rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Calcio

Gol ed emozioni: il Misilmeri batte lo Sciacca in una partita rocambolesca e aggancia la seconda piazza

Al Giovanni Aloisio i biancorossi passati in vantaggio di due gol, vengono rimontati dagli ospiti fino al contro-ribaltone firmato da Cerniglia e Mendola (doppietta per lui). La squadra di Utro sale a quota 23 assieme a Marineo raggiungendo provvisoriamente il Canicattì

Vittoria al cardiopalma per la Don Carlo Misilmeri che nella dodicesima giornata del campionato di Eccellenza, girone A, ha battuto l’Unitas Sciacca con il punteggio di 4-3. Una vera e propria altalena di emozioni al “Giovanni Aloisio” di Piano Stoppa con
la squadra di Sasà Utro che mette la partita sui binari giusti già al quarto minuto con Tiscione che, dalla distanza, batte D’Amico su calcio di punizione. Il Misilmeri tiene in mano il pallino del gioco e raddoppia poco dopo il ventesimo: Concialdi manovra sulla destra, cross verso il secondo palo dove c’è Mendola che insacca di testa.

Lo Sciacca riesce a reagire dopo il secondo gol subito, accorciando le distanze con Santangelo. L’attaccante saccense, alla sua quinta rete stagionale, viene servito tra le linee e a tu per tu con Zummo non sbaglia. Il Misilmeri sbaglia più volte il colpo del tris e, nella ripresa, lo Sciacca completa la rimonta. Prima con Galluzzo, che trasforma un calcio di rigore, poi con l’autogol di Pellegrino che devia nella propria porta un cross del numero 10 neroverde. Da qui in poi inizia un’altra partita perché il Misilmeri reagisce nuovamente. Capitan Cerniglia accorcia le distanze, partendo sul filo del fuorigioco e battendo di testa D’Amico su assist di
Concialdi. Poi il soprasso al 32° minuto. Concialdi e Mondino battono rapidamente un calcio d’angolo, cross verso il secondo palo dove Mendola non sbaglia, siglando la doppietta personale e mettendo il sigillo sul match.

Per la Don Carlo Misilmeri è il quinto risultato utile consecutivo con una vittoria casalinga ritrovata. L’ultimo successo interno, infatti, risaliva al 10 ottobre contro il Cus Palermo. I biancorossi, saliti a quota 23 punti in classifica (assieme a Marineo e Canicattì) e sempre distanti tre punti dalla vetta, affronteranno tra sette giorni la capolista Nissa allo stadio “Alfonso Virciglio” di Campofranco.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gol ed emozioni: il Misilmeri batte lo Sciacca in una partita rocambolesca e aggancia la seconda piazza

PalermoToday è in caricamento