rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Sport

Fair play: baby calciatore di 7 anni colpisce palla con la mano e dice all'arbitro che è rigore

Il fatto si è svolto durante il torneo di Halloween tra Vis Borgo Nuovo e Asd Sporting Pallavicino, categoria 2014

Bel gesto di fair play da parte di un bambino di sette anni che dopo aver toccato la palla con la mano (senza essere visto dall'arbitro) ha bloccato il gioco per convincere il direttore di gara a fischiare un rigore contro la sua squadra. Il fatto si è svolto durante il torneo di Halloween tra Vis Borgo Nuovo e Asd Sporting Pallavicino, categoria 2014. 

Il bambino, Stefano Patti, tesserato del Pallavicino, ha colpito la palla con le mani nella sua area di rigore, l'arbitro - non vedendo l'azione - ha lasciato correre. Il baby calciatore allora ha fermato il gioco prendendo il pallone con le mani nell'azione successiva per avvisare l'arbitro del fallo di mano nell'azione precedente. L'arbitro ha fischiato il rigore poi segnato dagli avversari. Dalla società Vis Borgo Nuovo spiegano: "La nostra società tramite Giorgio Corona ha deciso di premiare Stefano Patti con un trofeo speciale 'fair play', per il bellissimo gesto fatto"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fair play: baby calciatore di 7 anni colpisce palla con la mano e dice all'arbitro che è rigore

PalermoToday è in caricamento