rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Altro Libertà / Via delle Alpi

Il rombo di 200 motori accende la Targa Florio, tutto pronto per la partenza della corsa

L'edizione numero 106 è stata presentata nei locali di Ac Palermo, recentemente commissariato e affidato a Giovanni Pellegrino. Si inizia domani alle 8, con i test per le vetture da gara in programma sulla strada provinciale 121, in contrada Cangemi, a Termini. Alle 14 lo start dal Village

Poco più di duecento equipaggi e circa 600 persone impegnate per la riuscita dell'evento. E' stata presentata ieri l'edizione numero 106 della Targa Florio, organizzata da Ac Palermo - recentemente commissariato - con il supporto di Aci Sport, che il 6 e 7 maggio sarà terzo appuntamento di Campionato italiano assoluto rally Sparco con 60 iscritti, poi la Coppa Rally di Zona con 80 iscritti e la Targa Florio Historic Rally che è terzo round di Campionato italiano con 63 iscritti. Sono 203 in tutto gli equipaggi che animeranno l'edizione di quest'anno della corsa automobilistica più antica del mondo e si sfideranno sulle strade delle Madonie.

I motori si accenderanno domani mattina dalle 8 con i test per le vetture da gara in programma sulla strada provinciale 121, a Cangemi (Termini). Alle 14 lo start dal Targa Florio Village ubicato presso il porto di Termini, sede anche del parco assistenza e del traguardo nella serata di sabato 7. Presenti tutti i protagonisti annunciati delle tre gare, cinque i marchi rappresentati. Ad illustrare i particolari della 106^ Targa Florio, presenti il commissario straordinario dell'Ac Palermo Giovanni Pellegrino, il direttore Giovanni Caturano e il direttore generale Aci Sport, Marco Rogano.

1 Conferenza Targa Florio 4 maggio 2022-2

"La diversità può favorire la collaborazione purché libera da pregiudizi", ha sottolineato Giovanni Pellegrino, evidenziando la rapidità con cui si è lavorato negli uffici di viale della Alpi, per garantire il regolare svolgimento di un evento che è "Continuità nella tradizione", ed ha poi concluso portando il saluto del presidente di Aci, Angelo Sticchi Damiani, e ringraziando per la costante collaborazione il delegato-fiduciario Aci Sport Sicilia e presidente della commissione Rally, Daniele Settimo.

In apertura dell'incontro è arrivato un messaggio di saluto da parte di Maria Terranova, prima cittadina di Termini Imerese, in un brano del quale si legge: "Un ringraziamento particolare va agli organizzatori che hanno previsto lo start e il traguardo a Termini Imerese. Questa città fa parte della storia dell'automobilismo mondiale che inizia con la Targa Florio. Nonostante tutto, la nostra comunità ha voglia di tornare a guardare al futuro, proprio come faceva, oltre cento anni fa, Vincenzo Florio che continua ad ispirarci con la sua celebre frase 'Continuate la mia opera perché l'ho creata per sfidare il tempo'".

I particolari tecnici e del programma della 106^ Targa Florio sono stati spiegati dal direttore generale di Aci Sport Marco Rogano: "Abbiamo più volte affiancato Ac Palermo per salvaguardare la gara che è dei siciliani ed è icona della regione nel mondo - ha specificato - siamo grati alla città di Termini, da sempre al fianco del prestigioso evento che vi è tornato con sede di partenza, Targa Florio Village e traguardo, sebbene siano negli occhi di tutti le affollate partenze da Palermo, che auspichiamo di ritrovare".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il rombo di 200 motori accende la Targa Florio, tutto pronto per la partenza della corsa

PalermoToday è in caricamento