rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Altro

Pallanuoto, il Telimar chiude le final eight di Coppa Italia al quarto posto

Il club dell’Addaura resta agganciato alla Rari Nantes Savona fino all’ultimo. Alle Piscine di Albaro finisce 10-9 per i liguri

Obiettivo di inizio stagione raggiunto: il Telimar Palermo chiude la Coppa Italia tra le migliori quattro. Alla Piscina di Albaro (GE), oggi intitolata a Marco Paganuzzi, nella finalina per il terzo posto è la Rari Nantes Savona a spuntarla di misura: 10-9 per i liguri il risultato finale, con il club dell’Addaura capace di restare ancorato per tutto il match e sul finale ha anche l’occasione di strappare un pareggio agli uomini di Angelini. Ottima prova di carattere dei ragazzi allenati da Gu Baldineti, che sabato prossimo ospiteranno per il round Scudetto del Campionato di A1 i campioni d’Europa in carica della Pro Recco, in un test fondamentale in ottica Gara 2 della Finale di Euro Cup a Sabadell del 26 marzo.

"Essere tra le migliori quattro in Coppa Italia per il secondo anno consecutivo è - commenta l'allenatore Gu Baldineti - una soddisfazione per tutta la società. Venerdì abbiamo affrontato il Quinto che aspettava questa partita da mesi, erano agguerritissimi. Partita difficilissima, con il pareggio agguantato da loro a meno di un secondo dal termine. I rigori ci hanno portato avanti, ma lo abbiamo pagato ieri contro il Brescia in termini fisici e mentali, tanto che non abbiamo giocato secondo il nostro reale valore. Oggi è stata una bella sfida. Dobbiamo riuscire a limare alcune ingenuità, ma sono fiducioso per la finale contro il Sabadell, perché già oggi ho rivisto a sprazzi quello che abbiamo mostrato in modo più concreto contro i Leoni in Campionato e contro i catalani all’andata". 

"Siamo molto orgogliosi di essere arrivati per la seconda volta consecutiva in final four. Tuttavia, dobbiamo sicuramente fare mente locale - dichiara il capitano della squadra Fabrizio Di Patti - su ciò che non è andato bene in questo concentramento di Coppa Italia e lavorare insieme. L’obiettivo è migliorarci e crescere sempre più in previsione della finale di LEN Euro Cup, ma anche delle fasi finali del Campionato. In ogni caso, l’aspetto positivo, di cui vado fiero, è che siamo una squadra unita, forte e che guarda sempre avanti".

La cronaca

Bruni sblocca il risultato su uomo in più e il Savona raddoppia poco dopo con un tiro angolato di Rizzo. Il Telimar non ci sta e riporta equilibrio con Vlahovic e Basic, entrambi in superiorità numerica. Nel secondo periodo, Campopiano riporta il Savona davanti su uomo in più. Liguri che prima trasformano con Rizzo un rigore fischiato per la mancata uscita di Di Patti dopo l’espulsione temporanea e poi allungano sul 2-5 con Iocchi Gratta. Il Club dell’Addaura prova a ricucire nuovamente, trascinato da Basic a uomini pari e da Marziali in più per il 4-5. 

All’inversione di vasca, è ancora il Savona avanti con Bruni e Fondelli, entrambi in superiorità, per il 4-7. I palermitani tengono viva, però, la partita, accorciando con Irving in più e con un alzo e tiro a uomini pari di Basic per il 6-7, quando mancano 2’40 al termine del terzo tempo. Poi, Molina allunga ancora su uomo in più per il 6-8. A Marziali in superiorità ribatte di nuovo Molina a uomini pari per il 7-9 che chiude il periodo. Gli ultimi otto minuti di gioco si aprono con il goal dai cinque metri di Fondelli, a cui rispondono Irving a uomini pari con una conclusione a fil di palo e Occhione su uomo in più per il 9-10 definitivo. 

"La finale di oggi per il terzo e quarto posto è stata molto intensa. Purtroppo, sempre in salita per noi, che abbiamo avuto, però, il merito - dice il presidente Marcello Giliberti - di restare sempre in partita, credendoci sino alla fine. Il risultato finale lo ritengo equo, avendo espresso la storica Rari Nantes Savona un gioco più continuo e con meno errori rispetto a noi. Il livello quest'anno è altissimo e restare fra le prime quattro è un grandissimo risultato, che conferma il nostro standard di questa straordinaria stagione, in cui abbiamo conquistato la Finale in LEN Euro Cup ed in cui siamo in corsa nel Girone Scudetto. Abbiamo quindici giorni per preparare il ritorno contro Sabadell in Spagna, che è chiaramente diventato il nostro principale obiettivo di questa stagione. Siamo comunque soddisfatti per il percorso fatto finora, che conferma il nostro standard elevato".

TELIMAR vs RN SAVONA 9-10
TeLiMar: Nicosia, Del Basso, Turchini, Di Patti, Occhione 1, Vlahovic 1, Giliberti, Marziali 2, Fabiano, Irving 2, Lo Dico, Basic 3, Washburn - Allenatore: Marco Gu Baldineti
RN Savona: Massaro, Rocchi, Patchaliev, Vuskovic, Molina Rios 2, Rizzo 2 (1 rig.), Caldieri, Bruni 2, Campopiano 1, Fondelli 2 (1 rig.), Iocchi Gratta 1, Giovanetti, Turazzini – Allenatore: Alberto Angelini
Arbitri: Attilio Paoletti, di Roma, e Luca Bianco, di Gavardo (BS) 
Parziali: 2-2; 2-3; 3-4; 2-1.
Superiorità: TeLiMar 6/13; RN Savona 5/11 + 2 rigori 
Note: Uscito per limite di falli Di Patti (TeLiMar) nel III tempo.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallanuoto, il Telimar chiude le final eight di Coppa Italia al quarto posto

PalermoToday è in caricamento