rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Calcio

Pazzo Palermo al Tombolato, ma ormai è X Factor: contro il Cittadella quinto pareggio consecutivo

Finisce 3-3. La formazione di Corini, espulso poco prima della fine del primo tempo, butta via la prima mezz'ora andando sotto di due reti ma poi si sveglia. Di Mariano segna su rigore, poi Brunori firma il pari con una girata da vero bomber. Sull'esecuzione, però, il capitano si infortuna e resta negli spogliatoi. Nella ripresa Di Mariano firma il sorpasso ma il colpo di testa di Maistrello riporta la gara in parità

Quinto pareggio consecutivo per il Palermo di Eugenio Corini: al Tombolato finisce 3-3, al termine di una partita ricca di emozioni ed episodi. I rosanero buttano via una mezz'ora abbondante, subendo due reti nei primi venti minuti; poi la squadra rosanero reagisce e trova con Di Mariano la rete su calcio di rigore. Nel finale di primo tempo il capitano Brunori torna al gol con una splendida girata in acrobazia, ristabilendo la parità in campo. Il bomber, però, sente un fastidio durante il tiro e rimane negli spogliatoi. Nella ripresa è ancora Di Mariano a segnare, firmando la doppietta personale e la rete del sorpasso, che però dura solo dieci minuti perché Maistrello con un colpo di testa firma la sua seconda rete di giornata. Altro pomeriggio amaro per i rosanero, che muovono comunque la classifica anche se i punti persi per strada, in chiave playoff, cominciano a pesare: Palermo a quota 39, a due punti dalla zona spareggi promozione occupata dal Parma.

Le formazioni iniziali, conferme per Aurelio e Soleri

Corini conferma Aurelio sulla corsia di sinistra e Di Mariano a destra, Bettella rileva Marconi; in avanti ancora titolare Soleri, dopo l’ottima prova dall’inizio contro il Pisa, in coppia con Brunori. Nel Cittadella Crociata non è al 100% e, nonostante le sensazioni della vigilia fossero positive, comincia dalla panchina. Gorini schiera Maistrello, e non Magrassi, insieme ad Antonucci.

Il Cittadella la sblocca dopo nemmeno tre minuti: è una girata di Maistrello a battere Pigliacelli, dopo un’azione iniziata da Antonucci a seguito di una palla persa da Gomes. I rosanero provano a risistemarsi dopo il pessimo avvio, con giocate laterali e verticalizzazioni profonde. Giraudo esce alto in pressione su Di Mariano, la corsia di destra è più chiusa rispetto a quella opposta dove Aurelio prova a sgasare. Soleri cerca di lavorare efficacemente di sponda, disimpegnando bene a favore di Brunori e Verre. Al 20’ calcio di rigore in favore del Cittadella: Saric non frena su Mastrantonio e Massimi decreta la massima punizione. Dal dischetto si presenta Antonucci che spiazza Pigliacelli: rete numero nove in campionato per l’ex talento scuola Roma. Approccio alla gara da dimenticare per i rosanero, apparsi molli, pigri, superficiali nelle giocate e piuttosto disattenti. Al 26’ Saric calcia alto da due passi, dopo un tiro di Soleri deviato dalla difesa del Cittadella: chance non sfruttata per i rosanero. Alla mezz’ora un rigore netto quanto una casa viene negato a Verre, sgambettato da Carriero. Massimi, tuttavia, viene richiamato dal Var e assegna il penalty ai rosanero. Dagli undici metri va Di Mariano che spiazza Maniero con una esecuzione perfetta: gara riaperta al Tombolato e terza rete stagionale per il dieci rosanero. Al 39’ bella giocata di Brunori, che arpiona un pallone difficilissimo in area e calcia forte sul primo palo: palla fuori di poco. Al 41’ Corini viene espulso dopo un diverbio a distanza con la panchina del Cittadella, giallo invece a Gorini: decisioni piuttosto fiscali ed esagerate da parte del direttore di gara. Nel primo dei quattro minuti di recupero acrobazia vincente di capitan Brunori, che fa 14 in campionato: gol da bomber vero che regala il pari ai rosanero. Nella circostanza del gol il capitano avverte un fastidio muscolare. Un pazzo primo tempo va in archivio sul parziale di 2-2: il Palermo butta mezz’ora, poi si sveglia e inizia a giocare a calcio.

