Martedì, 15 Giugno 2021
Sport

Calcio a 5 femminile, vittoria all'esordio per Futsal P5

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

La Futsal P5 imperat. Dopo mesi di preparazione atletica e coinvolgimento emotivo, si giunge alla prima attesissima giornata di campionato. Una meta, la prima da raggiungere, così lontana ma che adesso si concretizza. Le palermitane si impongono, non senza brividi e suspense, al PalaSaponara. L'esordio nazionale ha inizio alle ore 17 di Domenica 28 Settembre 2014. Le gialloblu fanno ingresso al campo di gioco ed a pieni polmoni respirano un clima teso condito con musica che incita. Le ragazze sono cariche, nervose, si scambiano la palla, provano schemi, prima del grande debutto.

Tutto è pronto. Il fischio di inizio che arresta gli applausi. Le ospiti scendono in campo schierando un quintetto che sin dai primi minuti si mostra spumeggiante, sostenuto dal resto della squadra pronte a rendersi disponibili. La formazione palermitana vede: (1) Gaia Tuzzo, tra i pali, (19) Alessandra Patti, (4) Laura Bruno, (17) Laura Ciriminna, (8) Antonina Abbasta, (11) Francesca Bellotta, (5) Francesca Avella, (3) Rosaria Spanó, (10) Maria Puleo, (15) Miriam Riccobono, (26) Simona Sinagra. All. Cinzia Orlando. La squadra ospite si mostra subito attenta, pronta a chiudere gli spazi ed a ripartire. Gara che si prospetta non facile, vista la prestanza atletica e l'esperienza dell'avversario.

Al 12′ su assist della giovane Riccobono, la compagna Abbasta segna la prima rete del match, portando la Futsal P5 in vantaggio. Si accende la gara. Le salandresi alzano il tenore di gioco e cominciano ad effettuare incursioni tentando di infrangere la difesa gialloblù. Le ragazze non mollano ed al 14′ insaccano la seconda rete: ancora lei, la num. 8 Abbasta ad andare a segno. Qualche minuto più tardi il mister Orlando effettua un cambio, entra la num. 3 Spanó che con grande abilità effettua, al 16', un pallonetto che costringe il portiere avversario, fuori dai pali, a tentare con un colpo di reni ad allontanare la palla diretta in rete, toccandola però fuori dalla propria area. Il fischio dell'arbitro interrompe il gioco, assegna un calcio piazzato ed espelle il portiere Dibiase. Al 17′ va a segno sempre lei, l'Abbasta, che così segna la sua prima tripletta.

Tanti i tentativi gialloblù di avvicinarsi e rompere ancora una volta il muro avversario. A difendere il passivo nullo, l'estremo difensore, Gaia Tuzzo che, ripetutamente chiamato in causa, ha emozionato e sorpreso la panchina e gli spettatori con uscite compiute con scelta di tempo opportuna e riflessi mozzafiato. A supporto una concentrata ed attenta Patti che si presenta come regista di difesa, con entrare su palla determinanti e sufficienti ad allontanare il pericolo. A termine del primo tempo le squadre si ritirano nei proprio spogliatoi.

Nella ripresa, la squadra ospite parte con titubanza e qualche incertezza. Questo facilità la reazione delle casalinghe che riducono le distanze, al 2′, con Beita portandosi sull'1-3. Ma a risollevare gli animi, l'incursione della talentuosa Bruno che, al 6′, con palla al piede si trova al cospetto del portiere avversario e segna il goal che porta la propria squadra sul 1-4, risvegliando le compagne che avevano abbassato la guardia, complice la stanchezza. A questo punto della gara l'ITA salandra non si dà vinta e cerca di portarsi avanti con rapidi scambi ed azioni veloci ma ripetutamente respinte da Tuzzo che si supera riuscendo ad allontanare, con parate d'istinto, il pericolo.

Ma, al 7′, le Salandresi dimezzano le distanze con Quarta, portando il match sul 2-4. Allora diventa un assedio. Tante possibili reti mancate dalle palermitane, che con orgoglio fronteggiano l'avversario. Non un attimo di respiro ed al 10′, l'ITA salandra va ancora a segno con doppietta di Beita. La partita si accende e così anche la tifoseria. Al fischio finale è festa dal tono gialloblù. La bandiera sventola e tutti corrono in campo ad abbracciare le gladiatrici. Un esordio coi fiocchi. Quasi come un test match con il quale la FUTSAL p5 può confermare il suo accesso a questa massima serie. Una sorpresa, un tabù sfatato. Grande prestazione delle palermitane che si affermano con carattere in questa prima trasferta non semplice, trovandosi dinanzi una squadra ben organizzata e con alta capacità tecnica. Pronta già per il prossimo turno, la Futsal P5 fa ritorno nella sua Sicilia. In attesa di ospitare le siracusane di mister Toti La Bianca.

Addetto stampa
Alessandra Castelli

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio a 5 femminile, vittoria all'esordio per Futsal P5

PalermoToday è in caricamento