rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Calcio

Il Città di Carini si arrende di misura alla capolista, Virga: "Grande prova d'orgoglio, ora testa a San Vito Lo Capo"

Al Pasqualino i rossoblù perdono onorevolmente contro il Resuttana San Lorenzo nonostante le tante assenze. Il tecnico: "Fiero della mia squadra, adesso dobbiamo muovere la classifica"

Nel match con la capolista Resuttana San Lorenzo, apice di un inizio di girone di ritorno complicato che prevedeva quattro sfide contro squadre di vertice, il Città di Carini non è riuscito nell’impresa di vincere ma rispetto alla brutta battuta d’arresto di Raffadali i rossoblù hanno fatto dei passi avanti.

Contro la prima della classe è infatti arrivata una sconfitta per 1-0 al termine di una gara comunque rimasta in bilico fino alla fine grazie alle parate dell’estremo difensore Giangreco e allo spirito messo in campo dalla squadra, per ora profondamente rimaneggiata. Giunto alla quarta sconfitta consecutiva il club carinese deve muovere con urgenza la sua classifica per evitare di ritrovarsi risucchiato nella lotta per non retrocedere ma dopo le tre precedenti battute d'arresto, pesanti anche nel punteggio, è arrivato un buon segnale in vista della partita di domenica prossima contro San Vito Lo Capo.

Il tecnico del Città di Carini Vincenzo Virga ha elogiato la squadra per aver saputo tenere testa alla prima della classe: “Al di là dell’emergenza assenti c'è stata una grande prova di orgoglio dei ragazzi - afferma a PalermoToday - hanno fatto una grandissima gara contro la squadra più forte del campionato. Abbiamo giocato con 8 under tra 2001 2002 2003 e 2004 e questo è motivo d'orgoglio ma adesso dobbiamo tornare a fare i punti se vogliamo centrare una salvezza miracolosa viste le tante assenze avute dopo la sosta.  Siamo consapevoli che abbiamo affrontato in questo girone di ritorno le prime 4 della classe ma questo è un campionato veramente difficile in cui ogni gara nasconde delle insidie: usciamo forti mentalmente dopo la gara contro una squadra come il Resuttana. Faccio i complimenti al mister Chinnici per il meritato primato, sono passati in vantaggio dopo 18 secondi poi abbiamo avuto anche la possibilità di pareggiarla, ci hanno messo in difficoltà soprattutto con Clemente ma siamo stati bravi a reagire colpo su colpo, adesso testa alla difficile trasferta di San Vito Lo Capo”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Città di Carini si arrende di misura alla capolista, Virga: "Grande prova d'orgoglio, ora testa a San Vito Lo Capo"

PalermoToday è in caricamento