Calcio

Monreale, il cuore non basta: in Coppa Italia passa il Castellammare

Nonostante l’inferiorità numerica causata dall’espulsione di Saluto la squadra di Bennardo tiene testa agli avversari per più di un’ora andando più volte vicina al gol. Le reti di Maltese e Barone nella ripresa per gli ospiti spengono le speranze di qualificazione

Monreale-Castellammare

Si chiude al primo step il percorso di Coppa Italia per il Monreale. Dopo l’ottimo 1-1 esterno della gara d’andata il club biancazzurro non è riuscito a chiudere in casa la pratica Castellammare. Gli ospiti infatti si sono imposti per 0-2 ma a dispetto di quanto suggerisce il risultato la contesa è stata combattuta.

A segnare la storia della partita è stata l’espulsione nel primo tempo dell’esterno Saluto per un episodio avvenuto nella metà campo castellamarese. Nonostante l’inferiorità numerica la squadra di mister Bennardo è rimasta comunque in partita rendendosi pericolosa in più occasioni e sfiorando il vantaggio con l’attaccante Fofana il cui tentativo, nato da una bella iniziativa sull’out di sinistra del terzino Procida, è stato respinto dal portiere Di Paola.

Anche il Castellammare dal canto suo ha creato le sue occasioni guadagnando progressivamente metri soprattutto dopo l’espulsione con il portiere monrealese Marineo che si è distinto per un paio di interventi importanti. Nella ripresa il Monreale ha sfiorato il vantaggio con una splendida punizione di Ruggeri uscita veramente di un soffio: a trovare però l’affondo vincente è stato il Castellammare con Maltese lesto nel segnare in tap-in a seguito di una grande parata di Marineo su Tarantino.

Dopo il vantaggio il Castellammare gioca sulle ali dell’entusiasmo a fronte di un Monreale che dopo aver speso tantissimo comincia a perdere brillantezza. Gli ospiti riescono a trovare il definitivo del k.o. pochi minuti dopo il primo vantaggio grazie a Barone che insacca il pallone di testa ancora una volta dopo una grande respinta di Marineo in una situazione di mischia. Il Monreale nei minuti finali del match si è reso pericoloso con alcuni tentativi dalla distanza senza però centrare il bersaglio grosso.

Nonostante la sconfitta la squadra allenata da mister Bennardo può essere soddisfatta per l’atteggiamento tutt’altro che remissivo avuto in inferiorità numerica contro un Castellammare che ha dimostrato di essere un gruppo con idee e contenuti tecnici. Al di là del rimpianto su come sarebbe potuta andare senza l’espulsione nel primo tempo le indicazioni arrivate dalla partita sono più che confortanti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monreale, il cuore non basta: in Coppa Italia passa il Castellammare

PalermoToday è in caricamento