante.

I biancazzurri nel primo tempo sono partiti subito forte, rendendosi pericolosi in due circostanze prima con Serio, il cui tentativo in girata è stato bloccato da Pizzolato e poi con Carioto, che ha costretto l’estremo difensore canarino ad un grande intervento. Al 9’ di gioco però sono gli ospiti a passare in vantaggio: su un contropiede da calcio d’angolo Mendy fa un gran gol dopo un coast-to-coast eludendo gli avversari e battendo Tarantino con tiro preciso. Gli ospiti nove minuti dopo trovano addirittura il raddoppio ma il gol di Badjie viene annullato per un fallo in attacco tra le proteste avversare. I padroni di casa dopo lo shock iniziale reagiscono e si fanno sotto: Pizzolato è decisivo su una bella punizione di Serio da posizione defilata. Nulla però può l’estremo difensore del Mazara al 40’ quando su un batti e ribatti in area canarina la palla finisce a Bartolo Caronia, che da posizione defilata segna il pareggio.

A inizio ripresa la Parmonval si rende pericolosa con i tentativi da fuori: particolarmente insidioso quello di Rappa che si spegne a lato di poco. Al 72’ il Mazara resta in dieci per il doppio giallo a Mendy e a quel punto la Parmonval alza ulteriormente le marce già sostenute per provare a vincere. Cincotta si rende due volte pericoloso prima con un tiro-cross a lato e poi con un’azione personale sulla quale Pizzolato è ancora una volta reattivo. Il portiere canarino si rivela ancora una volta fondamentale prima su Carioto e poi sulla punizione di Serio. L’ultimo brivido lo regalano gli ospiti con un tiro sotto misura di Federico bloccato da Tarantino. La Parmonval resta così in zona play-out a 22 punti, sempre a tre lunghezze dal Mazara ma comunque con il margine di dieci punti sul Marsala, ora a meno tredici.

Il tecnico della squadra di Mondello Marco Aprile ha espresso nel post partita le sue considerazioni sul match mostrandosi soddisfatto: “Guardiamo il bicchiere mezzo pieno - ha affermato - una partita come quella di oggi abbiamo avuto qualche occasione in più specie nella ripresa, poi a tempo scaduto rischi magari di prendere gol e la perdi. Faccio i complimenti a questi ragazzi: ogni tanto sento dire delle stronzate, si passi il termine, sul terreno di gioco da parte di chi viene a giocare qui. Vero noi siamo abituati ma è altrettanto vero che i ragazzi allenandosi qui qualche problemino se lo portano sempre a presso. Ci sono tanti ragazzi che lavorano, qualcuno fa anche lavori pesanti e dopo che staccano si allenano con il massimo impegno e la massima serietà: non è facile farlo proprio perché questo campo dà delle sollecitazioni particolari. Abbiamo giocato anche oggi con qualcuno non in perfette condizioni al cospetto di una signora squadra che ha potuto lasciare a casa Elamraoui, Lombardo, Costantino e altri. Fa rabbia pensando alle occasioni che abbiamo avuto per sbloccarla specie nel secondo tempo: nel primo eravamo partiti bene con un paio di occasioni prendendo un gol assurdo in contropiede su un calcio d’angolo non riuscendo a fermare con un fallo. Va bene però così”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eccellenza: un punto e qualche rimpianto per la Parmonval nella gara contro il Mazara

PalermoToday è in caricamento