rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Sport

Calcio, eccellenza: il Paceco si impone in casa del Cus Palermo

Sconfitta casalinga per i cussini (0-2), che dopo un grande avvio di campionato adesso dovranno ritrovare la brillantezza delle prime uscite. Lo richiedono la classifica ed i valori oggettivi del gruppo

Sconfitta casalinga per il Cus Palermo, che in via Altofonte cade 2-0 contro il Paceco. Risultato giusto quello emerso dalla sfida odierna, vista la maggior incisività degli ospiti, specialmente in mezzo al campo. Per il gruppo di Marco Aprile una sconfitta che dovrà servire per una pronta reazione, dimostrando di poter uscire da questo momento delicato.In relazione alle vere e proprie occasioni da gol, il match non si accende nei primi minuti, con un sostanziale equilibrio in campo.

Al 9' è Parisi a provarci da fuori, ma la sua conclusione non va a segno. Al minuto 19 è ancora il Paceco a rendersi pericoloso, questa volta con Testa, che da posizione defilata tenta di trovare la via del gol. Insenna manda in corner. Tre minuti dopo è Terranova, con un'azione personale, a non inquadrare la rete, strozzando la conclusione sul primo palo. Il primo squillo Cus Palermo giunge al 33', quando Ferrara, servito in area da Graziano, la manda fuori di poco con una bella conclusione al volo. A cinque minuti dall'intervallo, però, il Paceco passa in vantaggio con Testa, che lanciato sul filo del fuorigioco, sfrutta un'uscita imprecisa di Insenna, appoggiando comodamente in rete il pallone dell'1-0.

Nella ripresa è sempre il Paceco a rendersi più pericoloso ed all'8' è ancora Testa a costringere Insenna all'intervento. La gara si mette definitivamente in salita per gli uomini di Aprile, quando al 18' Terranova, a culmine di un'azione personale sulla trequarti, calcia indisturbato dai 25 metri pescando l'angolino basso. E' 2-0 ospite. I giallorossoneri hanno al 33' il pallone del possibile 1-2, ma Scardillo pescato in area sulla destra non riesce a servire al centro Ferrara, che avrebbe potuto calciare a rete da pochi passi.

Quindi doppia occasione dalla distanza: prima al 38' Di Franco ci prova da 30 metri, Mistretta respinge in qualche modo. Poi al 41' Picone sfiora il gol dell'anno: palla vagante a 40 metri dalla porta avversaria e collo pieno che sorprende il portiere grigiorosso. La sfera esce di un nulla tra le urla del pubblico presente. Nel finale ancora Scardillo ha l'occasione di battere a rete di testa, ma la sua conclusione è debole e centrale. Adesso servirà tanto carattere e determinazione, il Cus Palermo è in piena lotta per la salvezza ed a questo gruppo non mancano gli attributi per reagire. Il campo, come sempre, dovrà essere il miglior alleato.

(Fonte: Alessandro Castellese, addetto stampa Cus Palermo)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio, eccellenza: il Paceco si impone in casa del Cus Palermo

PalermoToday è in caricamento