rotate-mobile
Altro

Il Telimar ospita l’Ortigia: si giocherà ancora a porte chiuse

Il match, valido per la decima giornata del campionato di pallanuoto maschile di Serie A1 sarà una ghiotta anteprima della doppia sfida di Len Euro Cup, quando le due compagini siciliane si affronteranno nelle semifinali

Sarà derby a porte chiuse, quello di domani alla Piscina Olimpica Comunale di Palermo fra i padroni di casa del TeLiMar e i cugini del Circolo Canottieri Ortigia. Il match, valido per la decima giornata del Campionato di pallanuoto maschile di Serie A1 sarà una ghiotta anteprima della doppia sfida di LEN Euro Cup, quando le due compagini siciliane si affronteranno nelle semifinali, con gara di andata e di ritorno, ad inizio 2022.

Domani, sabato 4 dicembre, invece, fischio d’inizio alle ore 15 agli ordini degli arbitri Raffaele Colombo e Stefano Pinato. La partita sarà visibile in diretta streaming sulla pagina Facebook TeLiMar Pallanuoto.

Il Club dell’Addaura si presenta all’appuntamento dopo aver studiato a fondo la partita di sabato scorso persa contro la Pro Recco a Punta Sant’Anna. Una battuta d’arresto, quella contro i Campioni d’Europa in carica, che coach Gu Baldineti ha già archiviato: "È stata una partita dura, complicata, con condizioni climatiche difficili. Penso, però, che alla fine la squadra abbia giocato, nonostante il risultato dica altro. Siamo riusciti a schiacciare il Recco a zona. Il problema sono state le conclusioni su cui abbiamo sbagliato tanto, ma rimango molto fiducioso per la partita di domani con l'Ortigia".

Gli aretusei arrivano a Palermo dopo aver consolidato il secondo posto, proprio dietro al Recco, con la vittoria casalinga della scorsa settimana contro la Roma Nuoto, ferma a 1 punto in coda alla classifica insieme alla Lazio Nuoto. Una squadra, quella allenata da Piccardo, che "è cresciuta molto da inizio stagione e dalla sfida che ci ha visti vincitori a Siracusa in Coppa Italia. Una squadra che fa del ritmo sostenuto e delle ripartenze il suo punto di forza. In campionato finora non hanno mai perso. Sarà una partita difficile, equilibrata, in cui vincerà chi sbaglierà di meno, ma noi abbiamo tutte le potenzialità per far bene". Un derby fa sempre storia a sé: "Ci teniamo tutti – prosegue il tecnico ligure –. La rivalità sportiva, sana – sottolinea Baldineti –, si sente ed è contagiosa. Tutti vogliono far bene e non ho dubbi sull’approccio che avranno i ragazzi in acqua. So che manterranno la giusta concentrazione e ci metteranno lo stesso impegno di sempre, che non è mai mancato da inizio stagione. L’attenzione, ogni tanto, sì, ma in partite come queste le giuste motivazioni non mancano di certo".

I palermitani occupano al momento il sesto posto in classifica, avendo avuto lo svantaggio di affrontare tutte le big - Pro Recco, Brescia e Rari Nantes Savona - in trasferta, e Trieste in casa, in questo girone di andata che si concluderà a gennaio con tre impegni, almeno sulla carta, più abbordabili. Ultimo ostacolo, questo derby che si prospetta caldissimo come sempre: "Questa stagione vede la pallanuoto siciliana sugli scudi con tre squadre in A1 che stanno disputando un eccellente Campionato e TeLiMar ed Ortigia che si contenderanno l’accesso nella finalissima della LEN Euro Cup – afferma il Presidente Marcello Giliberti -. Avremo modo di assistere, quindi, ad un match spettacolare, come tutti i derby giocati negli ultimi anni contro i cugini siracusani, con i quali ci lega un rapporto di collaborazione e che ci vede in acqua sempre impegnati in match tiratissimi, che si risolvono sempre a quarto tempo perché cui nessuno ci sta a perdere. Credo che le due squadre si equivalgano, confido sull’esperienza e sulla caratura del nostro tecnico e di alcuni nostri top player, come sulla freschezza e sul DNA palermitano degli altri componenti del nostro roster, per sfoderare una grande prestazione che, se non sbaglieremo nulla, potrà consentirci di ottenere un risultato importantissimo. Purtroppo, ancora manca l’agibilità e giocare senza il nostro pubblico sarà per noi un grande handicap. Spero che l’Amministrazione Comunale risolva il problema e che già da gennaio possiamo giocare con il nostro pubblico a sostenerci".

Intanto, subito dopo il match, oltre a Nicosia e Marziali che raggiungeranno il Settebello a Zagabria per il secondo common training con la Croazia - in cui è convocato Andrija Basic - dopo quello di inizio novembre, confermati per il progetto tecnico della Nazionale Azzurra anche Mario Del Basso e Davide Occhione. I due si uniranno agli altri atleti scelti dal CT Sandro Campagna, per proseguire il loro percorso di crescita, dal 5 all’8 dicembre, al centro federale di Ostia.

Le formazioni

TeLiMar: 1. Nicosia, 2. Del Basso, 3. Turchini, 4. Di Patti, 5. Occhione, 6. Vlahovic, 7. Giliberti, 8. Marziali, 9. Lo Cascio, 10. Irving, 11. Lo Dico, 12. Basic, 13. De Totero - Allenatore: Marco Gu Baldineti
C.C. Ortigia: 1. Tempesti, 2. F. Cassia, 3. F. Condemi, 4. A. Condemi, 5. Klikovac, 6. Ferrero, 7. Di Luciano, 8. Gallo, 9. Giribaldi, 10. Rossi, 11. Vidovic, 12. L. Cassia, 13. Piccionetti – Allenatore: Stefano Piccardo
Arbitri: Raffaele Colombo e Stefano Pinato - Delegato: Gianluca Centineo

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Telimar ospita l’Ortigia: si giocherà ancora a porte chiuse

PalermoToday è in caricamento