rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Calcio

La Parmonval lotta ma si arrende alla capolista Canicattì, Aprile: "Buona prestazione ma non possiamo farci gol da soli"

Al Saraceno di Ravanusa la squadra di Mondello passa in svantaggio al 38' del primo tempo rimanendo però in partita fino alla fine: dopo un generoso forcing le reti del palermitano Iezzi e di Biondo fissano il risultato sul 3-0 finale

Pomeriggio amaro per la Parmonval che al Saraceno di Ravanusa viene sconfitto 3-0 dal Canicattì al termine di una partita molto più combattuta rispetto a quanto suggerisce il punteggio. I biancazzurri, oggi di verde vestiti, hanno infatti tenuto testa alla forte squadra di Lillo Bonfatto, che è riuscita a prendere il largo solo nel finale di gara. Nel primo tempo, molto tirato, le due squadre si sono affrontate a viso aperto. Serio, apparso molto ispirato va vicino al gol con una conclusione al 36' che esce di poco rispetto alla porta difesa da Harusha. Due minuti dopo Matera (che aveva già segnato alla Parmonval quest'anno con la maglia della Nissa) trova il suo primo gol con la maglia del Canicattì segnando con una bella conclusione potente da posizione defilata sulla quale nulla ha potuto Ilardi.

Nella ripresa la squadra di Marco Aprile si è gettata in avanti alla ricerca del gol, andandoci vicino in particolare ancora con Serio, la cui punizione è stata respinta in tuffo plastico da Harusha. Nel finale la squadra palermitana si è sbilanciata molto in avanti e negli ultimi cinque minuti Canicattì ha preso il largo. All'85' Iezzi segna correggendo in porta un cross dalla destra la rete del 2-0: quattro minuti dopo il bel piazzato di Biondo chiude definitivamente il match sul 3-0 finale. La Parmonval resta così ferma a quota 7 punti in zona play-out, raggiunto dal Monreale vittorioso nel derby contro Marineo.

A fine partita il tecnico Marco Aprile ha espresso le sue considerazioni sulla partita: "Abbiamo ricevuto i complimenti anche se ce ne facciamo poco - ha affermato -oggi contavano i punti e non siamo riusciti a conquistarli: peccato perché pur soffrendo nel primo tempo ce la stavamo giocando. Il gol ce lo siamo fatti noi anche questa settimana, come successo contro il Cus, poi dover rincorrere contro una squadra così forte non è facile. Noi siamo rimasti in partita fino a cinque minuti dalla fine: loro hanno avuto dei contropiedi ma ci sta concedere qualcosa, noi abbiamo creato qualcosa con Serio. La fortuna purtroppo non ci accompagna in nulla, a qualsiasi errore veniamo puniti. Pazienza, continuiamo a lavorare, sapevo che sarebbe stata dura, essendo arrivato nel momento degli scontri contro le big. I ragazzi anche oggi non hanno demeritato: l’unica cosa che rimprovero è che non possiamo farci i gol da soli: oggi su una punizione nostra abbiamo preso una ripartenza, peccato".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Parmonval lotta ma si arrende alla capolista Canicattì, Aprile: "Buona prestazione ma non possiamo farci gol da soli"

PalermoToday è in caricamento