menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Atletica leggera, sei atleti del Cus Palermo convocati in nazionale

Prenderanno parte ai raduni Fidal. Con Isidoro Mascali nei lanci, i rappresentanti della società di via Altofonte in azzurro salgono a sette

E' l'azzurro il colore del mese di marzo per il Cus Palermo. Sono sei gli atleti giallorossoneri convocati in nazionale per i raduni Fidal che verranno svolti in ognuno dei settori dell'Atletica Leggera tricolore. Considerando anche l'ottima prova di Isidoro Mascali nei Lanci, i cussini in azzurro sono sette, un grandissimo risultato per il settore tecnico dell'atletica di via Altofonte.

VELOCITA' - Alice Mangione, Chiara Torrisi e Federico Ragunì parteciperanno, dal 12 al 18 marzo a Formia, al raduno della velocità azzurra. Un ottimo segnale per i tre atleti cussini, ognuno col proprio momento, le proprie motivazioni e percorso. Francesco Siracusa e Saro Cannavò accompagneranno rispettivamente, Alice e Chiara, dato che, solo nella Velocità, la chiamata è rivolta anche ai tecnici. Se per la Torrisi questa convocazione è la conferma dell'ottimo momento di forma, per la Mangione e Ragunì le motivazioni si spostano maggiormente sul versante riscatto. L'atleta etneo, infatti, ha il fuoco della determinazione negli occhi dopo i fatti degli Indoor di Ancona. Il talento di Niscemi, invece, in nettissima ripresa vuole tornare a stupire. Per tutti e tre la chiamata non poteva arrivare in un momento migliore. Un trampolino di lancio.

MEZZOFONDO - Ala e Osama Zoghlami tornano a vestire la maglia azzurra in occasione del Raduno Fidal del mezzofondo, in programma a Grosseto, dal 17 al 25 marzo. Questo inizio di 2017 per loro ha segnato una tappa importante. Il lavoro svolto in sede di preparazione sta dando i frutti sperati e per i grandi appuntamenti ai quali sarà chiamato il Cus Palermo questa è una grande notizia. Sia per Osama, che superati i problemi fisici vede la propria condizione crescere giorno dopo giorno, che per Ala. Un piccolo guaio muscolare poteva scalfire il suo morale dopo i grandi segnali forniti in preparazione, ma questa chiamata sin da subito fornisce anche a loro un'immensa iniezione di fiducia.

SALTI - La parola riscatto è chiave anche per Antonino Trio. Il talento messinese, dal 19 al 25 marzo a Formia, farà parte del fondamentale momento di confronto che riguarda anche le specialità dei Salti. Questa potrebbe essere la stagione della grande reazione per lui e anche in questo caso di motivazioni ce ne sono tante. Un modo per dimostrare un attaccamento alla maglia che potrebbe giocare un ruolo decisivo per la propria crescita, sportiva e personale. I raduni sono dei fondamentali di confronto, tra atleta ed atleta e fra i tecnici.

Ognuno arriva a questi appuntamenti con un proprio percorso e metodo di lavoro. In ottica azzurra tentare di far convergere l'operato di tecnici e talenti, a tutte le latitudini del Paese, è il grande obiettivo Fidal. Per il Cus Palermo "queste sono grandi notizie, che confermano quanto di buono quotidianamente viene svolto dai tecnici. I sacrifici e la competenza permettono a questi ragazzi, sin dalla tenera età, di avere un sogno. E per chi vuole sognare, nella nostra terra, con l'atletica Leggera in testa, non ci sono società e luogo migliori del Cus Palermo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento