rotate-mobile
Calcio

Monreale, il ds Picano fa il punto: "La volata salvezza sarà un mini-campionato, lavoriamo per rinforzare la squadra"

Il dirigente biancazzurro analizza la situazione della squadra al giro di boa tra campo e mercato: "Ci manca qualche punto ma non sarebbe cambiato molto in classifica, abbiamo ingaggiato D'Amore e Gnoffo e adesso vogliamo prendere dei centrocampisti"

Al giro di boa del girone A di Eccellenza il Monreale arriva al terzultimo posto a quota 9 punti dopo un’andata nella quale a fronte di prestazioni spesso buone è mancato l’acuto decisivo per portare a casa punti importanti. I biancazzurri in questa sosta sono in piena transizione, con la squadra che si sta trasformando tra partenze e nuovi arrivi. Il ds del club Natale Picano fa il punto della situazione.

In partenza il direttore sportivo del Monreale parte dalla gara di ieri contro l’Enna, recuperata dopo due rinvii a ottobre e novembre, esprimendo, al di là del risultato, dissenso per le modalità regolamentari dei recuperi: “Sulla partita di ieri parto da una premessa generale - afferma a PalermoToday - non si può riprendere una gara dal momento preciso del fischio. Nello specifico l’arbitro fischiò la sospensione a ridosso dell’area di rigore: questo significa ripartire dal limite con la squadra schierata davanti la porta rischiando subito di prendere gol. Le partite devono riprendere dal dischetto del centrocampo. Noi rispetto all’ultima volta eravamo rimaneggiati perché sono andati via diversi giocatori e i nuovi che sono arrivati non li abbiamo potuti utilizzare a termini di regolamento: siamo arrivati in tredici”.

Picano analizza poi il percorso della squadra, configurandone lo scenario in vista del girone di ritorno: “Noi ogni domenica giochiamo con almeno quattro-cinque under - dice - e penso sinceramente che la nostra classifica sia bugiarda. Ciò però non toglie che pur potendo avere qualche punto in più la classifica non sarebbe cambiata comunque molto: il campionato come immaginavo si è spaccato in due. Il nostro sarà un mini-campionato a parte: penso che nemmeno Parmonval e Casteltermini possano agganciare il treno fuori dai play-out. Mai era successo come quest’anno che 8-9 squadre lottassero tutte per i play-off e per il vertice”.

Il ds biancazzurro fa poi il punto sui movimenti di mercato: “Siamo in una fase di ristrutturazione - sottolinea - sono andati via i due Cardinale, Saluto, Cuccia e Fofana mentre in entrata abbiamo ingaggiato dal Cus il difensore D’Amore e Gnoffo, un attaccante di movimento che ci darà una grossa mano. Nel frattempo, abbiamo in prova dei ragazzi under e siamo alla ricerca di centrocampisti, considerando le esigenze di budget e la compatibilità al progetto calcistico che porta avanti il Monreale Calcio”.

In chiusura Picano esprime le sue sensazioni circa la lotta salvezza di cui accennava in precedenza: “Considerando che una retrocede direttamente e le altre quattro fanno i play-out questa lotta sarà una battaglia sulle posizioni -conclude - al momento le squadre sono ravvicinate, basta una serie di vittorie per superare un’altra e viceversa. Fondamentale non distanziarsi tra la quint’ultima e la penultima perché se il gap arriva a dieci punti si disputa un solo play-out e quindi le cose cambiano. Noi avremo tutti gli scontri diretti in casa anche se per noi vista la situazione non è che cambi tanto, visto che giochiamo al Ribolla e a porte chiuse quindi non possiamo contare sul pubblico”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monreale, il ds Picano fa il punto: "La volata salvezza sarà un mini-campionato, lavoriamo per rinforzare la squadra"

PalermoToday è in caricamento