Bando per il nuovo Palermo, il M5S a Orlando: "Tenere lontani sciacalli e chi già ha altri club"

La richiesta inoltrata al sindaco: "Il nostro gruppo consiliare vuole farsi portavoce di un desiderio che abbia come capisaldi 3 parole: trasparenza, legalità e dignità"

Visti gli ultimi, clamorosi e sportivamente tragici, sviluppi sul Palermo Calcio, il Movimento 5 Stelle chiede al sindaco Orlando di far riferimento a specifici criteri per la redazione del bando di assegnazione della società sportiva. "Non è nostro intendimento ripercorrere la storia passata, che ha visto l’alternarsi di fantomatici sceicchi arabi, esoterici fondi cinesi, comparse televisive diventate presidenti, meteore inglesi, che hanno portato a questo punto la nostra gloriosa società di calcio - si legge in una nota -. Molti allarmi lanciati dalla società civile sono rimasti inascoltati per anni. Di certo, chi ha sbagliato pagherà nelle sedi competenti, ma adesso l’attenzione vuole essere rivolta al futuro. Lungi da noi, in questo momento, fomentare polemiche sterili e prive di una valenza costruttiva. Purtuttavia, è bene chiarire - fin da subito - che non potranno essere tollerati errori o omissioni da parte di nessuno".

La nota del Movimento 5 Stelle continua così: "Il nostro gruppo consiliare vuole farsi portavoce di un desiderio che abbia come capisaldi 3 parole: trasparenza, legalità e dignità. Abbiamo appreso dal sindaco che verrà quindi fatto un bando per l’assegnazione della squadra di calcio, la quale dovrebbe ripartire dalla serie D (anche se ovviamente l’eccezionalità della situazione potrebbe prevedere un tentativo di dare alla nuova società la C, cosa che ci permettiamo di sottolineare). In questo momento, molte persone si sono prontamente fatte avanti, fiutando forse il grande affare. Ma crediamo che il tempo degli speculatori debba finire per sempre

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ecco i parametri e criteri proposti dai consiglieri pentastellati: "Deve essere preclusa la partecipazione al bando a: persone fisiche, o società ad esse riconducibili, che abbiano condanne passate in giudicato per bancarotta fraudolenta; persone coinvolte in scandali calcistici come “Calciopoli” e inchieste affini a condanne passate in giudicato, anche se prescritte; persone o società che abbiano in corso procedimenti per truffa in ambito sportivo, riciclaggio e autoriciclaggio di capitali, o persone ad esse riconducibili; coloro che posseggono già azioni o quote di altre società iscritte ai campionati federali italiani, o persone ad esse riconducibili. I primi 3 punti sono ovviamente scontati e non necessitano di alcun commento. Il quarto punto è una proposta, volta a prevenire la presenza di avventurieri e speculatori che vogliano fare del Palermo Calcio una società satellite. Non si ha il bisogno di trovare un salvatore della patria che già possegga altre società di calcio. È finito il tempo dei benefattori che hanno a cuore esclusivamente i propri interessi e non quelli della tifoseria e della città. tifoseria che si è davvero contraddistinta per correttezza e compostezza in tutti questi anni di umiliazioni e prese in giro. Il tempo degli sciacalli e degli avvoltoi deve essere assolutamente concluso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: scatta il coprifuoco dalle 23

  • Coronavirus, Musumeci gela tutti: "Prima o poi arriveremo alla chiusura totale"

  • Ordinanza di Orlando, divieti non solo in centro: "Ecco le strade dove non ci si potrà fermare"

  • Conte firma il nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata l'ordinanza di Musumeci

  • Regione, nuova stretta anti Covid: locali chiusi alle 23, dad nei licei e trasporti dimezzati

  • Arancine, panelle e blatte: chiusa rosticceria abusiva nel cuore di Boccadifalco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento