rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Altro Isola delle Femmine

Il meglio della pallamano da spiaggia d'Europa a Isola delle Femmine: finali a giugno

La macchina organizzativa targata Cus Palermo e Figh è già all’opera da mesi e per il territorio questo sarà un appuntamento dal profumo internazionale

Il meglio del beach handball europeo torna a Isola delle Femmine. Dal 9 al 12 giugno prossimi, infatti, la località palermitana ospiterà la nuova edizione delle EBT Finals, l’apice del tour europeo 2021/2022 di beach handball ideato dalla EHF (European Handball Federation) e composto da tutti i più importanti tornei a livello continentale.

Un evento, le EBT Finals, assegnato alla FIGH (Federazione Italiana Giuoco Handball) per il triennio 2022-2024, dopo le tre edizioni consecutive di Champions Cup – la Champions League del beach handball – svolte proprio in Sicilia fra 2018 e 2021, e la cui organizzazione operativa è stata affidata dalla Federhandball al Cus Palermo, chiamato ad esercitare un ruolo centrale e di primo piano nella gestione della manifestazione già da queste settimane e fino ai giorni in cui i migliori club del continente si sfideranno.

Le date cerchiate in rosso sono quelle del 9-12 giugno. La manifestazione coinvolgerà 32 squadre – 16 maschili e 16 femminili – per un totale di 600 fra atlete, atleti, tecnici e addetti ai lavori. Il clima estivo siciliano e la location, da sempre molto animata sin dalle prime settimane di giugno, completeranno il quadro di una quattro giorni di qualità.

Per le EBT Finals, evento di punta riservato ai club, non sarà la prima volta nel nostro paese. Il torneo infatti si è già tenuto nel 2004 a Salerno e nel 2017 a Gaeta. Mai prima d’ora, però, la Federazione europea aveva scelto di assegnare la manifestazione per un triennio ad uno stesso paese. La macchina organizzativa Cus Palermo e FIGH è già all’opera da mesi e per il territorio palermitano questo sarà un appuntamento dal profumo internazionale, che attrarrà appassionati dall’intero continente, al seguito delle proprie squadre del cuore e che avranno il piacere di concedersi un soleggiato weekend in Sicilia da turisti.

Verranno allestiti tre campi, il principale (uno stadio outdoor da 1000 spettatori) e due ai fianchi (da 200 posti ciascuno). La copertura televisiva verrà garantita dalle lunghe dirette social, in onda sui canali ufficiali EHF e da un piano di comunicazione che cullerà appassionati ed addetti ai lavori fino al grande esordio del 9 giugno.

Durante il weekend precedente, dal 3 al 5 giugno, ci sarà un appuntamento d’apertura: verranno organizzati, infatti, degli eventi di esibizione di Beach Volley e Beach Soccer. Un momento nel quale assistere a splendidi match tra atleti siciliani di spessore, ma anche nei quali provare queste discipline. I campi allestiti, infatti, saranno a disposizione dei turisti e sportivi del territorio.
Per il Cus Palermo, dopo le partnership di prestigio dell’ultimo triennio e le proficue collaborazioni con i principali Enti e Federazioni del panorama regionale e nazionale, arriva l’occasione per tornare a gestire le redini di un evento sportivo di grande prestigio. Proprio come accadeva negli anni ’90 e 2000, quando la società cussina era parte integrante di ogni rassegna internazionale organizzata sul territorio.

Dalle parole del presidente Cus Palermo, Giovanni Randisi, emergono orgoglio e tanta voglia di fare: “Dopo tanti anni in cui a Palermo non si organizzavano eventi sportivi internazionali (l’ultimo fu nel 1997 le Universiadi, evento senza precedenti), ci tuffiamo nelle EBT Finals per rilanciare le attività sportive dopo due anni di Pandemia. Si tratta di una manifestazione su spiaggia che vede la Sicilia grande protagonista, scelta per ospitarla nonostante ci fosse grande concorrenza. La bellezza della nostra terra si presta al meglio anche ai grandi eventi sportivi prettamente estivi. Abbiamo colto di buon grado l’invito della FIGH Sicilia – prosegue – coinvolgendo il Comune di Isola delle Femmine e la Regione Siciliana, perché vogliamo centrare un ottimo risultato nel campo sportivo, ma anche sul piano turistico. Tanti tifosi ed appassionati, infatti, cogliendo l’occasione per poter assistere dal vivo al principale evento estivo per club del loro sport preferito, verranno a trascorrere un weekend in Sicilia. Dopo una pandemia e con una guerra in corso, dare la possibilità a tante persone provenienti da altri paesi di partecipare e scoprire il nostro territorio e cultura, è per noi tutti una grande occasione. Per favorire il nostro legame con tutte le principali federazioni, abbiamo inserito nel programma eventi di Beach Volley e Beach Soccer, coinvolgendo anche le scuole e gli studenti universitari, allestendo per loro un’arena in cui praticare i tre sport ‘Beach’. Si tratta, quindi, di un grande evento per tutti gli appassionati di sport, vacanze e mare. Poter giocare in un campo di tale bellezza è un’occasione unica”.

