Domenica, 13 Giugno 2021
Sport

Ilicic illude, poi è beffa Ribeiro Maledizione Palermo: 1-1 al 90'

Il Cagliari acciuffa i rosa all'ultimo minuto. Lo sloveno aveva sbloccato la partita, poi il graffio del brasiliano. Esplode la rabbia rosanero: Miccoli, in panchina, cacciato da Doveri. E Gasperini si auto-espelle

I giocatori festeggiano dopo il gol @Tm News-infophoto

Rossi di rabbia. Rossi di paura. Il Palermo trova la beffa in fondo a una partita che sembrava già in cassaforte e sciupa la più clamorosa delle occasione per riveder le stelle. L’incornata di Thiago Ribeiro apre i processi e fa sprofondare i rosa nella disperazione, mai come oggi così vicini alla prima vittoria esterna. Oltre al danno la beffa. Dopo il gol del Cagliari, il Palermo ha perso la testa, Miccoli s’è fatto cacciare dalla panchina e Gasperini si è auto-espulso. Sul pareggio sardo c’è errore di Valeri. Ma lo sbaglio sta “troppo” a monte (una rimessa laterale invertita) per potersi concedere degli alibi credibili. Il Palermo rimanda l’appuntamento con l’ossigeno, e il cappotto del Pescara invece di rendere meno amaro questo pareggio (rosa adesso a -3 dalla soglia salvezza), è una pillola che non fa effetto.

LE PAGELLE

GLI HIGHLIGHTS

MICCOLI DOV'E? - La sorpresa è l’assenza di Miccoli, in panchina per far spazio a Dybala. I sardi sono frizzanti, manovrano bene e i pericoli arrivano quando i centrocampisti innescano la saetta Sau. Il Palermo rischia di andare in panne anche perché Ibarbo fa impazzire Dossena e in una delle incursioni del colombiano Pinilla per poco non incrocia in porta.

ILICICLONE - In realtà il Palermo regge senza troppi affanni e punge allo scoccare della mezzora. Dossena accende il turbo sulla fascia, arriva sul fondo e scarica in mezzo: velo di Dybala e sinistro a incrociare di Ilicic che lascia Agazzi senza scampo. Prima della fine del tempo sale in cattedra Sorrentino che battezza la nuova vita rosa calando la saracinesca su una punizione di Conti e (soprattutto) sulla respinta ravvicinata di Sau.

VELENO IN CODA - Nella ripresa il Cagliari pressa il piede sull’acceleratore. I funamboli sardi ci provano da fuori, Sorrentino è il manifesto della sicurezza. Si accartoccia sulle conclusioni da lontano, ed è regale nelle uscite in presa alta. Gasperini si abbottona: chiude la difesa a chiave con uno schieramento a 5. Pulga e Lopez scongelano Thiago Ribeiro e rischiano le 4 punte in contemporanea. La trincea rosa rischia di crollare al minuto 33 quando Sau entra in area e con un pallonetto prova a sorprendere Sorrentino. Il colpo di reni dell’ex Chievo è prodigioso. Ma come sempre la beffa arriva in coda. In uno degli ultimi assalti Cossu, nei pressi della bandierina, appoggia ad Avelar. Il cross, preciso, trova la testa di Thiago Ribeiro. Poi l'Is Arenas diventa corrida. Il Palermo vede rosso e impazzisce. Come se non bastasse.


IL TABELLINO
CAGLIARI-PALERMO 1-1

RETI: Ilicic 30' pt; Thiago Ribeiro 45'st

CAGLIARI (4-3-3):  Agazzi, Pisano, Astori, Rossettini, Avelar, Dessena (14’st Thiago Ribeiro), Conti, Nainggolan, Sau, Pinilla (31' st Cossu), Ibarbo. A disp.: Avramov, Casarini, Del Fabro, Perico, Ekdal. All.: Pulga-Lopez.
PALERMO (3-4-2-1): Sorrentino, Munoz, Von Bergen, Aronica,  Morganella, Kurtic, Barreto, Dossena, Ilicic (25’ st Formica), Brienza (38' st Anselmo), Dybala. A disp.: Benussi, Brichetto, Rios, Donati, Sanseverino, Miccoli, Malele. All.: Gasperini.
ARBITRO: Valeri di Roma
AMMONITI: Conti, Aronica, Von Bergen, Munoz, Pinilla, Dossena, Pisano

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ilicic illude, poi è beffa Ribeiro Maledizione Palermo: 1-1 al 90'

PalermoToday è in caricamento