rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Calcio

Il Resuttana la sblocca in diciotto secondi e batte il Carini: tredicesima vittoria stagionale per i nerorosa

Al Pasqualino la capolista vince di misura grazie al subitaneo gol di testa di Marco Clemente, non allargando il passivo anche per via dell’ottima prestazione del portiere rossoblù Giangreco. Mister Chinnici: “Abbiamo eliminato le scorie di Fulgatore, le vittorie di misura in cui crei tanto rischiando poco sono le più belle”

Continua la marcia in vetta del Resuttana San Lorenzo che al Pasqualino sconfigge per 1-0 il Città di Carini conquistando la sua tredicesima vittoria stagionale. Son bastati 18 secondi ai nerorosa per sbloccare il match: la firma è quella di Marco Clemente che batte Giangreco di testa dopo un cross dalla destra di Duro. Nel corso della gara la squadra palermitana crea diverse occasioni: Giampiero Clemente sfiora l’eurogol al 15’ prendendo la traversa su una splendida punizione da posizione defilata.

Dopo comincia la sfida tra Marco Clemente e il portiere rossoblù Giangreco che si oppone sempre con successo ai tentativi di testa del centravanti nero-rosa. Il Carini prova a rendersi pericoloso all’70’ su un tiro da fuori di Riccobono che costringe Ferrara alla presa in due tempi. Il Resuttana però alla fine riesce a portare a casa l’intera posta, salendo a quota 40 punti e mantenendo le quattro lunghezze di vantaggio sul Casteldaccia vittorioso a Cammarata.

Il tecnico nero-rosa Filippo Chinnici ha espresso le sue considerazioni sulla partita: “Abbiamo eliminato le scorie di Fulgatore -afferma a PalermoToday - l'obbligo era vincere è così è stato. Faccio i complimenti al Carini per l'impegno messo e al mister che li ha saputi spronare dopo la sconfitta di Raffadali. Parlando di noi siamo stati un po’ spreconi ma merito al portiere del Carini che è riuscito a mantenere aperta una gran bella partita. Vero, abbiamo vinto di misura ma queste sono le vittorie più belle dove crei diverse occasioni, hai il pallino del gioco e rischi solo 2 conclusioni dai 30 metri. Era fondamentale vincere ci godiamo questa vittoria e pensiamo al turno infrasettimanale col ritorno di coppa contro l’Alcamo”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Resuttana la sblocca in diciotto secondi e batte il Carini: tredicesima vittoria stagionale per i nerorosa

PalermoToday è in caricamento