rotate-mobile
Altro

Calcio a 5, battuta la Meta Catania ai rigori: il Villaurea under 19 si qualifica ai quarti di Coppa Italia

La compagine entra tra le prime otto squadre a livello nazionale

Straordinaria,immensa,magica Villaurea Calcio a 5, si proprio cosi’ “i Picciotti” della formazione Under 19 del duo tecnico Pietro Bertucci-Massimiliano Speciale sono tra le prime 8 Squadre di Italia avendo compiuto una vera impresa titanica battendo nel return match del terzo turno di Coppa Italia nella lotteria dei rigori ad oltranza la forte e indomita Meta Catania dopo una maratona interminabile e centrando una qualificazione fortemente voluta ai Quarti di Finale. Un progetto quello della Pgs Villaurea che da’ quella continuita’ iniziata gia’ da vari anni con la ciliegina sulla torta dello scorso anno con la conquista dello scudetto Under 19 e adesso quest anno con una annata straordinaria,tra Campionato, Coppa e convocazioni in nazionale di Paolo Scalavino e Thomas La Barbera. Ci voleva una impresa, dopo il 3-1 in favore degli etnei di Marletta nella gara di andata del Palanitta e cosi’ è stato.

In un Paladonbosco gremitissimo con una bella cornice di pubblico, tifosi arrivati anche dal capoluogo etneo,la compagine palermitana ha giocato con il cuore oltre l’ostacolo,lo diremo all’infinito, senza tre calcettisti di rilievo e con la formazione etnea con il vantaggio del risultato di andata, giocando un match di grande pazienza,con intelligenza tattica,sapendo attendere il momento propizio,colpendo al momento giusto e soprattutto avendo giocatori di grande qualita’ ed esperienza che nei momenti topici hanno saputo dare l’impronta giusta. E’ stata la serata di un gruppo veramente stupendo,coeso,grande carattere tutti i calcettisti scesi sul parquet, un gruppo che con le varie difficolta’ si e’ fortemente rinsaldato, con i nostri giocatori che nei momenti difficili si sono dati una mano l’un l’altro in una serata sicuramente fondamentale per tutti. Iniziando da quel Paolo Scalavino che ieri sera e’ stato sontuoso,monumentale, ha dettato i tempi giusti,ha sfornato assist di precisione con il contagiri,vero top player ha giocato una grande gara il forte calcettista della nazionale, sfornando assist a go go come nella prima frazione di giuoco quando al 9° ricevuta palla, ha incrociato,se ne’ andato con una sgroppata delle sue sulla fascia destra e ha servito un cioccolattino al bacio per il forte bomber Salvo Guglielmini, attaccante di razza in gol anche a Catania nel match di andata,che con la sua deviazione sottoporta, e ottima rapidita’ di esecuzione ha portato in vantaggio la formazione di casa facendo esplodere il Paladonbosco. La Meta Catania ha provato a reagire e ha giocato la sua gara con ottimo possesso palla cercando la profondita’ per scardinare la difesa locale,ma la compagine neroverde ha veramente rischiato poco nella prima frazione di giuoco, solamente in un paio di azioni gli etnei hanno avuto un paio di palloni importanti soprattutto con Giulio Musumeci quasi allo scadere del primo tempo che a tu per tu con Azzarello non trova la porta di un niente.

Nella ripresa meglio la Meta Catania nella prima meta’ della frazione, partono forte gli etnei che dopo neache un minuto pervengono al pari grazie al gol di opportunismo di Scuderi che devia sottoporta al volo una rimessa battuta da sinistra tesa da Samuele Di Conto per il gol del pareggio rosso azzurro che in questo momento li qualificherebbe ai quarti. La gara prosegue veloce con ritmi altissimi,sale la temperatura sul parquet,non vi e’ un attimo di sosta in una gara veramente bella,intensa,vibrante ma veramente corretta tra due ottime squadre e ben diretta dall’ ottimo fischietto romano Lamorgese che ha diretto con gran personalita’. La compagine ospite dal momento del pareggio sembra giocare meglio, gioca un match perfetto ma al 13° ci Pensa Mattia Pecoraro che in fase di pressing riesce a sfruttare un errore ospite in fase di disimpegno,avanza e batte Amato con un rasoterra per il nuovo vantaggio Villaurea. Il match prosegue interessante e appena tre minuti piu’ tardi, al 16° ancora in gol la formazione di casa grazie ad uno straordinario Paolo Scalavino che scardina un pallone ad un avversario a centrocampo sull out di destra e serve un'altra perla delle sue a Mattia Pecoraro(oggi match winner) che al centro area traccia un rasoterra imprendibile per il gol che porterebbe le due formazioni ai tempi supplementari, gol del 3-1 e gioia immensa tra i giocatori neroversi e tra i tifosi palermitani in tribuna.

