rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Sport

Badminton, medaglia di legno per le Piume d'argento nel campionato a squadre di serie A

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Le squadre delle Piume d’Argento e Città di Palermo sono rientrate ieri sera dopo avere disputato i playoff di serie A e serie B di badminton a Maracalagonis in Sardegna. Non è andata bene alle Piume, che si sono piazzate 4^ nel campionato a squadre di serie A perdendo la prima partita contro i neo campioni d’Italia dell’SSV Bozen per 3 a 1 e perdendo con lo stesso punteggio con BC Milano la sfida per il 3^ posto.

"Non posso che esprime la mia delusione per il risultato, ma sono consapevole che i miei ragazzi hanno dato il massimo e se la nostra giocatrice Bulgara fosse riuscita a essere presente i risultati sarebbero stati altri. È andata male ma ci ritenteremo il prossimo anno", dice Paolo Caracausi, presidente delle Piume d’Argento.

Male è andata anche alla neonata Città di Palermo che si è giocata la serie A contro la Gymnase di Catania perdendo per 3 a 2. "I nostri ragazzi sono stati ingenui e sfortunati in particolare Salvo Santangelo che nel singolare maschile ha perso 24 a 22 e 21 19 contro Giorgio Chillemi che è un veterano e  ha utilizzato tutti gli strumenti in suo possesso per fare sua la partita. Anche Città di Palermo ha avuto un'assenza importante come quella di Andrea Castellana che avrebbe fatto la differenza in quanto ha tutte le caratteristiche tecniche ed atletiche per battere la giocatrice del singolo femminile della Gymnase. Pazienza, ci dispiace per i nostri ragazzi", commenta Laura Romeo presidente della Città di Palermo,

"Siamo certi - dicono Caracausi e Romeo - che anche questi risultati servono per far crescere il gruppo e le nostre rappresentative".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Badminton, medaglia di legno per le Piume d'argento nel campionato a squadre di serie A

PalermoToday è in caricamento