rotate-mobile
Calcio

La Nissa capolista batte il Cus, Ferrara: "Superiori nel primo tempo, sfortunati in occasione del primo gol"

Grazie alla doppietta di Seckan con un gol per tempo i nisseni sbancano il Centro Sportivo di via Altofonte vincendo 2-0. I giallorossi restano a cinque punti in zona playout del girone A di Eccellenza

Pomeriggio amaro per il Cus Palermo che al Centro Sportivo universitario di via Altofonte tiene testa alla capolista del Girone A Nissa senza però riuscire a trovare l’affondo decisivo: alla fine a spuntarla sono gli ospiti che grazie ad un gol per tempo si impongono per 2-0.

Dopo una buona partenza i cussini subiscono alla mezz’ora il vantaggio realizzato da Seckan al 30’ su un colpo di testa dopo un cross di Illario. Gli ospiti rimangono nove minuti dopo in 10 per l’espulsione di Camara. Nella ripresa i ritmi della partita si spezzettano con la Nissa che si chiude nella propria metà campo per ripartire: con la parità numerica nel frattempo ristabilita per l’espulsione di Mercante il gol del definitivo 2-0 arriva al 90’ ancora con Seckan che finalizza una situazione di contropiede. Appuntamento per la vittoria ancora rimandato per il Cus che resta fermo in classifica a quota 5 punti in zona play-out.

Il tecnico cussino Giancarlo Ferrara ha espresso le sue considerazioni sulla storia del match, inquadrando una partita dai due volti: “Purtroppo alla fine siamo qui a ripetere le stesse cose -afferma a PalermoToday - giochiamo una buona mezzora in cui dobbiamo fare gol e non riusciamo a mettere la palla dentro nemmeno se rimbalza sulla linea ed è un peccato perché noi le azioni le creiamo; loro alla prima palla un tiro sbagliato che finisce sull’attaccante loro e segnano. Questi sono episodi - prosegue -  che cambiano la partita e la testa dei ragazzi che ci hanno provato a ribaltare il risultato. Abbiamo giocato in superiorità numerica allargando il gioco e creando, ci siamo fatti poi innervosire per qualche decisione dell’arbitro e siamo rimasti in 10 anche noi. Nell’ultimo quarto d’ora abbiamo lasciato un po’ di campo alla Nissa che ci ha messo in difficoltà perché in attacco ha giocatori veloci, abbiamo rischiato di prendere il secondo gol che è arrivato quando eravamo sbilanciati in attacco. Forse dovevamo sfruttare meglio il primo tempo - conclude - dove credo siamo stati superiori, poi nella ripresa loro si sono chiusi e noi ci siamo fatti prendere dal nervosismo, pagando con qualche ammonizione e l’espulsione, per me esagerata”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Nissa capolista batte il Cus, Ferrara: "Superiori nel primo tempo, sfortunati in occasione del primo gol"

PalermoToday è in caricamento