Altro

Domenica mezza maratona a Mondello, favoriti due atleti del Burundi

La gara è stata presentata oggi. Il via alle 8.15 sarà dato dall'arcivescovo Corrado Lorefice. Onesphore Nzikwinkunda e Olivier Irabaruta i due nomi da battere

Onesphore Nzikwinkunda e Olivier Irabaruta sono gli atleti da battere nella settima edizione della Palermo International Half Marathon di domenica prossima (17 ottobre) a Mondello. Entrambi del Burundi sono, già, stati protagonisti in Sicilia: Nzikwinkunda ha vinto nel 2018 il Giro podistico di Castelbuono e nel 2019 si è piazzato terzo assoluto proprio nella Palermo International Half Marathon, valevole quell’anno per il titolo italiano, mentre Irabaruta ha recentemente vinto con la società di appartenenza, Quercia Trentingrana, i 5.000 metri della finale argento dei campionati italiani per Società disputati allo Stadio delle Palme.

"Sono due atleti che possono battere il record della corsa (appartiene al keniano Joel Maina Mwangi, primo  nel 2019 con il tempo di 1h02:29, ndr)  – ha sottolineato Nando Sorbello, presidente dell’ASD Agex, storico organizzatore della gara - Nzikwinkunda e Irabaruta hanno nelle gambe un gran tempo, ma sono convinto che ci sarà battaglia con Mohamed Idrissi (reduce dal suo terzo successo domenica scorsa nella Mezza Maratona della Concordia, ndr) che può ben interpretare il ruolo di outsider e con Abdelkrim Boumalik, anche da over 50, rimane assai competitivo".

La gara, in programma domenica 17 ottobre sul classico circuito tra le strade di Mondello Valdesi ed il centro città valida quale secondo tappa del Running Sicily-Coppa Conad, è stata presentata questa mattina nei locali dell’Istituto Salesiano Don Bosco Villa Ranchibile di Palermo, sede del Centro per la Pastorale dello sport, turismo e tempo libero dell’Arcidiocesi. Oltre al traguardo della Mezza Maratona, la Palermo International Half Marathon sarà valida anche per il Campionato Italiano Assoluto Paralimpico.

"E’ una bellissima soddisfazione avere il campionato italiano a Palermo con atleti non vedenti ed amputati – ha sottolineato Roberta Cascio, vicepresidente regionale del CIP - il mondo paralimpico è sempre presente ed ha voglia di partecipare a queste manifestazioni. Sicuramente la pandemia aveva rallentato tutto il mondo sportivo, ora che siamo in un momento di ripresa, i nostri ragazzi hanno voglia di ricominciare ed i risultati li stiamo vedendo in tutti i campi".

Oltre alla mezza maratona, domenica è in programma anche un traguardo sui 10,5 km. E’ ancora possibile iscriversi collegandosi al sito www.runningisicily.it. Finora sono oltre 300 gli atleti, in rappresentanza di ben 14 nazioni, che hanno assicurato la loro presenza. Il pettorale n. 1 è stato assegnato a Onesphore Nzikwinkunda, mentre il 2 ad Olivier Irabaruta.A dare domenica alle 8.15 il via alla gara, sarà l’Arcivescovo di Palermo, Corrado Lorefice.

“Siamo onorati della sua presenza – ha sottolineato Sorbello – siamo convinti che lo sport debba e possa fare molto soprattutto per quei ragazzi che hanno bisogno di esempi positivi. L’intero ricavato di una non competitiva sui 3 km., in programma sempre domenica, sarà devoluto in beneficenza alla Arcidiocesi a sostengo dei tanti progetti a favore di chi ha più bisogno”.

Se Nzikwinkunda ed Irabaruta sono gli atleti da battere tra gli uomini, nelle donne la favorita è Annalisa Di Carlo. Fari puntati anche su Annalisa Locatelli che nel 2018 ricevette anello e richiesta di matrimonio dal fidanzato (adesso marito) proprio sul traguardo di Mondello. E a Mondello la Locatelli tornerà domenica per correre spingendo la carrozzella con la figlia nata nei mesi scorsi.

“E’ una straordinaria manifestazione, una di quelle manifestazioni che nel 2020 è saltata, purtroppo, per la pandemia – ha detto l’assessore allo Sport del Comune di Palermo, Paolo Petralia - l’amministrazione comunale ha fortemente voluto e sostenuto la Palermo International Half Marathon, una gara di valore che porta anche un grande indotto sportivo e di turismo sportivo alla nostra città”.

La Palermo International Half Marathon si svolgerà nel pieno rispetto delle misure anticovid. Grazie alla collaborazione con l’Associazione Medico Sportiva, guidata a Palermo da Beppe Virzì, gli atleti in gara sabato all’Antico Stabilimento Balneare potranno sottoporsi al tampone rapido (iniziativa in collaborazione con l’Asp di Palermo), mentre sabato l’Azienda Villa Sofia-Cervello allestirà un punto vaccinale mobile aperto a tutti. La manifestazione, organizzata dall’ASD Agex di Nando Sorbello, è realizzata grazie al supporto di Conad, Cisalfa, Aziz technology, Astercar Kia, Ente Promozione Sportiva Opes, Palm Smart Senior Resort e Crt Sicilia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Domenica mezza maratona a Mondello, favoriti due atleti del Burundi

PalermoToday è in caricamento