Il Paladonbosco e’ una bolgia, i tifosi il sesto uomo a sostenere i picciotti palermitani, ma il pericolo e’ nell’aria e al 18° Scuderi viene falciato in area di rigore da un giocatore di casa, penalty sacrosanto. Si incarica Emanuele Scuderi, ma il bravissimo Gabriele Azzarello compie un vero e proprio miracolo, ribattendo di piede alla sua destra,grande parata e sulla ribattuta Di Conto da pochi passi incredibilmente manda fuori di nulla. Etnei che ci credono e trenta secondi dopo incredibile la traversa colpita da D’ Ignoti, sicuramente due episodi importanti quasi alla fine del match. Ad un minuto dalla fine e’ la Villaurea C5 con Paolo Scalavino ad avere la chance perfetta sull out destro ma il bravo portiere Matteo Amato si supera con una doppia parata. Il risultato rimane cosi’ invariato, 3-1 Villaurea C5 si va ai tempi supplementari, dove non succede quasi nulla nei 10 minuti dell’extra time, ma un sussulto scuote i tifosi proprio all’ultimo secondo di giuoco del secondo tempo supplementare, un retropassaggio che sembra essere innocuo della retroguardia locale sembra invece insaccarsi in maniera beffarda in rete,ma il nostro portiere Azzarello con un gran recupero toglie dalla porta, anticipando l’avanti etneo che stava deviando in rete,una palla che avrebbe consegnato agli etnei la rete della qualificazione. Si va dunque alla lotteria dei rigori. Nella prima serie dei tre penalty per parte, vanno in gol tutti i calcettisti, precisione al 100%,Spina,Orlando,Di Conto,Guglielmini,Mario Musumeci,Ingrassia.

Si va ai rigori ad oltranza,il pallone diventa sempre piu’ pesante, sale la temperatura, i calcettisti a centro campo da ambe due le parti si abbracciano per darsi forza,coraggio, adesso tocca a Giulio Musumeci per la Meta Catania che va a segno, poi nuovo pari di Mattia Pecoraro per la Villaurea,tocca al giocatore etneo Simone Tosto il cui tiro si infrange sul palo alla sinistra di Azzarello,ed e’ l’errore decisivo, infine Paolo Scalavino per il roster palermitano spiazza Matteo Amato ed e’ qualificazione meritata ai Quarti di finale per un gruppo veramente solido,stupendo,grandioso. Il Paladonbosco puo’ esplodere in una gioia immensa, i giocatori tutti della Under 19 e della prima squadra insieme agli altri calcettisti del settore giovanile che festeggiano insieme allo Staff Tecnico e Dirigenziale.

VILLAUREA C5 – META CATANIA = 8-5 D.C.R (3-1 D.T.S.)

Tabellino
VILLAUREA C5: Azzarello,Ingrassia,Guglielmini,Pecoraro,Calvaruso,Minnone,Muratore,Orlando,Pala,Passannanti,Pellegrino,Scalavino, ALL.Pietro Bertucci-Massimiliano Speciale.

META CATANIA: Iennarella, Gerli,Sciuto,Musumeci M,D’Ignoti,Spina,Di Conto,Wagner,Tosto,Scuderi,Musumeci G,Amato.ALL. Antonio Marletta Arbitro: Giuseppe Lamorgese (Roma 2), Cronometrista: David Sparacello (Palermo) Marcatori: 9,36 pt S.Guglielmini(V),00,30 st Scuderi(M),13,30 st Pecoraro(V), 16,10 st Pecoraro(V).

Fonte: Andrea Dieli, addetto stampa Villaurea

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio a 5, battuta la Meta Catania ai rigori: il Villaurea under 19 si qualifica ai quarti di Coppa Italia

PalermoToday è in caricamento