Sabato, 19 Giugno 2021
Sport

L'Iron Team passa a Reggio, vittoria contro il Futsal Melito

Nella Foto: Luana mazarese autrice di una tripletta a Reggio Calabria.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Campionato Nazionale Serie A Femminile Girone C al Palabotteghelle di Reggio Calabria: Futsal Melito - Iron Team Palermo

Formazioni in Campo:

Futsal Melito: 1 Valeria Ceravolo, 2 Annalisa Foti, 3 Zaira Carla Arena (K), 4 Roberta Cioffi, 5 Serena Pulitanò,6 Martina Assumma, 7 Chiara Lojacono, 8 Maria Stella Imbesi, 9 Francesca Gatto (Vk),10 Giusy Mirafiore, 11 Francesca Romola,12 Donatella Reda. Allenatore Davide Olivieri.

Iron Team Palermo: 12 Francesca Quattrocchi, 4 Luana Mazarese,11 Cristina Vainolo, 6 Noemi Militello,7 Daniela Lo Bello (K), 8 Paola Costanza (VK), 9 Teresa Saraniti. Responsabile tecnico: Alice Galante.

Arbitri: 1° arbitro Francesco Agosto di Paola; 2° arbitro Luca Petrillo di Catanzaro; cronometrista: Antonio Pedullà di Locri.

Tabellino gara: Futsal Melito-Iron Team Palermo 5-7 (2-4)

Primo tempo
Reti: Teresa Saraniti (it) 3' 37", Luana Mazarese (It) 10' 20", Teresa Saraniti(It)13' 53'', Maria Stella Imbesi (Fm) 14' 03", Noemi Militello (It) 16' 33", Giusy Mirafiore (It) 18' 11";
Secondo tempo
Reti: Maria Stella Imbesi (Fm) 0' 30", Luana Mazarese (It) 9' 07", Luana Mazarese (It) 10' 00", Giusy Mirafiore (Fm) 15' 00", Maria Stella Imbesi (Fm) 18' 30", Noemi Militello (It)19' 59".

Ammonite: 11' 56" st Romola (Fm); 14' 50" st Lo Jacono (Fm);

Cronaca della Gara

Vince l'Iron Team Palermo al Palabotteghelle di Reggio Calabria, vittoria in casa della Futsal Melito di Davide Olivieri con il risultato di 7-5.

Gara piacevole e ben giocata dalla formazione del presidente Rocco Ranieri che si congeda dal suo primo anno di Serie A con una brillante vittoria da parte di sole 7 atlete che sono scese sul parquet reggino. Prova di carattere, squadra compatta dalla grande personalità che ha interpretato bene la gara, iniziando con Francesca Quattrocchi in porta, mentre le giocatrici di movimento sono Daniela Lo Bello, Paola Costanza, Noemi Militello e Teresa Saraniti. Entreranno dopo sei minuti Cristina Vainolo e Luana Mazarese.

La formazione calabra schiera Donatella Reda tra i pali, mentre calcettiste di movimento sono Roberta Cioffi, Serena Pulitano',Giusy Mirafiore e il bomber Maria Stella Imbesi. Si inizia con le Iron Girl che giocano senza timori e con scioltezza,puntando molto su squadra corta e ripartenze che fanno impazzire la difesa locale come dopo 3°.37" con il bomber agirino Teresa Saraniti che sfrutta un'azione veloce e deposita in rete.

Le calabre si scuotono,ma e' ancora l'Iron Team che colpisce,al 10°,20" su un contropiede,a sinistra si invola Pala Costanza che tagli un pallone al bacio per l'accorrente Luana Mazarese che a centro area di piatto insacca, 2-0. Al dodicesimo ancora il bomber calatafimese Mazarese dalla distanza timbra il palo alla destra di Reda, mentre dall'altra parte Francesca Quattrocchi inizia il suo show,chiudendo la saracinesca. Un baluardo insormontabile oggi, "The Wall".

Al quattordicesimo ancora Teresa Saraniti che dopo un'azione veloce,da posizione destra tira bene all'angolo per la rete del 3-0, gara in discesa. Al quindicesimo Maria Stella Imbesi trova la rete del 1-3 ,appena entrata in area ,da posizione defilata a sinistra scaglia un tiro che si insacca sotto la traversa. L'Iron Team continua a giocare senza concedere metri e al diciassettesimo Noemi Militello scatta a sinistra e da posizione impossibile sull'uscita di Reda,deposita all'angolo opposto,un colpo di biliardo, 4-1. Il Futsal Melito non ci sta e al diciannovesimo ci pensa Giusy Mirafiore a risolvere un batti e ribatti, 2-4 e si va al riposo.

Nella ripresa, gara piu' vibrante, con l'Iron Team corta e ad aspetta,re F.Melito rabbioso e a testa bassa e dopo appena 30 secondi realizza la rete del 3-4 con una conclusione ravvicinata, gara che si riapre con le calabresi trascinate da circa una cinquantina di tifosi. L'Iron Team gioca bene, gara veloce, piacevole e al decimo Luana Mazarese mantiene le distanze con un diagonale da sinistra ad incrociare sul palo piu' lontano per la rete del 5-3.