Il secondo tempo

Ad inizio ripresa Gorini inserisce Perticone al posto di Frare, nei rosanero Tutino al posto di Brunori che è stato costretto al forfait dopo il fastidio avvertito dopo la girata che ha determinato il gol. È Soleri il nuovo capitano dei rosa. Dopo un minuto anche Vita costretto al cambio: dopo un tiro a giro fallito da pochi passi, il giocatore del Cittadella avverte un fastidio muscolare ed è costretto ad uscire per Magrassi. I ritmi della gara si abbassano, entrambe le formazioni ragionano di più. Al 64’ il Palermo la ribalta: Soleri pesca tutto solo in area Di Mariano che firma il tap-in vincente del sorpasso. Doppietta per il dieci rosanero, oggi in grande giornata: terzo gol in due partite per il picciotto palermitano. Lanna inserisce Segre e Valente, out Di Mariano e Saric. Felicioli rileva Carriero nelle fila dei padroni di casa. Al 74’ Maistrello firma il 3-3: palla dentro di Giraudo e stacco di testa imperioso dell’attaccante del Cittadella. Bettella in ritardo sul terzo tempo della punta avversaria, marcatura rivedibile dell’ex Monza. Al 76’ Branca reagisce dopo un fallo di Verre: giallo solo per il rosanero, il calciatore del Cittadella, già ammonito, resta impunito. Episodio che farà discutere, il direttore di gara avrebbe dovuto estrarre giallo anche nei confronti di Branca. Lanna fa uscire Verre per Damiani, out anche Soleri per Vido. Gorini inserisce Danzi al posto di Mastrantonio, out anche Antonucci per l’ex Embalo. All’85’ il Cittadella resta in dieci: Branca commette un altro fallo e questa volta scatta il secondo giallo. Poco dopo secondo giallo anche per Gorini, che abbandona la panchina. Al 91’ Nedelcearu tocca il pallone con la mano dopo un duello aereo con Maistrello, per l’arbitro è rigore. Tuttavia, il check del var decreta posizione di offside, i rosanero si salvano. Al 94’ ci prova Damiani con un tiro a giro da fuori area, palla fuori di poco.

Tabellino e pagelle

CITTADELLA (4-3-1-2): Maniero 6; Mattioli 6, Del Fabro 5,5, Frare 6 (46’ Perticone 6), Giraudo 6; Mastrantonio 6 (81’ Danzi sv), Branca 4,5, Vita 5,5 (49’ Magrassi 6); Carriero 5 (70’ Felicioli 5,5); Antonucci 6,5 (81’ Embalo sv), Maistrello 7,5.

Allenatore: Gorini 6.

PALERMO (3-5-2): Pigliacelli 6; Mateju 5,5, Nedelcearu 5,5, Bettella 5; Di Mariano 7,5 (68’ Valente 5,5), Saric 5 (68’ Segre 6), Gomes 5, Verre 6 (78’ Damiani 6), Aurelio 5,5; Brunori 7 (46’ Tutino 5,5), Soleri 7 (78’ Vido 6).

Allenatore: Corini 6.

Arbitro: Massimi (Termoli) 4.

Ammoniti: 34’ Carriero (C), 36’ Saric (P), 39’ Branca (C), 41’ Gorini (C), 77’ Verre (P), 85’ Branca (C), 88’ Gorini (C), 93’ Giraudo (C).

Espulsi: 41’ Corini, 85’ Branca per doppia ammonizione, 88’ Gorini per doppia ammonizione.

Reti: 3’ Maistrello, 22’ Antonucci, 33’ Di Mariano (rig), 46’ Brunori, 64’ Di Mariano, 74’ Maistrello.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pazzo Palermo al Tombolato, ma ormai è X Factor: contro il Cittadella quinto pareggio consecutivo

PalermoToday è in caricamento