Venerdì, 19 Luglio 2024
Calcio

Eccellenza girone A, ventottesima giornata: successi per Resuttana e Cus, pareggia il Misilmeri a Marineo

I nerorosa vincono 2-0 fuori casa, contro il Casteldaccia. I cussini, invece, battono 4-1 la Parmonval. Sfida senza reti tra Marineo e Misilmeri, il big match per il primato della classifica tra Akragas ed Enna lo vincono i biancazzurri: all'Esseneto decide la rete di Mansour

In archivio anche la ventottesima giornata di Eccellenza, girone A: non sono mancate le emozioni e alla fine del campionato mancano solamente due turni. C'è una nuova capolista, perchè è l'Akragas a vincere il big match dell'Esseneto contro Enna: di fronte a quattromila spettatori, i biancazzurri battono i gialloverdi grazie alla rete di Mansour. Tre punti importanti per Resuttana San Lorenzo e Cus Palermo, pari senza gol tra Marineo e Misilmeri. Di seguito, nel dettaglio, tutti i risultati di giornata

Akragas-Enna 1-0

L'Akragas, a due giornate dalla fine del campionato, si porta a tre punti di vantaggio sull'Enna: nello scontro diretto che può valere la serie D, i biancazzurri hanno battuto i diretti concorrenti per 1-0. Il gol che vale tre punti pesantissimi e che potrebbe significare promozione viene segnato al quinto minuto di gioco da Mansour, grazie ad un tiro angolato. Splendida cornice di pubblico all'Esseneto,stadio sold out dopo una prevendita straordinaria. La settimana di passione, dunque, si conclude nel migliore dei modi: il Gigante trionfa e, adesso, è davvero ad un passo dal ritorno nei dilettanti. La partita inizia subito con un ritmo indiavolato, i padroni di casa sono spinti da un grande tifo e provano sin da subito a creare occasioni pericolose. E infatti il vantaggio arriva al quinto minuto: palla in profondità verso Mansour, il numero undici attende il rimbalzo giusto e con un tiro angolato batte Caruso. Pandemonio all'Esseneto, boato assordante per l'1-0 dei padroni di casa. Dopo la rete, di fatto, inizia un altro match: l'Enna tiene costantemente il pallino del gioco, i biancazzurri provano a far male in contropiede facendo attenzione a chiudere tutte le linee di passaggio. Al 36' una palla gol clamorosa per l'Akragas: cross in mezzo per Semenzin, ma il giocatore, ad un metro da Caruso, non riesce a schiacciare di testa e la palla termina fuori. Si va al riposo sul parziale di 1-0 per la squadra di Terranova. Nella ripresa il leitmotiv del match non cambia ma i piani di Terranova vengono cambiati radicalmente dal rosso estratto nei confronti di Garufo: doppio giallo per l'esperto centrocampista, che lascia in inferiorità numerica i suoi. Da lì in poi la squadra di Strano, oggi squalificato e in tribuna, alza il baricentro provando a schiacciare la difesa biancazzurra. A dieci minuti dalla fine chance per Carioto, che sfrutta un rinvio errato di Elezaj ma non riesce a centrare la porta. Di fatto, è l'unica vera palla gol creata dagli ospiti,apparsi piuttosto sterili in fase offensiva. Durante il primo dei cinque minuti di recupero assegnati dal direttore di gara, anche l'Enna resta in dieci uomini: doppio giallo per Zappalà, che nel primo tempo era stato ammonito, proprio insieme a Garufo, per proteste. Nei secondi finali non accade più nulla, Vitelli fa salire i suoi e tiene lontani i pericoli dall'area biancazzurra. Al triplice fischio un boato all'Esseneto: il Gigante ha vinto, con questi tre punti mette una seria ipoteca sulla promozione in serie D.

Casteldaccia-Resuttana San Lorenzo 0-2

Il Resuttana San Lorenzo espugna il Fiorilli e balza fuori dalla zona playout. I nerorosa si impongono sul Casteldaccia al termine di novanta minuti giocati con grande grinta e determinazione: a decidere il match i goal di Punzi e Mercanti.

Nissa-Leonfortese 2-3

Marineo-Don Carlo Misilmeri 0-0

Finisce senza reti il derby dell'Eleuterio. Partita equilibrata, nel finale annullato un gol a Giuliano per fuorigioco.

Parmonva-Cus Palermo 1-4

I ragazzi di Mister Zappavigna si impongono nel derby con la Parmonval, grazie ad un 4-1 frutto di una prestazione convincente. Tre punti indispensabili nel contesto della lotta per la salvezza, visti anche i risultati sorprendenti arrivati dagli altri campi. I cussini passano con Piscopo di testa, al quale segue il 2-0 di Nuccio. La gara prosegue con il Cus Palermo alla ricerca della rete che possa mettere il risultato in ghiaccio, siglata da Mustacciolo. L'1-3 Parmonval di Zerbo precede il 4-1, ad opera nuovamente di Mustacciolo. Adesso penultima di campionato, in casa contro la Pro Favara, per l'ultimo match casalingo della stagione regolare.

Pro Favara-Nuova Città di Gela 3-1

La Pro Favara, al Bruccoleri, ottiene tre punti molto importanti per la classifica: battuto 3-1 il Gela, al termine di novanta minuti nei quali la squadra di Catalano ha espresso il solito buon calcio. Con il successo odierno i gialloblu accorciano le distanze da Enna, portandosi a sette lunghezze dai gialloverdi, oggi sconfitti all'Esseneto nel big match contro l'Akragas. La partita inizia subito con ritmi alti, è la Pro Favara a fare il match: al 12' calcio di rigore trasformato da Giacomo Graziano per l'1-0 dei padroni di casa. Dopo la rete, però, la reazione del Gela non tarda ad arrivare: gli ospiti trovano il pari al 26', grazie alla rete di Abate. Il primo tempo termina sul risultato di 1-1. Nella ripresa, però, i gialloblu entrano in campo con grande decisione e grinta, desiderosi di ritrovare il vantaggio. La rete del 2-1 arriva dopo nemmeno due minuti: è Mattia Retucci a firmare il sorpasso con un tap-in vincente. Al 68', cross in mezzo verso De Luca che con una bella zampata batte nuovamente il portiere del Gela. Gli ospiti vanno al tappeto, non riescono a reagire e i padroni di casa consolidano senza soffrire il doppio vantaggio: sono tre punti fondamentali per la squadra di Catalano in chiave playoff.

Mazarese-Castellammare 3-4

Unitas Sciacca-Mazara 1-0

Una rete di Mistretta al 74' regala la vittoria all'Unitas Sciacca nel match della ventottesima giornata del Campionato di Eccellenza, contro il Mazara. Partita combattuta sul piano agonistico con un primo tempo piuttosto avaro di emozioni, ad eccezione di una bella parata di Zummo su colpo di testa di Gancitano al 22'. Nel secondo tempo, i neroverdi hanno spinto maggiormente anche se gli ospiti non hanno rinunciato a frequenti incursioni in avanti. Al 74' una bella azione corale, con protagonisti Santangelo, Messina e da ultimo Mistretta, determina il gol dei padroni di casa grazie ad un preciso diagonale del bomber. Sui piedi di Mangiaracina e Santangelo le possibilità del raddoppio nel finale di partita. Con questi tre punti lo Sciacca in classifica scavalca proprio il Mazara.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eccellenza girone A, ventottesima giornata: successi per Resuttana e Cus, pareggia il Misilmeri a Marineo
PalermoToday è in caricamento