Il bonifico di Zamparini: "Subito 2,8 milioni per salvare il Palermo"

Il nodo stipendi continua a preoccupare la società. I legali dell'ex presidente "smentiscono" Rino Foschi. C'è sempre MZ dietro il club rosanero: "Ma aspettiamo notizie positive per la cessione della società"

L'ex presidente rosanero Maurizio Zamparini

Foschi "smentito" dai legali di Zamparini: “La famiglia Zamparini - si legge in una nota - ha messo a disposizione le garanzie per ottenere a favore del Palermo un bonifico di 2,8 milioni di euro con il quale saranno onorate le scadenze degli stipendi”. Meno di un mese fa l’attuale presidente ponte in conferenza aveva ribadito a gran voce ai cronisti e a tutti i tifosi che l’imprenditore friulano non rientrava più nel perimetro aziendale del club rosanero.

E invece no. Perché i soldi per poter scongiurare il rischio penalizzazione in classifica e quindi un’eventuale ipotesi di fallimento li metterà proprio MZ. “Maurizio Zamparini, per il tramite dei suoi legali - continua la nota - comunica di attendere fiducioso notizie positive sulle trattative in corso, gestite da De Angeli e Foschi. L’unico interesse perseguito in questo momento è quello del salvataggio della squadra. In tale contesto ogni iniziativa necessaria, in chiave di garanzia, dell’operazione da parte della famiglia Zamparini, funzionale a favorire il buon esito della cessione, sarà tempestivamente valutata”.

Un gesto d’amore rosanero? “In tale ottica e con questo spirito la famiglia Zamparini ha messo a disposizione le garanzie - prosegue la nota - per ottenere a favore del Palermo un bonifico di 2,8 milioni di euro, con il quale saranno onorate le scadenze di lunedì 18. Il definitivo trasferimento delle quote sociali farà, inoltre, auspicabilmente cessare il residuo presupposto del mantenimento della misura cautelare nei confronti di Maurizio Zamparini, già oggi del tutto estraneo alla gestione dell’U.S. Città di Palermo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sottopassi di viale Regione chiusi, allagamenti e spiaggia "sparita": Palermo dopo una notte di maltempo

  • "Caricate i posti o la Sicilia diventa zona rossa": bufera per l'audio del dirigente della Regione

  • Dal nuovo Riina al nipote di Michele Greco, boss ballano la techno: spot shock di Klaus Davi

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

Torna su
PalermoToday è in caricamento