Braccio di ferro sportivo, un palermitano di 16 anni sale sul podio "senior"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Francesco Mirasola, palermitano di 16 anni e atleta della Nazionale Italiana di Braccio di Ferro sportivo, è arrivato terzo nel Trofeo dell'alto Jonio, gara ufficiale della Federazione Italiana SBFI. "Dopo un infortunio che mi ha impedito di allenarmi per 6 mesi - racconta - ho partecipato al Trofeo. Il braccio di ferro professionale si divide in due campionati distinti tra destro e sinistro e va per classi di età e peso. Io ho 16 anni quindi la categoria che mi spetta è la "speranze" (appunto fino a 16 anni), ma ho voluto tentare l'impossibile iscrivendomi alla categoria Senior 75kg (professionisti dai 21 anni in poi) col braccio sinistro".

"Inaspettatamente, per la mia età completamente estranea alla categoria, ma anche per la tendinite che mi ha impedito di allenarmi negli ultimi 6 mesi e che ho tutt'ora - dice - sono arrivato a podio prendendo la medaglia di bronzo. E' stato il mio primo podio Senior nella mia carriera agonistica triennale. Il braccio di ferro agonistico è uno sport tutt'altro che statico, che richiede velocità, potenza e tecnica specifica.
Allego anche la foto della stretta di mano con l'asessore di Villapiana Celeste Stefania, durante la premiazione".

Torna su
PalermoToday è in caricamento