menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Atalanta-Palermo, le probabili formazioni: dubbi per De Zerbi, Embalo dal 1'?

L'allenatore rosanero solo all'ultimo deciderà se schierare la difesa a 3 del secondo tempo col Crotone o se insistere col 4-3-3. Goldaniga prende il posto di Rajkovic, mentre in avanti il guineense dovrebbe giocae al posto di Sallai

“Contro l’Atalanta sarà una finale”. E’ questo il pensiero di mister De Zerbi alla vigilia del match di domani in programma alle 20.45 a Bergamo contro gli uomini di Gasperini. Dopo la buona prestazione offerta contro il Crotone, il Palermo vuole intraprendere un trend positivo, anche se “non sarà una partita semplice. Abbiamo giocato domenica, giocheremo domani e sabato ci attende la Juve - dichiara De Zerbi, intervenuto quest’oggi in sala stampa -. Contro il Crotone abbiamo giocato meglio nel secondo tempo. Siamo stati bravi a fare girare la palla. Dispiace – afferma l'allenatore - aver portato a casa soltanto un punto quando invece potevano essere tre”.

Prestazione, quella di domenica, che è piaciuta anche al presidente Zamparini al Corriere dello Sport non ha nascosto che “finalmente il Palermo prova a giocare a calcio. Sono molto contento del lavoro svolto finora da mister De Zerbi. E' chiaro – continua Zamparini – che la squadra abbia ancora bisogno di tempo per assimilare tutte le idee di gioco dell’ex allenatore del Foggia. Ma l’impronta di gioco è parsa subito evidente”. Parole al miele anche per Ilija Nestorovski da parte del patron rosanero: “Il giocatore macedone smentirà tutti. Diventerà un punto di riferimento per questo gruppo”.

Il tecnico rosanero, però, non è affatto ingenuo e sa che la partita di domani può riservare mille insidie. “L’Atalanta – afferma De Zerbi –è un'ottima squadra, composta da ottimi giocatori. Contro il Torino ha vinto meritatamente. Giocheremo in uno stadio e in un ambiente che non hanno nulla a che vedere rispetto a quanto visto domenica a Pescara”. Vincere, significherebbe affrontare la Juventus con maggior serenità, magari in un Renzo Barbera gremito. A tal proposito De Zerbi ha voluto sottolineare una cosa: “Non sono abituato a fare promesse. Però, mi farebbe davvero piacere riaccendere l’entusiasmo dei nostri tifosi. Anche se sono l’ultimo arrivato vorrei che la gente piano piano tornasse a riempire gli spalchi del Renzo Barbera. Comunque sia pensiamo soltanto al match di domani”.
 
QUI PALERMO - In conferenza stampa il tecnico rosanero non ha nascosto i tanti dubbi inerenti agli unidici titolari da schierare domani sera. “Difesa a tre o a quattro? Devo ancora decidere – afferma l’allenatore bresciano – disegnerò il Palermo nelle prossime ore. Probabile, però, che De Zerbi decida di partire con il solito 4-3-3 per poi, così come accaduto a Pescara, cambiare a partita in corso. In porta ci sarà sicuramente Posavec. In difesa non ci sarà Rajkovic (operato al setto nasale), al suo posto potrebbe partire dal 1’ Edoardo Goldaniga insieme a Gonzalez. Insostituibili invece Aleesami a sinistra e Rispoli a destra. A centrocampo ci saranno Hiljemark e Bruno Henrique con Gazzi che, in caso di difesa a tre, potrebbe giocare in mezzo ai due centrali per far ripartire l’azione da dietro. In attacco ci sarà sicuramente Nestorovski. Il giocatore macedone, dopo il gol siglato contro il Crotone può scendere in campo con maggior sicurezza. “Nestorovski – afferma De Zerbi – ha qualità importanti, ma deve completarsi. Dobbiamo essere capaci di metterlo nelle condizioni di fare quello che sa fare. Dentro l’area di rigore è davvero letale”. Probabile che insieme all’attaccante macedone giochi anche Diamanti (ex nerazzurro) con Embalo pronto a partire dall’inizio al posto del giovane ungherese Sallai.

QUI ATALANTA - Gasperini dovrebbe tornare al tanto collaudato 4-3-3. Tanti dubbi di formazione a cominciare dall’estremo difensore. Berisha dovrebbe partire titolare, con l’insidia Sportiello che scalpita per scendere in campo. Il reparto difensivo dovrebbe vedere protagonisti Masiello, Toloi, Zukanovic e l’ex esterno della Lazio Konko. A centrocampo ci sarà il nuovo talento dei bergamaschi Kessie con Grassi e Kurtic a completare la linea di centrocampo. Trio offensivo composto da D’Alessandro, Gomez e Alberto Paloschi. Anche se quest'ultimo è insidiato da Pinilla.
 
PROBABILI FORMAZIONI
ATALANTA 4-3-3 Berisha, Toloi, Zukanovic, Masiello, Konko, Kessie, Grassi, Kurtic, D’Alessandro, Gomez, Paloschi.
PALERMO 4-3-3 Posavec, Gonzalez, Goldaniga, Aleesami, Rispoli. Gazzi, B. Henrique, Hiljemark, Diamanti, Embalo, Nestorovski.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento