Anche in Spagna celebrano il funerale del Palermo: "Dopo 120 anni addio ai rosanero"

As, tra i principali quotidiani sportivi iberici, fa una carrellata amarcord, da Dybala a Ranieri passando per il dimenticato Feddal: "Quanti campioni hanno giocato con questa maglia..."

La pagina di As dedicata al Palermo

Anche in Spagna celebrano il funerale del Palermo. Lo fa As, tra i principali quotidiani sportivi iberici. "Il Palermo, che non è stato in grado di iscriversi in Serie B e scomparirà dopo 120 anni di storia", si legge sul noto giornale. Il titolo è una coltellata al cuore dei tifosi rosanero: "Da Dybala a Ranieri, tutti i grandi della storia del Palermo".

"Il club, per continuare a gareggiare - scrive As - dovrà ristabilirsi con un nuovo nome e giocare il prossimo anno in Serie D, la categoria più alta del calcio amatoriale in Italia. Durante tutti questi anni, ci sono molti calciatori - alcuni dei quali attuali - che hanno mosso i primi passi nella squadra siciliana prima di fare il salto nelle big d'Europa. Altri hanno giocato al Palermo prima andare in pensione". Poi parte la carrellata amarcord. Si fa un cenno ai campionissimi del Palermo che sono diventati iridati in Germania nel 2006. Ovvero: Barzagli, Barone, Grosso e Zaccardo, con focus su Toni e Gilardino, bomber rosanero prima e dopo la competizione tedesca.

As poi si sofferma su Dybala e Cavani. "Sia l'argentino che l'uruguaiano - scrive il quotidiano spagnolo - hanno assaggiato il calcio europeo grazie al Palermo. Nel caso del giocatore della Juventus, è stato il club siciliano a sfruttare per primo il suo talento prima di firmare il contratto con la squadra bianconera. Prima però per Dybala c'erano Las Eagles (le aquile, ndr)". Si parla di Pastore, Vazquez, Kjaer, Sirigu (tutti transitati in Liga) e addirittura Feddal.

Fino ad arrivare a Claudio Ranieri. "Un illustre calciatore italiano, sia come calciatore che come allenatore, ha giocato nelle file del Palermo nelle sue ultime stagioni da calciatore - spiega As -. Ha iniziato come calciatore a Roma e ha giocato per altre squadre italiane come Catanzaro o Catania, fino alla firma per Palermo, club dove è andato in pensione. Ha giocato in due stagioni (1984-85 e 1985-86) per un totale di 40 partite con la maglia rosanero".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • Coronavirus, divieto di spostamenti tra regioni valido anche per quelle in area gialla

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Annientata la Cupola di Cosa nostra: arrivano 46 condanne, inflitti oltre 4 secoli di carcere

  • Ficarra e Picone dicono addio a Striscia la Notizia: "Non è facile ma preferiamo fermarci"

  • Ragazzo disabile violentato nei bagni del centro commerciale, condannati due uomini

Torna su
PalermoToday è in caricamento