rotate-mobile
Calcio

La Parmonval pareggia un derby rocambolesco contro il Cus, il dg Castronovo: "In parità numerica avremmo vinto"

Il dirigente biancazzurro analizza la partita finita sul risultato di 3-3: "Eravamo partiti con piglio autoritario ma l'espulsione di Brocco ha cambiato la partita, portiamo un punto che comunque è meglio di niente". Sull'esordio del nuovo tecnico Aprile: "Ha portato una carica agonistica diversa"

C'è un po' di rammarico in casa Parmonval al termine del rocambolesco pareggio per 3-3 andato in scena al Centro universitario sportivo nel derby contro il Cus, uno scontro salvezza a tutti gli effetti. I biancazzurri sono passati in vantaggio al 9' di gioco con il primo gol di Carioto dal suo ritorno in biancazzurro prima di subire il pareggio al 21' su un rigore trasformato da Compagno nato da un'azione che ha portato all'espulsione del portiere Brocco. La Parmonval si è riportata in vantaggio appena due minuti dopo con Serio chiudendo il primo tempo in vantaggio. Nella ripresa la squadra universitaria ha pareggiato ancora una volta con Mercanti al 49': i biancazzurri si sono riportati nuovamente avanti con Ivan Tarantino fino a quando al 79' Pensabene non ha trovato il gol del definitivo pareggio.

Il direttore generale della Parmonval Giovanni Castronovo ha analizzato la storia del match esprimendo le sue considerazioni di merito: "La squadra è partita subito con un piglio autoritario -afferma a PalermoToday - e ha saputo meritare il vantaggio: sull’1-0 c’è stata una disattenzione difensiva che è culminata nell’uscita del nostro portiere sul piede dell’attaccante avversario. Li c’è stata una svolta negativa perché è stato fischiato il rigore e siamo rimasti in dieci per l’espulsione del nostro portiere, poi loro hanno segnato.  Siamo riusciti a segnare subito dopo il 2-1 poi loro nella ripresa ci hanno raggiunto ma siamo tornati per la seconda volta in vantaggio in dieci contro undici: purtroppo abbiamo subito anche il 3-3. C’è un po’ di amaro in bocca perché non abbiamo potuto giocare in parità numerica, qualche decisione dell’arbitro è stata rivedibile ma in questa situazione è comunque un buon punto che portiamo a casa e andiamo avanti. Penso che in parità numerica avremmo meritato sicuramente la vittoria: l’epilogo è stato diverso ma giocando ottanta minuti con un uomo in meno raccogliamo questo che comunque è meglio di niente"

Castronovo ha poi speso ottime parole per il nuovo tecnico Marco Aprile, al debutto sulla panchina della Parmonval: "Il suo avvento ha portato nei giocatori una carica agonistica che prima non c’era è che oggi si è vista tutta sotto il profilo mentale. Certo dopo tre allenamenti nessuno può cambiare il volto della squadra ma ci ha messo del suo e oggi si è visto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Parmonval pareggia un derby rocambolesco contro il Cus, il dg Castronovo: "In parità numerica avremmo vinto"

PalermoToday è in caricamento