rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Calcio

Coppa Italia di Eccellenza, semifinale di ritorno: l'Akragas batte 3-0 la Don Carlo Misilmeri e accede alla finale

All'Esseneto match praticamente a senso unico tra i padroni di casa e la formazione di Utro: una doppietta di Mansour e un gol di Vitelli nella ripresa regalano la qualificazione alla finale regionale alla squadra di Terranova. Il Misilmeri partiva da un gol di svantaggio, in virtù del risultato dell'andata

La Don Carlo Misilmeri deve rinunciare all'obiettivo della Coppa Italia di Eccellenza: in finale regionale ci va l'Akragas, che nel ritorno della semifinale vince per 3-0. Gara quasi a senso unico all'Esseneto: la squadra di Utro è apparsa in difficoltà sin dalle battute iniziali del match. All'andata la gara era stata decisa da un gol di Garufo, dunque la Don Carlo partiva anche in svantaggio. Dopo la partita di campionato, persa domenica scorsa, un'altra sconfitta nel giro di pochi giorni contro l'Akragas per gli uomini di Utro.

La squadra di Terranova non ha quasi mai sofferto gli attacchi degli avversari, esprimendo un gran calcio e rischiando davvero pochissimo. Il ritorno dell’altra semifinale, Taormina-Nuova Igea Virtus (0-2 per i giallorossi dopo l’andata), si giocherà mercoledì 21 dicembre alle ore 14.30 allo stadio Bacigalupo.

Terranova schiera i suoi con un 4-2-3-1: Elezaj in porta; Baio, Cipolla, A. Noto e Mannina in difesa; Dalloro, Garufo sulla linea mediana; Semenzin, El Yacoubi e Mansour a supporto di Vitelli. Utro risponde con un 4-3-2-1: Marino tra i pali; Fricano, Colombatti, Giuliano e Ficarra in difesa; Mendola, Lo Nigro, Ambro in mezzo al campo; Concialdi e Lucera a supporto di Manfrè.

I primi minuti di gara vedono l’Akragas schiacciare nella propria metà campo il Misilmeri: gli ospiti fanno fatica a superare la loro metà campo. Il forcing iniziale è proficuo, perché al sesto minuto di gioco i padroni di casa si portano in vantaggio: Vitelli lavora bene un pallone in mezzo all’area, lo scarica su Mansour che con un bel tiro batte Marino. Segna sotto la Sud Mansour, facendo impazzire di gioia i tifosi biancazzurri. Al 25’ arriva il raddoppio della formazione di Terranova: sugli sviluppi di una punizione battuta a sorpresa Dalloro crossa in mezzo e Mansour in spaccata devia sotto porta per la rete del 2-0.

Il Misilmeri prova a ricompattarsi ma la squadra di Utro, pur avendo alzato il proprio baricentro, non riesce a creare grandi pericoli alla porta difesa da Elezaj. Lucera, tra i migliori dei suoi, prova ad innescare trame interessanti con la consueta qualità ma l’ex giocatore rosanero non trova spesso l’assistenza dei compagni. Il primo tempo termina col doppio vantaggio in favore dell’Akragas: parziale sostanzialmente meritato all’Esseneto, al termine di quarantacinque minuti assai gradevoli.

Nella ripresa escono Dalloro e Baio, dentro Lo Cascio e Bonanno. Nel Misilmeri out Lucera e dentro Seckan: Utro va all in, inserendo un’altra punta nel tentativo di riaprire la qualificazione. Al 57’ i biancazzurri firmano il tris: eurogol di Ciccio Vitelli, con un sinistro chirurgico sotto l’incrocio dei pali. Compleanno speciale per il calciatore biancazzurro, che festeggia gli anni nel migliore dei modi. Terranova inserisce Briones al posto di Garufo, autore di una straordinaria partita. La gara si innervosisce, al 31’ della ripresa Colombatti viene espulso per aver sferrato un pugno a Brunetti: il direttore di gara non ha dubbi ed estrae il rosso nei confronti del difensore del Misilmeri.

Nei minuti finali non accade più nulla, l'Akragas gestisce il triplo vantaggio senza rischiare praticamente in nessuna occasione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coppa Italia di Eccellenza, semifinale di ritorno: l'Akragas batte 3-0 la Don Carlo Misilmeri e accede alla finale

PalermoToday è in caricamento