Sport

Runfola su tutti: il pilota di Cefalù vince il "rally di pomarance"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

A vincere la terza edizione del Rally Day di Pomarance, andato in scena sugli asfalti toscani nella giornata di domenica 20 novembre 2016, dopo un acceso confronto sportivo con la Renault Clio R3 C di Michele Rovatti e Valentina Catone, portacolori della scuderia Dpd Group è stato il pilota palermitano di Cefalù Marco Runfola, al volante della Renault Clio R3 C, con i colori della scuderia palermitana Island Motorsport, che per l'occasione si è fatto leggere le note dalla massese Corinne Federighi, due volte vincitrice del titolo femminile nel Campionato Italiano Rally. Il veloce driver cefaludese è riuscito a timbrare il tesserino su cinque delle sei prove speciali in programma, ma fin dalla prova d'apertura ha dovuto fare i conti con Michele Rovatti, (2° in tutte le prove e vincitore della 5^), attardato di soli 0,7 quando al traguardo della competizione mancavano solo 4,09 Km.

Ad assegnare una vittoria (del tutto incerta che recitava distacchi minimi), l'ultimo settore cronometrato "Montecatini Val di Cecina", che ha visto vincere ancora seppur con soli 0,1 di vantaggio sul diretto inseguitore, l'equipaggio Runfola - Federighi, autori di una performance impeccabile. Una sfida entusiasmante ed avvincente fino all'ultima curva, conclusasi con la vittoria finale del veloce driver siciliano, seguito a soli 0,8 nella classifica finale dal bravo Michele Rovatti e Valentina Catone.

A completare il podio assoluto staccati di 30,0, ci hanno pensato Roberto Tucci e Gianpiero Micalizzzi, su Renault Clio S. 1600 della scuderia Jolly Racing Team. Poco fortunata invece la kermesse Toscana, per gli altri due equipaggi siciliani in gara Francesco La Rosa, coadiuvato alle note dal giovane laziale Mirko Liburdi, che già dalla prova 1, hanno fatto registrare il ritiro per noie all'impianto frenante della Renault Clio S. 1600 della Rally Experience. Fermi allo start della "Piesse" 6, per la rottura del differenziale della Mitsubishi Lancer Evo X della LB Tecnorally, con i colori della scuderia Concordia Motorsport, anche il duo formato dal pilota Agrigentino Luigi Bruccoleri, e dal codriver palermitano Gianfranco Rappa, autori di una rimonta nelle prove 3/4/5, dopo aver accusato problemi alla bobina fin dall'inizio.

Top ten classificha finale assoluta:
1. Runfola-Federighi (Renault Clio) in 23'42.1; 2. Rovatti-Catone (Renault Clio) a 0.8; 3. Tucci-Micalizzi (Renault Clio) a 30.0; 4. Signorini-Marraccini (Renault Clio) a 33.8; 5. Pierotti-Milli (Peugeot 208) a 41.1; 6. Pinelli-Nesti (Renault Clio) a 45.0; 7. Vanni-Lartini (Renault Clio) a 45.7; 8. Maestrini-Michi (Renault Clio) a 48.1; 9. Pierucci-Dalleluche (Peugeot 208) a 52.8; 10. Pineschi-Bogi (Peugeot 106) a 1'03.7.

Sebastian Feudale

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Runfola su tutti: il pilota di Cefalù vince il "rally di pomarance"

PalermoToday è in caricamento