Pasquale Loria, presidente FIGH, rimarca il ruolo di prim’ordine ricoperto dalla Federazione nell’organizzazione di eventi sportivi internazionali: “L’assegnazione delle EBT Finals all’Italia per il triennio 2022-2024, decisione che mai prima d’ora la EHF aveva assunto, è un chiaro riconoscimento delle doti organizzative della nostra Federazione, testimoniate già negli anni scorsi dai successi avuti nel beach handball con la Champions Cup e nell’indoor con le due edizioni dell’EHF Championship femminile ospitate nel 2019 e nel 2021. Isola delle Femmine e la Sicilia, proprio attraverso la Champions Cup, si sono già dimostrate luogo ideale per un appuntamento come le finali del tour europeo. Quest’anno, per la prima volta, come Federazione siamo felici di avere trovato nel Cus Palermo un partner estremamente proattivo e impegnato sin da subito nella gestione operativa e organizzativa della manifestazione. L’intento della FIGH, attraverso eventi di grande rilievo come le EBT Finals, è attivare processi sul territorio virtuosi e volti alla promozione della pallamano e del beach handball agli occhi del grande pubblico, delle giovani generazioni, degli sponsor. In questo la Sicilia e Isola delle Femmine hanno già dimostrato di essere lo scenario perfetto. Ancora di più in questa occasione, durante mesi estivi e con la possibilità finalmente di aprire le porte al pubblico senza riserve. Sono sicuro che le EBT Finals rappresenteranno una grande vetrina in una location straordinaria”.

Sergio D’Antoni, presidente CONI Sicilia, sottolinea quanto l’evento possa dare slancio allo Sport siciliano, anche in tema di discipline estive: “le EBT Finals sono una grande occasione per lanciare un percorso nel quale la Sicilia possa diventare un riferimento negli sport estivi, praticati in spiaggia. Tanti atleti arriveranno da tutta Europa, è qualcosa di significativo perché gli Sport giocati in spiaggia sono diventati ormai un elemento trainante per molte discipline. Come CONI è fondamentale che ci siano sempre più eventi di questo tipo, perché la Sicilia con suo elevato numero di splendide spiagge può diventare all’avanguardia in questo settore”.
Tra gli artefici di questo evento ci sarà anche Sandro Pagaria, presidente FIGH Sicilia: “siamo reduci dalle tre edizioni della Champions Cup, ovvero la Champions League di Beach Handball e con l’evento di quest’anno si apre una nuova parentesi. Le Finali EBT costituiscono la più importante rassegna per club d’Europa. Sicuramente una manifestazione che ha un enorme richiamo, grazie alla quale si può coniugare Sport e Turismo. Siamo molto fiduciosi sulla riuscita di questa edizione e quelle dei prossimi due anni e possiamo sicuramente includere questi eventi tra i principali che verranno organizzati in Sicilia”.

La location che ospiterà le EBT Finals sarà Isola delle Femmine. Grande soddisfazione espressa dal Sindaco, Orazio Nevoloso: “Ancora una volta lo splendido scenario della spiaggia di Isola delle Femmine farà da cornice ad una delle più importanti manifestazioni internazionali di Handball beach. Siamo molto soddisfatti che la scelta sia nuovamente ricaduta sul nostro territorio, è il segno tangibile della scommessa vinta. Inoltre, l’evento assume una connotazione ancora più significativa e strutturata con l’ingresso di un partner importante come il CUS Palermo. L’evento farà da apripista ad una stagione turistica che si annuncia fra le più importanti degli ultimi anni“.

La sinergia con l’Università degli Studi di Palermo sarà, anche questa volta, uno dei cardini della manifestazione. Gli studenti UniPa avranno la possibilità di assistere, ma anche scendere in campo nella splendida cornice di Isola delle Femmine. A sottolinearlo è Antonio Palma, Direttore Scientifico della Scuola dello Sport, Delegato del Rettore al coordinamento delle politiche sportive di Ateneo e presidente CSU: “l’Università di Palermo è orgogliosa di accogliere questa prestigiosa kermesse europea, ad Isola delle Femmine, incantevole scenario. Speriamo che al contempo rappresenti il ritorno alla normalità con lo Sport pronto a diventare, una volta ancora, un traino per il turismo”.

Coinvolgimento ed entusiasmo manifestato anche dal presidente LND Sicilia, Sandro Morgana: “Partecipiamo con favore a questa grande rassegna sportiva del CUS Palermo e della Federazione di Pallamano. Saremo presenti con delle iniziative di promozione del Beach Soccer e non possiamo che essere soddisfatti e gioiosi per quello che sarà un evento importante e di grande spessore. Ringraziamo Cus e FIGH per quello che stanno facendo”.

Nel programma che riguarda anche il weekend 3-5 giugno, ci sarà un’ampia parentesi dedicata anche al Beach Volley. A tal proposito il commento di Nino Di Giacomo, presidente FIPAV Sicilia, è in linea con la soddisfazione generale: “è importante far parte di questo calendario che il Cus Palermo sta proponendo. Lo Sport siciliano è in piena ripresa dopo due anni di stop forzato e riportare di nuovo sulle nostre spiagge e città tifosi ed atleti è qualcosa di stimolante, con la speranza di non fermarci più”.

Gli studenti, come detto, avranno un ruolo centrale, come spesso accade nelle iniziative del Cus Palermo. A confermarlo è Giovanni Caramazza, Coordinatore regionale Educazione Fisica e Sportiva dell’ufficio regionale. “Sono felice per questa iniziativa che sta organizzando il Cus. L’ultimo grosso evento organizzato in Sicilia, a livello studentesco, sono state le finali di Beach Volley. E dopo tre anni riprendere con questa grossa manifestazione, sempre sulla spiaggia, mi emoziona molto. Dopo il periodo Covid bisogna insistere sulle attività svolte in un ambiente naturale, sono il massimo per i nostri studenti, sia sul piano fisico che psicologico, costretti per lunghi periodi a vivere al chiuso. Sarò presente con tanti studenti, partecipando e dando il nostro contributo affinché l’evento possa avere un ottimo successo“.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il meglio della pallamano da spiaggia d'Europa a Isola delle Femmine: finali a giugno

PalermoToday è in caricamento