Domenica, 1 Agosto 2021
Sport

Coppa, il Bagheria cade in casa: tris del Don Bosco Partinico

Il pubblico riabbraccia la squadra bagherese, ma il Don Bosco Partinico mette la seria ipoteca alla qualificazione.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

La Don Bosco degli ex Bellomo, Bonanno e Martino mette una seria ipoteca sul passaggio del turno battendo a domicilio il Bagheria per tre ad uno. E dire che nel primo tempo i locali sono andati più volte vicini alla rete ma hanno dovuto fare i conti con l’ottimo Versaci. Per la gara di Coppa mister Mineo effettua un pò di turnover promuovendo a titolare il secondo Fricano mentre Buttacavoli prende posto in panchina. Proprio Fricano malgrado alla fine abbia subito tre reti non ha demeritato e si è reso artefice di diversi interventi che fino alla fine hanno tenuto a galla le speranze dei locali di riprendere una partita che era ormai compromessa.

Fin dalle prime battute il Bagheria ha cercato di premere gli ospiti nella loro metà campo ma così facendo si è esposta al contropiede ospite. Così dopo una parata di Fricano su Bonacossa al 19’ Graziano ha la palla buona per indirizzare la partita in modo diverso quando ruba palla ad un difensore, e si presenta a tu per tu con il portiere ospite ma si lascia respingere il tiro. Al 28’ De Lisi ci prova su punizione ma la sfera finisce alta di poco. Bellomo capisce che qualcosa non va ed effettua due cambi immettendo sul terreno di gioco Tortorici e Ceballos, cambi che risultano determinanti per l’economia del gioco ospite. Infatti a seguito di alcuni spostamenti il Bagheria comincia ad avere qualche difficoltà in fase offensiva mentre gli ospiti vanno facendosi intraprendenti. E così a seguito di un dubbio fallo fischiato a Graziano viene accordata una punizione agli ospiti che mettono palla in mezzo e Corso arriva sul fondo e la rimette in mezzo dove era appostato in posizione iniziale (sulla battuta del calcio di punizione) D’Amico che sotto misura insacca rendendo vano il tentativo alla disperata di Fricano.

Ospiti dunque in vantaggio ma situazione che poteva di qui a breve essere vanificata quando gli stessi rimangono in dieci per il doppio giallo a Rinaudo G. ma questa superiorità dura poco perché nell’intervallo viene espulso il locale Cinà reo di aver detto qualche parola di troppo. Nella ripresa al 1’ Accomando ha la palla buona del possibile pareggio ma calcia di poco alto da buona posizione. Al 6’, nel momento in cui i locali stanno premendo alla ricerca del pari, arriva il raddoppio ospite con Ceballos che su angolo, di testa, insacca alle spalle di Fricano incolpevole nella circostanza. All’8’ Mineo ha la palla buona per riaprire la partita ma a tu per tu con Versaci si fa respingere il tiro. Al 11’ ci prova Rinaudo C. ma Fricano si fa trovare pronto e respinge. Al 31’ Bonacossa ha la palla del tris ma Fricano si salva in angolo. Pochi minuti dopo altro rosso per Ceballos reo di avere colpito un avversario in un’azione da corner. Altro rosso poi per G. Mineo, che nel frattempo era stato sostituito, e viene allontanato dalla panchina per proteste.

Al 41’ sempre su angolo arriva la terza rete ospite ancora con D’Amico complice una difesa disattenta. Al 43’ ci prova Tomasello S. ma Versaci vola e sventa la minaccia. Al 50’ però Aiello con un gran tiro dal limite rende meno amara la giornata insaccando sotto il sette la rete che tiene in corsa i locali anche se ci vorrebbe una vera e propria impresa per passare il turno. Nel complesso possiamo dire che la formazione ospite ha meritato la vittoria ma forse il risultato è troppo severo nei confronti della formazione locale cui va il demerito di non avere saputo sfruttare bene le palle gol create. Due delle tre reti sono arrivate da palle inattive ragion per cui questo significa che qualcosa bisognerà rivedere nei meccanismi difensivi. L’unica nota lieta della giornata è rappresentata dal fatto che si sia tornati a giocare alla presenza del pubblico visto che la gara è stata disputata sul terreno di gioco di Santa Flavia anche se ieri, essendo una giornata lavorativa, non erano tanti i tifosi accorsi.

Uno scurissimo mister Mineo dichiara così a fine gara: “Abbiamo trovato una squadra esperta con un bravissimo allenatore che ha bloccato tutto il nostro modo di giocare. Siamo stati in difficoltà. Nella prima mezz’ora abbiamo avuto le chance per fare gol, ma gli episodi ci sono andati contro. Sono molto deluso perché questa è la nostra prima sconfitta interna della mia gestione e questo mi brucia tanto. Però questa sconfitta è arrivata in Coppa e noi non abbiamo una rosa per fare le due competizioni. Ricordiamoci che noi non dobbiamo fare un campionato di vertice, ma per salvarsi. Il gol di Aiello riapre la qualificazione? Non lo so, ho la certezza che andremo in trasferta facendo la nostra partita.” Mister Mineo durante la gara è stato espulso e ai nostri microfoni ci racconta cosa è successo: “Arbitri e assistenti non mi sono piaciuti, hanno danneggiato la partita che poteva essere più bella. Hanno dato la sensazione che fossero molto tesi facendosi prendere la mano da troppi cartellini, la prima espulsione del giocatore del Don Bosco non c’era a mio avviso. Per come è stata una giornata non felice per gli arbitri è stata lo stesso anche per noi”.

Infine mister Mineo dice la sua sul riavvicinamento del pubblico alla squadra: “Io vorrei che il pubblico sia tifoso, se è così ben venga. Io amo giocare con il pubblico però a Bagheria abbiamo fatto due vittorie, sette gol fatti e uno subito mentre qui a Santa Flavia 3 gol subiti e uno realizzato quindi non posso essere contento.” Ringraziamo mister Mineo per averci concesso questa intervista. Domenica ritorna il campionato e il Bagheria Città delle Ville sarà impegnato nella insidiosa trasferta messinese contro l’Iniziativa.

(Articolo di Giulio Galioto; interviste di Manuel Busetta)

Bagheria C.d.V. 1 Don Bosco Partinico 3 Bagheria: Fricano, Gagliano, Accomando, Graziano (21’st Tomasello L.), Nave (36’st Napolitano), Centineo, Cinà , De Lisi (41’st D’Agostino), Mineo (9’st Tomasello S.), Aiello, Mirabelli(3’ st Agiato). All. Marco Mineo.
D.B. Partinico: Versaci, Lafar (30’ Tortorici e dal47’st Albamonte), Rinaudo C., D’Amico, Strazzeri, Bonanno, Corso, Martino, Bonacossa, Rinaudo G., Pirreca (30’ Ceballos) All Bellomo
Arbitro: Li Vigni di Palermo
Marcatori: 36’ e 42’st D’Amico; 6’st Ceballos; 50’st Aiello.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coppa, il Bagheria cade in casa: tris del Don Bosco Partinico

PalermoToday è in caricamento