Sport

Palermo, Baccaglini non è più il presidente: la gestione passa (di nuovo) a Zamparini

Lo comunica la società rosanero attraverso una nota: "La maggioranza del cda ha rassegnato le dimissioni. Pertanto l'intero consiglio ed il presidente sono decaduti dalle loro cariche". Il nuovo consiglio d'amministrazione entro 10 giorni

Maurizio Zamparini

Baccaglini non è più il presidente del Palermo, la gestione passa di nuovo in mano a Zamparini in attesa che venga nominato il nuovo presidente. Dopo il mancato closing la società annuncia in una nota sul proprio sito che "ieri (3 luglio 2017) la maggioranza del cda ha rassegnato le dimissioni. Pertanto l'intero consiglio ed il presidente sono decaduti dalle loro cariche. Dopo 10 giorni verrà nominato il nuovo consiglio e designate le cariche di presidente e consiglieri delegati. La gestione provvisoria attuale - conclude la nota - è affidata all'attuale consigliere delegato". Che è appunto Maurizio Zamparini.

"Viste le richieste pervenute dagli organi di stampa in merito alle copie dei documenti relativi alla offerta di Paul Baccaglini - precisa inoltre la società - come esplicitato da Maurizio Zamparini nel comunicato del 1° luglio 2017, l'U.S. Città di Palermo comunica che il proprio ufficio legale ha fatto notare che la Società si trova nell'impossibilità di trasmettere tali documenti senza ledere il patto di riservatezza e confidenzialità contenuto negli accordi intercorsi. Pertanto nessun documento potrà essere divulgato".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palermo, Baccaglini non è più il presidente: la gestione passa (di nuovo) a Zamparini

PalermoToday è in caricamento