rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Calcio

Il Città di Carini si prepara al girone di ritorno, mister Virga: “Soddisfatto del cammino ma la strada è lunga”

I rossoblù sono a centroclassifica nel girone A di Promozione: “I ragazzi hanno dimostrato professionalità e attaccamento, partite contro San Vito e Folgore uniche note amare”. Sulla ripresa del campionato: “Situazione complicata, difficile ripartire subito visti i contagi Covid, aspettiamo le decisioni”

Dopo un girone d’andata condotto positivamente il Città di Carini si appresta alla seconda tranche del campionato con l’obiettivo di mettere in ghiaccio l’obiettivo salvezza. Il tecnico rossoblù Vincenzo Virga analizza il percorso della squadra e dice la sua sulla ripresa delle attività nel clou della quarta ondata Covid.

In prima battuta l’allenatore del Carini si sofferma sulla prima parte della stagione in modo dettagliato: “Per quanto riguarda il girone di andata sono più che soddisfatto - afferma a PalermoToday - perché ritrovarci ai punti più vicini alla zona play off che alla zona play out, per una squadra giovane che ha come unico obiettivo la salvezza alla prima esperienza in un campionato impegnativo come la Promozione è gratificante, come è anche gratificante la convocazione nella rappresentativa regionale di Zingale e Giangreco. Addirittura, siamo anche consapevoli di avere lasciato punti per strada. Con l'occasione faccio i complimenti ai miei ragazzi per le prestazioni che hanno sfoderato, dimostrando professionalità e un grande attaccamento alla maglia. Di questo girone di andata boccio solamente il secondo tempo con il San Vito lo Capo e la gara contro la Folgore, poi come prestazioni ed il gioco espresso sono più che soddisfatto, siamo stati l'unica squadra andare a vincere in casa del Lascari ben allenata da mister Zappavigna, e contro la prima della classe sempre fuori casa e anch'essa ben allenata da mister Chinnici abbiamo perso a 5 minuti dalla fine; quindi, continuiamo così anche se per la salvezza c'è ancora tanto da fare”.

Il tecnico rossoblù spiega poi quali sono le aspettative in vista della seconda parte del campionato: “Il girone di ritorno sarà sicuramente un campionato diverso - dice -proprio perché quasi tutte le squadre si sono rinforzate facendo un ottimo mercato quindi per la salvezza sarà una grande battaglia fino alla fine, mentre per quanto riguarda la vittoria del campionato sono certo che il Resuttana continuerà la sua corsa verso l'eccellenza, riguardo i playoff ci sono molte squadre blasonate ed attrezzate per raggiungere il traguardo come Lascari, Gangi, Casteldaccia, Fulgatore. Alcamo, Folgore e Raffadali quindi sarà un gran bel girone di ritorno anche perché lo reputo un girone molto competitivo ed equilibrato”.

Virga spiega poi che la squadra finirà il campionato con il gruppo iniziale: “Rimaniamo così - spiega - anche perché sia io che la società siamo veramente contenti del percorso di crescita che i ragazzi stanno facendo e continueremo tutti insieme dando il massimo per raggiungere la non facile salvezza proprio in virtù di un buon mercato fatto dalle dirette concorrenti. Abbiamo tanta fiducia verso questi giovani ragazzi che hanno sempre dimostrato di giocarsela con tutti e soprattutto di aver interpretato le gare con il giusto atteggiamento e la massima concentrazione  giocando un ottimo calcio cosa che è stata più volte menzionata dai miei colleghi e che ovviamente fa molto piacere. In tal senso finora mi va di fare i complimenti a tutti perché posso dire che ho trovato una grande ospitalità ovunque sono andato e penso che il bello di questo sport sia questo una volta che l'arbitro fischi la fine della gara finisce tutto lì e il confronto sia all'inizio della gara e alla fine tra noi allenatori e società è molto importante per una crescita del calcio dilettantistico siciliano che ad oggi sta dando molta fiducia ai nostri giovani ragazzi”.

In conclusione il tecnico esprime i suoi timori in merito alla ripresa subitanea del campionato alla luce della situazione epidemiologica, che ha condizionato anche la sua squadra: “La società in questi 2 anni di pandemia ha sempre cercato di limitare al massimo - conclude - eventuali focolai in squadra; infatti, martedì abbiamo deciso di sospendere fino al 3 gennaio gli allenamenti di gruppo dando loro un programma individuale proprio per prevenire un possibile focolaio visto gli enormi contagi, e salvaguardare la salute dei ragazzi e i rispettivi familiari. Lunedì insieme alla società valuteremo cosa fare anche se la situazione non è delle migliori, riguardo l'inizio del campionato fissato per il 9 Gennaio ho purtroppo parecchi dubbi anche perché i contagi aumentato e a giro molti ragazzi potrebbero ritrovarsi chi positivo chi in quarantena, quindi lavorare così durante la settimana diventa difficile se non impossibile, al di là del fatto che già alcuni comitati regionali hanno slittano l'inizio al 31 gennaio, quindi vediamo cosa deciderà il comitato regionale Sicilia con l'augurio che si possa partire prima possibile con la massima sicurezza mettendo sempre al primo posto la salute di tutti”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Città di Carini si prepara al girone di ritorno, mister Virga: “Soddisfatto del cammino ma la strada è lunga”

PalermoToday è in caricamento