rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Altro

Il Telimar torna alla piscina comunale e impone il pari ai campioni d'Italia del Brescia

Finisce 9-9 il match del Round Scudetto tra il club dell'Addaura e i lombardi. Decisiva la rete a 19 secondi dal termine di Basic. Sabato i palermitani impegnati nella finale europea di coppa Len

Il Telima Palermonell’anticipo della terza giornata del Round Scudetto del campionato di pallanuoto maschile di Serie A1, blocca i campioni d’Italia in carica dell'AN Brescia sul 9-9. Nella prima uscita casalinga dell’anno, il club dell’Addaura conquista un punto prezioso in ottica stagionale, ma soprattutto un punto che fa morale in vista della gara 1 della finale di LEN Euro Cup, che si giocherà sabato in viale del Fante contro i catalani del CN Sabadell. Una piscina olimpica comunale ritrovata, anche se oggi senza pubblico, a causa del poco tempo di preavviso dopo la notizia della possibilità di giocare in vasca coperta, con le pompe idrauliche riparate ieri che hanno mandato in temperatura l’acqua giusto in tempo per il big match.

La cronaca

Si comincia con un minuto di silenzio per ribadire anche da Palermo il “no alla guerra in Ucraina”. Poi, subito emozioni con il Brescia che si porta in vantaggio con Presciutti, che trasforma un rigore concesso per una incomprensione tra gli arbitri e Occhione. Il Telimar, però, reagisce immediatamente su uomo in più con una splendida girata sul palo di Marziali. Grandi parate di Nicosia e ottima difesa per entrambe le compagini. Un Brescia contratto si porta sul’1-2 con Lazic su uomo in più, ma i padroni di casa controbattono con un gran tiro di Del Basso che di fatto chiude sul 2-2 il primo periodo.
In avvio del secondo tempo, il Telimar in ripartenza si porta per la prima volta davanti con Basic, a uomini pari, e con Irving in superiorità per il 4-2. Il club dell’Addaura ha la ghiotta occasione per portarsi sul +3, ma non sfrutta bene il time out su uomo in più e subisce la rete in ripartenza da parte di Dolce. Gli uomini di Baldineti provano ad allungare ancora con Irving per il 5-3. È una partita che si gioca sui nervi, con Dolce che segna in superiorità il 5-4. Ribatte subito Irving a uomini pari per il 6-4 su cui si va all’intervallo lungo.

La seconda parte del match vede la reazione veemente degli uomini di Bovo. Il break del 4 a 0 per gli ospiti si apre con la rete del 6-5 di Lazic su assist di Presciutti in superiorità. Il TeLiMar fallisce un paio di occasioni e ne approfittano i Leoni, agguantando prima il pareggio con Presciutti a uomini pari e poi portandosi in doppio vantaggio con Lazic e Renzuto Iodice, entrambi in più. Il club dell’Addaura, però, non si disunisce e, anzi, continua a crederci, reagendo con una bella rete di Basic, abile a sfruttare una ripartenza, ma il Brescia si riporta sul +2 con Renzuto Iodice in superiorità. Il finale è al cardiopalma: a poco meno di 2’ dal termine, Turchini segna la rete dell’8-9, concretizzando questa volta le indicazioni ricevute durante il secondo ed ultimo time out a disposizione, e poi agguanta il pareggio con un grandissimo tiro da parte di Basic a 19” dalla sirena. Usciti per limite di falli Constantin Bicari (AN Brescia) nel terzo tempo e Occhione (Telimar) nel quarto tempo.

Le interviste del dopo gara

"Sono contentissimo di aver avuto la fiducia del coach, che mi ha fatto giocare nei minuti decisivi del match, e soprattutto di aver segnato il goal che ha dato la carica finale alla squadra – dice Francesco Turchini, difensore classe 2000 –. Il risultato di oggi ci fa capire che stiamo affrontando questa delicata settimana nel modo giusto. Sappiamo di poter far bene sempre e lo dimostreremo anche sabato. Contro il Sabadell, finalmente, avremo il supporto dell’ottavo uomo in vasca, il nostro pubblico, di cui al termine del 2021 abbiamo avuto un piccolo assaggio. Sarà fondamentale per portare avanti la squadra, la società e l’intera città di Palermo verso un traguardo che fino a poco tempo fa potevamo solo immaginare".

Marcello Giliberti, presidente Telimar: "Pareggio strameritato contro i campioni d'Italia del Brescia. Avanti noi per i primi due tempi e mezzo, poi loro. Alla fine, il pareggio è il risultato più giusto. Questa prestazione fa morale in vista della finale di coppa di sabato, che giocheremo finalmente sostenuti dal nostro appassionato pubblico. Sia a Salerno che oggi, abbiamo fornito due ottime prestazioni di squadra. Sabato contro gli agguerritissimi avversari spagnoli del Sabadell sarà durissima, ma abbiamo le carte in regola per andarcela a giocare. Pareggiare contro i campioni di Italia, andarci a giocare una finale di LEN Euro Cup, essere proiettati ai quarti di finale di Coppa Italia sembra un sogno, ma è invece tutto reale, frutto di una oculata programmazione, di un intenso lavoro quotidiano, di uno staff dirigenziale e tecnico straordinario e di un roster molto eterogeneo, ma eccellentemente assemblato".

Il tabellino di Telimar-AN Brescia 9-9

Parziali: 2-2; 4-2; 0-4; 3-1.
Superiorità: TeLiMar 2/9; AN Brescia 6/11 + rigore.

Telimar: Nicosia, Del Basso 1, Turchini 1, Di Patti, Occhione, Vlahovic, Giliberti, Marziali 1, Lo Cascio, Irving 3, Lo Dico, Basic 3, Washburn - Allenatore: Marco Gu Baldineti
AN Brescia: Tesanovic, Dolce 2, Presciutti 2 (1 su rig.), Costantin Bicari, Lazic 3, Vapenski, Renzuto Iodice 2, Gianazza T., Alesiani, Luongo, Di Somma, Gitto, Gianazza M. – Allenatore: Alessandro Bovo
Arbitri: Filippo Gomez, di M. Ruscello (NA), e Arnaldo Petronilli, di Roma – Delegato: Giovanni Del Bosco

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Telimar torna alla piscina comunale e impone il pari ai campioni d'Italia del Brescia

PalermoToday è in caricamento