rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Calcio

Como-Palermo: Valente pronto a giocare dal primo minuto, in attacco Soleri in vantaggio su Tutino

L'esterno figura nella lista dei partenti per la trasferta lombarda. Difesa confermata in blocco, a centrocampo al posto dell'infortunato Saric dovrebbe giocare Segre. In avanti la coppia composta dal capitano e dal numero 27 rosanero: il suo lavoro in profondità potrebbe aprire spazi importanti per la manovra offensiva

Il Palermo questa mattina ha svolto una seduta di rifinitura al Renzo Barbera e dopo pranzo partirà per la trasferta di Como. Nell’elenco dei convocati figura anche Nicola Valente: l’esterno rosanero dovrebbe aver recuperato completamente dal colpo subito al ginocchio qualche giorno fa anche se il dubbio sulla sua titolarità permane. La sensazione, però, è che il numero 30 rosanero possa partire dal primo minuto.

Corini non effettuerà variazioni sul sistema tattico, come ha lasciato intendere in conferenza stampa ieri. Il Genio punta sui soliti tre in difesa: Mateju, Nedelcearu e Marconi. I dubbi riguardano il centrocampo e l’attacco. Sulla corsia di sinistra ci sarà Sala, con eventualmente Masciangelo pronto a far rifiatare il terzino ex Sassuolo; sulla corsia di destra Valente dovrebbe partire dall’inizio. In mezzo andranno, con ogni probabilità, Gomes, Segre e Verre. Se Valente non riuscisse a essere pronto per giocare dal primo minuto, Corini dovrebbe adattare qualcuno sulla destra. Segre lo ha già fatto contro il Cosenza, anche se il tecnico ha detto in conferenza che altri sono stati “provati” sulla corsia, per fronteggiare l’emergenza. Potrebbe anche esserci Broh sulla corsia, ruolo che comunque in alcuni spezzoni ha già ricoperto, oppure Buttaro. Le quotazioni di Valente titolare, però, sono in rialzo. In attacco, accanto al capitano Matteo Brunori, dovrebbe esserci Edoardo Soleri: il numero 27 torna titolare, con Tutino che partirà dalla panchina. Contro il Benevento l’ex attaccante del Parma non ha brillato e la fisicità di Soleri potrebbe essere più preziosa per creare pericoli alla difesa del Como. Il suo lavoro in profondità, infatti, potrebbe aprire spazi efficaci alla manovra offensiva.

Le probabili formazioni

COMO (3-4-1-2): Gomis; Odenthal, Canestrelli, Binks; Vignali, Arrigoni, Bellemo, Ioannou; Iovine; Cerri, Mancuso.

PALERMO (3-5-2): Pigliacelli; Mateju, Nedelcearu, Marconi; Valente, Segre, Gomes, Verre, Sala; Brunori, Soleri.

Precedenti, statistiche e curiosità

L’ultima vittoria rosanero al Sinigaglia (che coincide anche con l’ultimo confronto tra le due squadre) venne firmata da Eugenio Corini: il suo calcio di rigore, al 57’, valse i tre punti. Era la stagione 2003/04, culminata il 29 maggio con la promozione in serie A contro la Triestina, e l’allenatore era in quel match Silvio Baldini: il tecnico toscano venne poi esonerato a gennaio 2004 e al suo posto arrivò Francesco Guidolin. Il 1° maggio evoca dolci ricordi nella mente del tecnico bresciano: nel 2019, infatti, battendo l’Ascoli in quel giorno, in casa, ottenne col Brescia la promozione aritmetica in serie A. Anche il popolo rosanero è affettivamente legato al Sinigaglia di Como: in quello stadio, nella stagione 1992/93, il Palermo vinse la finale di andata della coppa Italia di serie C col risultato di 2-0, reti di Buoncammino e Cecconi. Al ritorno, invece, finì 1-1.

Nel passato molto recente sia Vido che Tutino hanno segnato al Como: Vido indossava la maglia della Spal e timbrò al Sinigaglia nel match vinto per 2-0; Tutino, con la maglia del Parma, realizzò una rete nel match del Tardini dell’aprile 2022. Sono 21 gli incontri totali giocati in Lombardia tra le due squadre: solo 3 vittorie rosanero, 10 i successi dei padroni di casa e 8 i pareggi.

Il Palermo ha subito 8 gol nelle ultime 3 trasferte, 9 nelle ultime 4 computando anche Pisa. I rosanero, nel nuovo anno solare, sono la squadra che ha subito più gol in trasferta: 16 reti totali incassate. Gli uomini di Corini devono necessariamente invertire il trend negativo in trasferta: non vincono fuori casa dallo scorso 29 gennaio, contro l’Ascoli. Da allora, 3 pareggi e 3 sconfitte nelle 6 successive sfide giocate lontano dal Renzo Barbera.

Il Como è reduce da tre pareggi consecutivi: anche all’andata la squadra di Longo affrontò i rosanero reduce da tre pari di fila. Nella mezz’ora centrale delle partite, il Palermo ha segnato ben 25 gol: il 60% del totale, un record per questo campionato nell’intervallo considerato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Como-Palermo: Valente pronto a giocare dal primo minuto, in attacco Soleri in vantaggio su Tutino

PalermoToday è in caricamento