rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Calcio

Il Cus cade a Castellammare, capitan Carollo: "Partita combattuta, puniti solo da un calcio piazzato"

Il difensore del Cus esprime le sue considerazioni sul match: "Nel primo tempo abbiamo giocato alla pari, ci siamo abbassati un po' troppo nella ripresa e gli avversari hanno fatto valere la loro esperienza"

Dopo la prima vittoria di settimana scorsa il Cus Palermo non riesce a bissare il successo nell'ostica trasferta contro il Castellammare di mister Mione, che ha confermato ancora una volta di essere uno dei convitati di pietra del girone A di Eccellenza. Al Matranga la squadra della polisportiva universitaria tiene testa ai biancazzurri prima di essere piegata dai gol di Pizzo e Tarantino. I biancogiallorossi restano così all'ultimo posto in classifica ma in virtù delle sconfitte contestuali delle concorrenti la situazione resta immutata.

Il difensore e capitano del Cus Dario Carollo ha espresso le sue considerazioni sul match: "È stata una partita combattuta -afferma a PalermoToday - che si è decisa su un calcio piazzato. Nel primo tempo abbiamo giocato alla pari con un’occasione per parte: nella ripresa ci siamo chiusi un po’ troppo dietro rinunciando ad attaccare e loro che sono un’ottima squadra con giocatori di esperienza come Cardinale, Maltese, Messina hanno fatto valere questa esperienza sfruttando le loro occasioni: un calcio piazzato come detto e poi alla fine la rete all’ultimo mentre noi cercavamo il pareggio finendo col subire la ripartenza che è costata il 2-0.  Loro sono un’ottima squadra e non a caso sono al quarto posto: noi però abbiamo giocato con lo spirito giusto e cercheremo fino alla fine di dire la nostra e provare a salvarci giocandoci ogni partita. Dobbiamo provare a vincere le partite perché anche un pareggio a questo punto non sposta molto per la classifica".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Cus cade a Castellammare, capitan Carollo: "Partita combattuta, puniti solo da un calcio piazzato"

PalermoToday è in caricamento