Le calabre sbandano e dopo pochi secondi al undicesimo ancora Mazarese ruba palla e si invola a sinistra,ancora diagonale teso e preciso, 6-3 e allungo palermitano. La gara prosegue vibrante,veloce e senza sosta e a 5 minuti dalla fine Giusy Mirafiore su un'azione insistita trova il varco giusto e tira forte da posizione sinistra trova la sfortunata deviazione sulla linea di Paola Costanza.

La gara è intensa, non c'è un attimo di sosta e al diciannovesimo Maria Stella Imbesi la riapre, brividi finali, manca poco meno di due minuti al termine: il pubblico di casa si infiamma. A me si raggela il cuore, le mani diventano di ghiaccio,manca tanto ancora. L'ultimo minuto e mezzo è vietato ai deboli di cuore, si gioca senza un attimo di respiro e ad appena un minuto dal termine l'Iron Team esaurisce il bonus di falli, il Futsal Melito ha la possibilità di calciare il tiro libero.

Il Palabotteghelle è una bombonera che sta per esplodere, si incarica del tiro Maria Stella Imbesi, tira forte e preciso alla destra di Francesca Quattrocchi, ma "Ciccia" la ipnotizza, insuperabile, strepitosa, respinta a due mani, grande parata, risultato salvo, ma manca ancora 1 minuto. L'Iron Team cerca di prendere fiato ,buon giro palla chiesto dalla brava coach Alice Galante. Il tempo non passa mai,secondi interminabili che per chi la vive in diretta. Contropiede Iron Team, devastante, veloce, fallo da dietro calabro,anche qui tiro libero palermitano.

Mancano appena 16 secondi, calcia bene di precisione Paola Costanza, Reda con il piede alza in angolo. Si tiene palla in avanti, ma riparte il Futsal Melito con il portiere di movimento, ma qui le Iron Girl sono strepitose e quando mancano 2 secondi sradicano la palla dai piedi con la sgusciante Noemi Militello che ad appena 1 secondo, al vengesimo si invola e calcia con il pallone che si insacca a fil di sirena, 7-5 Iron Team con il gruppo Iron che si abbraccia in campo per la gioia, io posso esultare in tribuna in mezzo ai tifosi del Futsal Melito molto corretti, anche a me scappa piu' di una lacrima di gioia ,esulto dalla tribuna stampa per questa grande,grandissima vittoria, e' la vittoria di un gruppo che per via degli infortuni, si è ritrovato ridotto all'osso, ma oggi tutte hanno dato il massimo.

Vorrei citare Francesca Quattrocchi per l'impegno, la costanza, i sacrifici, la bravura quando è stata chiamata in causa; Danielina Lo Bello "ringhio",un mastino,non tira mai la gamba indietro, dove c'e' Daniela non si passa.

Paola Costanza, il top, qualità e quantit, la ragazza simbolo, un legante per lo spogliatoio, l'emblema del gruppo, grande calcettista sia a livello umano che professionale. Noemi Militello, agile e veloce "Cirina", può crescere tanto se manterrà l'umilità della ragazza Under 21 semplice, umile che si impegna. Stesso dicasi per la rivelazione, il bomber di Agira Teresa Saraniti, under 21 anche lei, traguardo dei 20 goal raggiunto, niente male come primo anno e come Noemi (convocata a Febbraio in Nazionale), Teresa agile, possente, veloce, può crescere se continuerà ad allenarsi con continuità.

Luana Mazarese è cresciuta molto e sicuramente il prossimo anno sarà anche lei molto più esperta.

Cristina Vainolo, 18 anni compiuti neanche 3 mesi, ha giocato bene nelle poche presenze quest anno, deve trovare più lucidità sotto porta, ma ha tutto il tempo per affinare la sua tecnica. E' giovanissima, qualche "peccato" sottoporta ma con gli allenamenti, Cristina sarà sicuramente la rivelazione per il prossimo Campionato.

Vorrei concludere con Alice Galante, (inizialmente arrivata come calciatrice, poi dopo la parentesi tecnica di Natale Gentile, a cui vanno i ringraziamenti per il lavoro buono svolto nella prima parte del Torneo) a cui la società ha affidato il delicato compito di Responsabile Tecnico; Alice la ha svolto in maniera impeccabile e con dedizione, bravura e applicazione per le sue ragazze, mostrando sicurezza e precisione nella lettura delle partite. Bravissima Alice Galante a cui vanno i nostri complimenti e gli auguri per il suo futuro.

Vorrei infine sottolineare tutto il gruppo Iron Team che al primo anno di Serie A,ha disputato un buonissimo campionato, con un girone di andata addirittura al 5° posto, poi gli infortuni e la sfortuna non hanno aiutato il gruppo,ma sono certo che il prossimo anno l'attuale roster della squadra con i giusti innesti potrà migliorarsi.

Due parole per la dirigenza. Il presidente Rocco Ranieri, la dirigente Belinda La Barbera bravissima ed in particolare per Ignazio "Ino" Di Salvo il dirigente accompagnatore della squadra dentro e fuori casa, grande persona e Giuseppe "Pino Valdese" insostituibile "uomo TuttoFare", persone eccezionali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Iron Team passa a Reggio, vittoria contro il Futsal Melito

PalermoToday è in caricamento