Ascoli-Palermo, probabili formazioni: Nestorovski si ferma nella rifinitura

Nonostante gli ultimi due pareggi il tecnico è deciso a continuare col 4-3-1-2: "Non ci sono né le condizioni, né il tempo per intervenire radicalmente". Gli innesti - rispetto alla gara con lo Spezia - potrebbero essere Mazzotta e Trajkovski

Stefano Moreo esulta dopo il gol allo Spezia - foto Fucarini

Ad Ascoli come se non ci fosse un domani: il Palermo è appeso a un solo risultato, bisogna vincere per poterci credere fino all’ultimo. Perché se non dovessero arrivare i tre punti il Lecce di Liverani, che domani sconterà il turno di riposo, sarebbe davvero a un passo dal festeggiare la promozione diretta nella massima serie. Tutte le speranze di Delio Rossi: “C’è un po’ di rammarico, ma per nostra fortuna la palla continua a girare”. C'è però una grana dell'ultim'ora: Nestorovski non sarà disponibile a causa di un affaticamento muscolare accusato durante la rifinitura. 

Parola d’ordine continuità: nonostante le due steccate con Livorno e Spezia, Delio Rossi continua a restare legato al passato. Ad Ascoli (calcio d'inizio ore 15) non ci sarà nessuna rivoluzione. “In questi miei primi dieci giorni a Palermo – dice Rossi nella conferenza stampa pre gara - ci sono state tre partite. Non una, non due, ma tre considerando anche quella di domani.  Quando si gioca in maniera così ravvicinata sei costretto a seguire un programma preciso. Non ci sono né le condizioni, né il tempo per intervenire radicalmente. Proseguiamo sulla stessa falsa riga, ad Ascoli cambieremo sicuramente qualcosina, ma in maniera quasi impercettibile. Viviamo alla giornata, viviamo in base alle indicazioni che mi dà il campo e che mi danno i miei giocatori.  Per più di un’ora di gioco con lo Spezia ho visto una squadra che ha giocato a calcio discretamente, abbiamo anche preso due pali. Fossimo andati in vantaggio al riposo magari poteva cambiare l’andazzo del match. Certi giocatori non li ho ancora visti realmente all’opera. Certamente terrò in considerazione le condizioni fisiche dei ragazzi”.

“Testa sgombra, orecchie tappate e pedalare”, diceva Rossi soltanto qualche giorno fa in conferenza. Ma nella mente e negli occhi dei giocatori in questo momento rischia di esserci anche e soprattutto tanto rammarico dopo aver visto steccare il Lecce a Padova. Se il Palermo avesse vinto mercoledì a quest’ora i rosanero sarebbero nuovamente padroni del proprio destino. “Sicuramente – confessa Rossi - sia io che la squadra pensiamo ai risultati dell’ultimo turno di campionato. Quello che penso però è che non si può vivere di rammarico, soprattutto adesso che la palla continua a girare. Pensiamo al finale a sorpresa del Frosinone lo scorso anno, il calcio è imprevedibile. Nessuno pensava che il Lecce potesse perdere a Padova. I conti li faremo a bocce ferme, non possiamo permetterci ulteriori sprechi d’energia. Domani ci aspetta un appuntamento importantissimo. L’Ascoli è una squadra molto organizzata e non dobbiamo commettere l’errore di pensare di trovare una squadra agiata per via della salvezza ottenuta. Ci sarà da sudare, quella di domani sarà una partita importantissima per noi. Ci giochiamo tantissimo”.

Poi Delio Rossi ha voluto mandare un messaggio ai tifosi: “L’ambiente giocherà un ruolo fondamentale, chi potrà contare su una piazza unita e coesa avrà la meglio sugli altri. Io personalmente dovrò fare leva sull’unità e sulla testa del gruppo. In passato le ho già vissute queste sensazioni, anche in piazze importanti. Sono il primo ad accettare i fischi e i mugugni, ma alla fine del campionato, non ora. Questo è un momento particolare, decisivo. Ho visto degli errori, ho visto che la testa va in contrasto con le gambe, ma non ho visto assenteismo in campo. Questa squadra ha tanta voglia di fare, io non ho la sensazione che i ragazzi non stiano dando il massimo”.

Qui Palermo

Mazzotta e Trajkovski, potrebbero essere questi i cambi di cui parla Rossi (oltre Puscas). Di sicuro il sistema di gioco sarà sempre il 4-3-1-2: Brignoli fra i pali, alle spalle di Rajkovic e Bellusci. Rispoli a destra e Mazzotta a sinistra. Jajalo, Haas e Murawski in mezzo al campo. Trajkovski (e non Falletti) sulla trequarti alle spalle di Moreo e Puscas, che sostituirà Nestorovski.

Qui Ascoli

Modulo a specchio per Vivarini. Il suo Ascoli è salvo, ma allo stadio Cino e Lulla De Luca la formazione bianconera vorrà chiudere questa stagione con una prestazione sontuosa. Ardegmagli e Chajia tandem offensivo. 

Probabili formazioni

Ascoli (4-3-1-2): Lanni; Andreoni, Brosco, Valentini, Rubin; Addae, Troiano, Frattesi; Ninkovic; Ardemagni, Chajia. All. Vivarini 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Palermo 4-3-1-2: Brignoli; Rispoli, Bellusci, Rajkovic, Mazzotta; Jajalo, Haas, Murawski; Trajkovski; Moreo, Puscas. All. Delio Rossi
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: scatta il coprifuoco dalle 23

  • Ordinanza di Orlando, divieti non solo in centro: "Ecco le strade dove non ci si potrà fermare"

  • Conte firma il nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata l'ordinanza di Musumeci

  • Regione, nuova stretta anti Covid: locali chiusi alle 23, dad nei licei e trasporti dimezzati

  • Piazza di Mondello, chiuso ristorante: "Bagno senza sapone e lavoratori in nero"

  • Le mosse anti Covid di Orlando: nessun coprifuoco ma divieto di sostare in strada

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento