Vaccarella e Madè salutano i piloti della Ac Festina lente pronti per la centesima Targa Florio

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Si sono dati appuntamento per le 21 di mercoledì 27 aprile a casa del Sig. Giuseppe Lo Cicero in Arte Madè, padre di Rosario, Presidente della AC Festina lente, Associazione Culturale che, alla Targa Florio, prenderà parte con cinque equipaggi. Tra le storiche che prenderanno parte alla 100Th della mitica corsa siciliana, ci saranno, la Porsche 911 SC di Natale Mannino - Giacomo Giannone che, con il n°1, visto l'eccezionale secondo posto assoluto, conseguito nell'edizione 2015, partiranno per primi e poi la simpatica coppia composta dal Presidente del Distretto Turistico Targa Florio, Fabio Lo Sicco, navigato per l'occasione dall'esordiente Alessia Dispensa, consigliere comunale a Collesano e componente del consiglio di amministrazione del "Museo Targa Florio", i quali parteciperanno con una BMW 2002. Tra le "moderne", a difendere i colori della "Festina lente", ci saranno Carlo Cammarata - Antonino Scialabba su, Citron Saxo iscritti in classe Racing Start 3 e Santo Coniglio - Sebastiano Venuta, su Renault Clio, iscritti in classe N3.

"Una grande emozione - ci dice il Presidente Rosario Lo Cicero - sopratutto perché vedremo la Porsche 911 SC, preparata da Mimmo Guagliardo ed affidata a Mannino - Giannone, partire con il numero 1, forte dell'eccezionale secondo posto ottenuto nel 2015 e poi, la prestigiosa coppia formata dal Presidente Lo Sicco e dal Consigliere Alessia Dispensa: un grande onore per noi che siamo appena al secondo anno di attività".

Ma le sorprese non finisco qui, infatti, lo stesso Presidente ci racconta "attendiamo l'arrivo di Fulvio Maria Ballabio, già pilota di F.1 con la Spirit-Hart, ci F.2 con la Merzario e con la AGS, di Endurace con un quinto posto assoluto alla 24h di Le Mans del 1983, il quale, oggi 60enne, non ha appeso il casco al chiodo e da Console del Principato di Monaco a Santo Domingo, verrà in Sicilia per prendere parte, con la sua Alfa Romeo GTA alla Historic Speed che si svolgerà, sul percorso Floriopoli - Cerda, il prossimo 8 maggio".

Ma nella serata di ieri, tra un sorso di vino, un panino con la milza e uno con le panelle, i Piloti e gli Amici chiamati a raccolta dal Maestro Madè e dalla ua famiglia, hanno potuto godere, ancora una volta, della presenza del caro amico Nino Vaccarella, il quale, non poteva essere altrimenti. è stato la vera "Star" della serata ed ha calamitato l'attenzione dei presenti con i suoi racconti sulle vittorie ottenute nella 1000km del Nurburgring, sulle tante cronoscalate, sulla 24h di Le Mans, sulla 1000km di Monza, sul Circuito del Mugello e poi sull'immancabile Targa Florio, con particolare riferimento all'edizione 1970 che non segnò una vittoria ma una prestazione eccezionale del "Preside Volante", condivisa con l'indimenticabile Ignazio Giunti "nella discesa di Collesano - ha raccontato Vaccarella - non ce n'era per nessuno e così - prosegue il "Preside Volante" - acciuffai la Porsche 908 di Jo Siffert, per poi raggiungerlo completamente all'interno dell'abitato e sorpassarlo, a tutto gas - ha concluso Vaccarella - nel rettilineo di Bonfornello".

Dopo il brindisi bene augurale e le foto di rito, Nino Vaccarella, la AC Festina lente, gli amici di Madè e lo stesso Artista palermitano, hanno salutato i loro Piloti "siamo felici per questa serata - ha detto Madè - non possiamo che augurare ogni bene ai nostri Driver che prenderanno parte a quella che si prospetta, come una straordinaria avventura sportiva. Ringrazio ancora una volta - ha concluso il Pittore - l'amico di sempre Nino Vaccarella che ci ha onorati con la sua presenza e che tanto ci ha appassionati e commossi con i racconti delle sue mitiche imprese sportive".

Rosario Lo Cicero, presidente e addetto stampa AC Festina lente

Torna su
PalermoToday è in caricamento