Sabato, 19 Giugno 2021
Sport

Mani arabe e indiane sul Palermo: "Vogliamo lo scudetto in tre anni"

Zamparini presenta tre imprenditori disposti a procacciare investimenti per il club. "Il 15 marzo porteremo l'investitore e presenteremo un piano da 100-200 milioni per nuovo stadio e giocatori di livello"

Abdulrahman Owidan, Ahmed Zubeidi, Maurizio Zamparini e Shabbir Vakil

Dall'Arabia e dall'India con furore. E con un carico di soldi. "Un primo investimento da 100-200 milioni e scudetto entro tre anni a Palermo". Parole dei sauditi Ahmed Zubeidi (Ama Group) Abdulrahman Owidan (Owidan Group) e dell'indiano Shabbir Vakil (Al Vakil Group). A presentarli alla stampa è il presidente Maurizio Zamparini. "Ho portato qui con me due amici che mi avevano invitato a Dubai. Ahmed è colui che mi procaccia investitori di grosso livello e divertendomi ho parlato con loro del Palermo calcio. Con loro è presente un importante imprenditore indiano. Spero che loro possano appassionarsi per questo mondo, quello del calcio, che non regala ricchezza, ma visibilità. Spero che il Palermo ne possa giovare, perchè se dovessi riuscire in questo sarei contento, taglierei un traguardo importante per questa città". 

INTERMEDIARI O INVESTITORI DIRETTI? Non è però chiaro se loro saranno gli investitori diretti o gli intermediari. Zubeidi prova a far luce sull'affare: "Gli obiettivi sono due. Realizzare tantissime opportunità di business in Italia. Il secondo è quello della ricerca di investitori per il Palermo calcio, ottima opportunità per dar visibilità al mondo arabo. L'intento è quello di portare lo scudetto a Palermo in tre anni". A questo punto Zamparini stempera subito gli entusiasmi: "Esagerato, parla così perché non ha ancora fatto i conti con i poteri forti del calcio italiano, ma questa non traducetegliela". A parte gli scherzi il patron precisa che "loro sono qui per investimenti nel settore turistico ed energetico, speriamo di coinvolgerli anche nel progetto Palermo calcio, anche perché io sono vecchio e quando me ne andrò vorrei lasciare questa società in buone mani". 
 
I TEMPI DELL'AFFARE. Zubeidi sembra il più deciso dei tre, Owidan il più distaccato, Vakil ascolta e sorride sempre. Sui tempi dell'investimento prende la parola ancora Zubeidi: "Il 15 marzo all'apertura del centro commerciale verrò a Palermo con un investitore e con una cifra da investire. Decideremo se sarà un piano da 3 o da 5 anni. I soldi serviranno per il nuovo stadio e per acquistare giocatori in grado di farci vincere lo scudetto". Zamparini "traduce" in termini concreti: "Con loro non avremmo mai ceduto Pastore".
 
UN'AMICHEVOLE A TEHERAN. Di sicuro c'è che il Palermo guarda al Medioriente e Zamparini annuncia anche un'amichevole a breve: "Entro un mese faremo una partita a Teheran, successivamente giocheremo anche negli Emirati e speriamo di fare anche noi il prossimo ritiro invernale da quelle parti".
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mani arabe e indiane sul Palermo: "Vogliamo lo scudetto in tre anni"

PalermoToday è in caricamento