Basket in carrozzina, i ragazzi di Panormus fanno l'en plein.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Due dirigenti premiati con l'onorificenza Stella di bronzo per merito sportivo, Filippo Lobue di Lercara Friddi e Maurizio Guddo di Palermo. Mattia Vernengo invece atleta in Nazionale under 22. Il dirigente Lobue per aver divulgato la disciplina del basket in carrozzina nel territorio Siciliano e il dirigente Guddo per aver dato continuità alla società in serie B nazionale ed essere una delle poche realtà ad aver una squadra giovanile sul territorio nazionale.

"Condivido - dice Lobue -questo riconoscimento che premia un impegno costante, che ho sempre dedicato a questo sport, prima praticandolo sul parquet, poi cercando di farlo crescere da bordo campo con i Ragazzi di Panormus, ma anche con l'impegno verso i giovani ed il lavoro all'interno della Federazione come delegato per il territorio Siciliano. Sono molto contento che il Cip (Comitato Italiano Paralimpico) mi abbia attributo questa onorificenza, un ulteriore motivo per continuare a lavorare al meglio. Ringrazio chi lavora al mio fianco per continuare a fare crescere il movimento cestistico nella regione sicilia e in tutta Italia".

"Stiamo raccogliendo - aggiunge Guddo - i frutti che abbiamo seminato. Dopo esserci lasciati alle spalle questa stagione, siamo pronti a ricominciare l'attività con grande entusiasmo e nuovi obiettivi.Abbiamo formalizzato l'iscrizione ai campionati di Serie B e Giovanile per la stagione sportiva 2020/2021.Grazie alla riapertura del Palamangano,per non farci trovare impreparati abbiamo deciso di allenarci nei mesi di luglio e agosto, recuperando, in questo modo, i mesi sottratti dalla pandemia".

Mattia Vernengo, a soli 17 anni, fino a domenica 26 Luglio in ritiro con la Nazionale presso il Centro di Preparazione Olimpica di Tirrenia (Pisa) “Il mio obiettivo è puntare in alto. Mi dico sempre: se vuoi raggiungere un traguardo, fallo e non mollare mai. Per me questa con la Nazionale è una grande opportunità”, afferma, “voglio farmi valere in campo e crescere sia dal punto di vista sportivo che personale. Non capita a tutti di ricevere una convocazione dall'Italia e di raggiungere piccoli traguardi come sta succedendo a me in questo periodo”.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento