Automobilismo, a Erice vince ed incanta Faggioli: super Piazza tra le auto storiche

Antonio Piazza impegnato alla Cronoscalata Monte Erice

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Entusiasmante ed avvincente come sempre la Cronoscalata Monte Erice, quest'anno giunta alla sua 58^ edizione,prova determinante per l'assegnazione del Campionato Italiano Velocità Montagna ben organizzata come ogni anno dall'automobile club trapani.

Gara al cardio palma,intensa e spettacolare fin dalle prime battute del sabato mattina con le prove ufficiali del percorso di gara che hanno subito visto prestazioni alti livelli a suon di record per i migliori specialisti della disciplina.

Domenica subito battaglia in tutte le categorie ed in particolare in quelle di interesse per la classifica assoluta, che ha visto protagonista il Campione Europeo della "Montagna" 2016 il Toscano Simone Faggioli a bordo di uno splendido Sport Prototipo Norma motorizzato Zytek che c'entra la vittoria dopo una seconda manche spettacolare a danno del velocissimo Calabrese, Nipote d'arte, Domenico Scola a bordo di una Osella FA 30 per lui un secondo posto che gli lascia un pò d'amaro in bocca ma comunque condito dal nuovo record del tracciato 2'53"70 per soli 3 millesimi di secondo rispetto al crono 2'53"73 fatto segnare dal vincitore ;semplicemente stratosferici!

Tra i 220 piloti che si sono presentati al via non potevano mancare gli alfieri della Scuderia Armanno Corse di Palermo;Nella gara riservata alle auto storiche Antonio Piazza a bordo della sua Bmw 2002 si impone con una prestazione super nel 1° Raggruppamento e nella sua categoria con il crono (somma dei tempi due manche) 8'02"28 che gli permette di tenere alle sue spalle il veloce G. Filippone su Porsche 8'02"85 e G Ferraro su Lancia Fulvia Sport 8'18"81;soddisfazione per il talentuoso Pilota Palermitano della Armanno Corse che dedica a fine gara la vittoria alla sua Famiglia che lo supporta ogni Domenica,alla Scuderia Armanno Corse sempre presente per ammirare le sue gesta e si complimenta con lo Staff Tecnico diretto da Nino Bruno specialista meccanico e da Rocco Russo per l'ottimo lavoro svolto sulla vettura finalmente tornata affidabile e veloce.

Nel 2° Raggruppamento dopo l'ottimo esordio avvenuto alla Cronoscalata Monti Iblei in provincia di Ragusa coglie un ottimo 4° posto e la vittoria di categoria il Driver di Custonaci Alberto Santoro a bordo dlla spettacolare Alfa Romeo GtAm curata magistralmente da Tony Carrera;per Alberto prestazione di alto livello,tempo finale per somma dei tempi 8'01"18.

La rappresentanza del sodalizio Palermitano nella gara delle vetture moderne l'ha garantita il Campione Siciliano Slalom 2015 (pronto a riconfermarlo anche quest'anno) il Busetano Giuseppe Castiglione a bordo di una Formula Tatuus Master Honda con cui c'entra il settimo posto nella graduatoria generale con il crono 6'11"89 malgrado le sue coperture (gomme) non godessero di buona salute.Prossimo appuntamento con la Scuderia Armanno Corse domenica prossima in Puglia al 4° Slalom dei Trulli a Monopoli (Ba) prova valida per il trofeo Centro Sud Italia Aci/Sport su cui farà un tentativo di "colpaccio" l'espertissimo Pilota della Armanno Corse il Messinese Giuseppe Raineri a bordo della sua Fiat 127, curata dalla Cardillo Motori e da Cutolo Racing per l'assetto,ormai ben rodata per le tappe nazionali dopo il titolo Italiano del Gruppo Speciale Slalom conquistato nel 2015.

Fonte: Armanno Corse

Torna su
PalermoToday è in caricamento